• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Spurgo e Pulizia impianto di raffreddamento motori Fire 8v

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Un autoriparatore che mi dicesse di tenere la valvola termostatica bloccata aperta gli chiederei se anche sulle sue auto lo farebbe.
E se mi rispondesse di sì direi che non vorrei più essere un suo cliente.
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Unica modifica al termostato possibile è quella di accorciare di una o due spire la molla che lo fa chiudere in maniera che chiuda più lentamente e quindi fa circolare il liquido un pochino più a lungo ma mantenendo la sua funzione primaria. Ma da fare solo in caso estremi e se proprio non riesci a risolvere il problema...

--- Messaggio doppio unito ---

Io lo avevo fatto sulla mi mk1 ma poi ho messo un termostato nuovo appena ho risolto il problema... e ci ho messo parecchio a capire cosa fosse a causare il leggero surriscaldamento... avevo i tuoi stessi sintomi e alla fine ho risolto facendo due flush e sostituendo il paraflù 11 con L' up
 
Auto
Punto 1.2 75 ELX 1997
azz ho appena acquistato 5 litri di paraflu 11
Oggi passo a compare il flush, ne farò due anche io e poi riproverò con il paraflu 11..speriamo bene!

grazie a tutti
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Il paraflu UP può essere meglio, ma vista l'età dell'auto, Paraflu 11 ci da' meno pensieri sui metalli.

Un risciacquo male non farà.
 
Auto
Punto 1.2 75 ELX 1997
ragazzi una domanda..se fosse di nuovo la testata immagino che il liquido del radiatore diminuirebbe giusto?
cmq ieri ho fatto il secondo cambio del liquido e la macchina da ferma in garage non superava la metà..oggi la uso tutto il giorno e taac inizia a salire oltre.
io penso che lo spurgo sia stato fatto bene..ho seguito passo passo tutto.
accellerando bolle nella vaschetta non ne fa..

andrò da un meccanico a questo punto! è un mese che vado avanti a cambiare pezzi.

non credo nemmeno che un flush possa risolvere il problema, penso ci sia dell'altro
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Dipende da come si rompe la guarnizione della testa.
 
Auto
Punto 1.2 75 ELX 1997
Esito del meccanico: non è la guarnizione.
Questa volta sono andato da un altro meccanico che ha sostituito il tappo della vaschetta + l'unico sensore che non era stato ancora sostituito cioè quello della temperatura che si trova sul collettore d'aspirazione (difficilmente poteva essere lui visto che il bulbo attivava la ventola a 90° e quando questo capitava sul cruscotto erano indicati 90° per cui sia bulbo che sensore temperatura a 90° si trovavano)

Il problema è rimasto, nel senso che la temperatura anche dopo diverse ore di utilizzo e dopo averla lasciata ferma accesa per due ore sale a poco più di 90° e da li non si smuove (il meccanico dice che dovrebbero essere 93°/94°) e con questa temperatura la guarnizione di testa non si brucia ( mi stava prendendo un coccolone quando mi ha detto che l'aveva lasciata accesa ore con la temperatura sopra i 90°)

Ho fatto presente al meccanico che a testata smontata nei condotti del monoblocco dove passava l'acqua era presente una sorta di melma nera morbida sulle pareti dei cilindri, probabilmente l'olio di quando si è bruciata la testata e che nonostante i diversi cambi di liquido (a testata rimontata) quello schifo non l'ho mai visto uscire dalla vaschetta di espansione, nel senso che l'acqua è sempre stata azzurra.
Lui sostiene che probabilmente quello schifo si dev' essere per forza scollato da li e che probabilmente sarà finito nel radiatorino del riscaldamento (anche se l'aria calda arriva alla grande e scollegando i manicotti e soffiandoci con delle bombolette di aria compressa da li non è uscito nulla se non aria).
Il meccanico dice che per induzione il radiatorino funzionerebbe anche se sporco (infatti adesso funziona)
Sempre il meccanico dice che potrebbe essere la pompa dell' acqua ma questa l'ho messa nuova quando ho rifatto la testata., per cui l'escluderei...altra sua ipotesi, il monoblocco con qualche problema (tipo??)

