• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite canali ufficiali, e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere in caso di qualunque necessità!

Benvenuti sul forum de ilpuntomanutenzione.it!

Stai navigando nella nostra community come Ospite.

Avere un account sul nostro forum ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni, visualizzare e scaricare eventuali file, vedere le immagini in formato intero, iniziare conversazioni personali con gli altri membri del forum e di utilizzare tutte le altre funzioni e le aree riservate agli utenti registrati.

Condividi la tua passione per la manutenzione auto!

Registrati ora

Nota Bene: Per attivare l'account, dopo la registrazione, è richiesta una breve presentazione agli altri utenti registrati.

Liqui Moly Ceratec: prodotto valido o specchietto per le allodole?

Auto
Fiat G.Punto 1.3 mjet 90cv - 2007 e nuova punto 1.2 8v 69cv 5p
Perché si devono usare su motori usurati non sui nuovi a mio modesto parere. Ciao Pike non ci becchiamo da un’eternità! (ho bisogno di un consiglio su un additivo per cambio ho postato qui la domanda -Grande Punto 1.3 mjt - Additivo olio cambio.
 

Ivan66

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 155 Q4 2.0 turbo 186cv 1 serie 1993 , Toyota Paseo 2 serie 1.5 90cv 1996
Ho letto tante recensioni e sono tutte positive, poi se lo si usa su un motore usurato probabilmente l’effetto riempitivo non riesce a colmare le striature dei cilindri.
Forse non mi sono spiegato bene ???

Quelle "striature" sui cilindri vengono fatte di proposito dai costruttori , o venivano visto che qualcuno dice
che i motori moderni hanno i cilindri cromati come i due tempi di una volta dove la lubrificazione avveniva
tramite l'olio mischiato al carburante ....
come ho già scritto quel reticolo serve a trattenere l'olio sulle pareti ed eliminandolo .... lascio a voi le
conclusioni .
In quanto alle recensioni anche io le leggo quando devo comprare un prodotto che non ho mai
acquistato prima ma poi seguo le mie esperienze personali ...
Tempo fa su Amazon ho letto una recensione ad una sola stella in merito ad una sonda lambda solo
perchè sul filetto non c'era gel grasso al rame , su tutte le lambda che ho comprato fino ad ora non
ne ho mai trovata una che ce l'avesse ma glie l'ho sempre spruzzato io prima di montarle , di conseguenza
direi che certe recensioni sono da prendere con le pinze valutando anche chi possa averle scritte .

Tornando ai motori moderni , sono riusciti a debellare completamente l'attrito che è la causa dell'usura
(non quella dei prestiti ad alto tasso di interesse :) ) allora dovrò aggiornarmi e provare a smontarne
qualcuno ....
Quel che mi chiedo .... ma allora perchè usano ancora l'olio ?
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Per contenere le temperature dell'attrito dei materiali. Che sono più duri di una volta, che sono più precisi nelle tolleranze anche di pochi anni fa, ma che per scorrere senza scaldarsi abbisognano ancora di olio.

C'è anche il potere detergente e disperdente, e visto che si tratta di motori a combustione..
Infine, non per importanza, il raffreddamento: l'olio è in grado di veicolare temperatura dalla zona più calda (testata, pistoni, cilindri) a quella meno calda (la coppa). Solo che poi ci vogliono i programmi e gli ingegneri per fare bene i conti...
 
Auto
Fiat G.Punto 1.3 mjet 90cv - 2007 e nuova punto 1.2 8v 69cv 5p
Guarda io non ho mai aperto un motore in vita mia però un po’ di meccanica applicata ai motori l’ho studiata e so di che parli, però faccio un lavaggio al circuito di lubrificazione e il motore diventa più rumoroso e brusco nell’erogazione della coppia e butto dentro il ceratec una volta ogni 100k km non penso che succeda
Messaggio doppio unito:

Niente di grave
 
Auto
Ibiza TGI FR 90 cv 2018
Quello che intendo dire io...i motori di qualche anno fa..erano costruiti con tecnologie che nn permettevano altro...ora sono cambiate le macchine utensili...i materiali e gli oli...i motori sono derivati da tecnologie impensabili fino a 10 anni fà...
I motori delle moto sono arrivati prima di quelli delle automobili....solo perchè seguivano due obiettivi differenti..le moto cercavano prestazioni..le auto la diminuzione dei consumi e dell'inquinamento...
Ovvio che l'attrito c'è sempre...e sempre ci sarà...ma è diminuito tantissimo nei motori di ultima generazione...
Correndo in moto...oltre a usare oli fantastici...ho provato di tutto per cercare di perdere meno cavalli dovuti all'attrito interno...e ti assicuro che con gli anti attrito si arriva anche a recuperare 2 cv....ovviamente il tutto testato al banco prova...purtroppo nn parlo di ceratec o derivati...perchè nn vanno d'accordo con la frizione che nel motore della moto è a bagno d'olio...siamo abituati a pensare il motore ha come parte critica il pistone che scorre nel cilindro...ma la parte piu critica per il motore è il banco...in particolare le bronzine...poi ci sono gli alberi a camme...infatti in un motore che viene sollecitato a freddo l'usura maggiore si ha nelle bronzine e gli alberi a camme...ho visto in gara motori cedere per la rottura delle bronzine...ma mai per rottura di pistoni o fasce elastiche...
Con il Ceratec ho esperienza come ho già scritto con la Citroen della moglie....ho iniziato a usarlo che l'auto aveva 30000 km e venduta a piu di 17000 km