Voi cosa mi consigliate, un flush potrebbe sciogliere questo schifo, perché mi fa strano che la temperatura cosi alta dell'acqua non se lo sia portato via..
Altra domanda, possibile che si possa essere depositato solo nel radiatorino del riscaldamento?? E se si perché proprio li?

Non vorrei fosse, anche se ha solo un anno e mezzo, il termostato che non apre del tutto?? Il meccanico però non ne era convinto..

grazie
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Perchè i passaggi del liquido nel radiatorino e nel radiatore sono quelli più stretti.
Se vuoi sciogliere la melma ci vuole qualcosa che aiuti ad emulsionare questa roba con l'acqua. E fare tanti risciacqui.
 
Auto
Punto 1.2 75 ELX 1997

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Non ne ho la più pallida idea. Prima di cominciare, però... guardati il filmato di @ElCaimanDelPiave sul flush del circuito di raffreddamento...
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Vai da un ricambiata fisico e spieghi a lui cosa devi pulire così ti da il prodotto adatto... c'è ne sono di tanti tipi a secondo dello sporco che devi eliminare...
 
Auto
Punto 1.2 75 ELX 1997
Il problema è che i ricambisti che conosco sono tutti un po furbetti, nel senso che ti rifilano quello che hanno e se ne fregano altamente di quale sia il tuo problema :-(

Sto cercando in rete i possibili prodotti ma..escono sempre i soliti due...non credo però che siano studiati per eliminare olio!
La maggior parte riporta ruggine\fango ecc..insomma li vedo generici e nona datti allo scopo.


Stavo pensando, vorrei però dei vostri pareri, di fare cosi:

-Scollegato i tubi che dal radiatore che vanno al motore e lo lascio solo...tappo tutto e lo riempo di sgrassatore (non il solito chanteclair ma uno più forte che usano nelle aziende per la pulizia di grasso e altro a base di solvente) una volta a mollo per un paio di ore scolo tutto e risciacquo abbondantemente con la canna dell'acqua. Lo sgrassatore in questione è molto forte ma non da bruciare plastiche.

-Stessa cosa la faccio per quello dell'abitacolo

-Successivamente faccio un flush con il bardahl per la pulizia di tutto l'impianto

--- Messaggio doppio unito ---

Il mistermuscolo potrebbe creare problemi??
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Cerca di riflettere: tu conosci tutti i materiali che compongono il tuo impianto di raffreddamento?
E di questi materiali, sai in modo approfondito come interagiscono con acidi e basi?
Sai quanto deve essere concentrata una sostanza per aggredire lo sporco senza rovinare nessuno dei materiali che ci sono?

Ricordati che se è vero che il circuito è pieno di olio cotto impastato, non sarà nè facile nè veloce staccare qualcosa dal circuito stesso, anche perchè ha avuto mesi e mesi a contatto con il fluido refrigerante (tra 70 e 110°C) per cuocersi.

Io personalmente partirei con una calma olimpica, con tanta acqua, tanti contenitori e tanto tempo.
Man mano che metterai acqua e dei detergenti (meglio blandi e ripetuti piuttosto che aggressivi e far loro mangiare o rovinare qualcosa del motore) vedrai cosa esce, e se ne esce roba solida puoi fare prove per "attaccarla" con sostanze diverse.
Ricorda però di raccogliere ogni fluido che esce dal circuito di raffreddamento e di portare tutto in discarica, se non è contaminato di refrigerante può esserlo di olio, di detergente o di chissà che altro.

Non scaricarlo mai nell'ambiente.

Step successivo: se pensi di aver fretta e di voler essere veramente aggressivo, credo che ci sia un solo modo: smontare il radiatorino o entrambi i radiatori.

Una volta smontato puoi tentare con diverse sostanze ed un circolatore di lavarlo in modo più aggressivo, sapendo che intervieni solo sulla plastica del radiatore e sulla sua struttura metallica. Ma mi raccomando: prima è importante studiare i materiali per evitare che tentando di pulirlo poi te lo trovi corroso!
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Io so che i prodotti per il flash del circuito di raffreddamento sono di due tipi uno per rimuovere residui di calcare, antigelo e ruggine e l' altro per rimuovere residui di carburanti e oli. Il secondo si una appunto dopo aver riparato un guasto come quello che hai avuto tu. Ti sconsiglio di fare quello che vuoi fare per i semplice motivo che a motore freddo non riusciresti a fare una pulizia completa e gli sgrassatori fanno molta schiuma che poi sarebbe difficile da rimuovere a sua volta...
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
dovresti ripulire l'impianto con acqua e aceto e solo dopo diversi lavaggi, potrai al limite mettere il pulitore della bardahl.
L'ideale sarebbe escludere il radiatorino cavallottando i tubi e provvedere poi a fare i lavaggi ; man mano che ci si ritrova con l'olio al bordo di carico della vaschetta, si dovrebbe aspirarne la superficie. Bisogna togliere il più possibile i residui di olio, che causano bassa circolazione e attaccano i manicotti.
 
Auto
Punto 1.2 75 ELX 1997
Grazie per i consigli.
Questa mattina ne ho anche parlato con un amico abbastanza bravino, il suo consiglio è stato:

1- Scolleghi entrambi i manicotti che vanno al riscaldamento e lo risciacqui (il radiatorino) con dello sgrassatore chanteclair professionale (no a base di solventi) laciandolo un po a mollo e poi facendo ricircolare un sacco di acqua (il tutto con motore scollegato dal radiatorino in modo che non finisca nulla nel motore)
Lui dice che lo chanteclair non crea problemi alle plastiche e ai metalli e che con la canna dell'acqua è facile riuscire a togliere tutta la schiuma che si verrà a creare.

2- La stessa cosa la dovrei fare con il radiatore del motore (sempre scolegato dal motore in modo che non vi finisca del prodotto al suo interno) Fatto questo e lasciato a mollo per un po lo risciaquo con la canna dell'acqua per diversi minuti

3- Una volta sciaquati per bene entrambi i radiatori li ricollego entrambi al motore, ricarico il tutto con il vecchio paraflu (che ha ancora un bel colore azzurro) e aggiungo il prodotto della wurth

https://eshop.wuerth.it/Detergente-per-radiatore-DETERGENTE-PER-RADIATORI-250ML/5861510250.sku/it/IT/EUR/ fatto apposta anche per oli motore finiti nell' impianto di raffreddamento

4- Riscarico tutto e ricarco acqua e aceto, lascio in moto per un buon 30min e successivamente riscarico tutto e ricarico il paraflu nuovo

Voi che dite?
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Di raccogliere il fuoriuscito e di non disperderlo nell'ambiente.
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Per i primi due passaggi possono anche andare bene ma il terzo no. Il flash si fa con acqua normale senza antigelo meglio se acqua distillata se tu lo metti nel paraflù i due prodotti si annullano a vicenda. È la prima raccomandazione scritta sullenistruzioni di qualsiasi marca...
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
quando si tratta di flush dell'impianto di raffreddamento, basta usare l'acqua normale che ha un ph basico (così come il prodotto della wurth) mentre l'acqua demineralizzata ha un ph acido e meno ci sta da sola nell'impianto e meglio è.
In pratica il 50% classico di miscelazione che si fa con acqua demi e antigelo puro, serve a bilanciare il ph ottimale per l'utilizzo nell'impianto, ma se usati da soli, farebbero disastri. Quindi 250 ml di prodotto, non riescono a bilanciare 4/5 lt. di acqua demi con il ph ed è per questo, che credo sia meglio utilizzare acqua normale.
 
Auto
Punto 1.2 75 ELX 1997
Ok vada per un flacone di "disincrostante" intero aggiunto ai 4lt di acqua da rubinetto e il tutto fatto girare per una ventina di minuti al minimo (comuque su alcuni disincrostanti viene indicato di aggiungerlo al paraflu già in circolo)

Due domande:

1- Per quanto riguarda invece il lavaggio in più che vorrei fare anche con acqua da rubinetto e aceto? In questo caso come procedo, nel senso quanto di aceto e quanto di acqua?

2- Alla fine di tutto, nel caso volessi risciacquare l'impianto con la sola acqua del rubinetto (in realtà del pozzo) e in modo continuo e con motore acceso, come dovrei fare esattamente? Non ho voglia di caricare e riscaricare.
Scollego il manicotto inferiore e collego il tubo dell' acqua e poi per i restanti collegamenti\scarichi?
 
Alto Basso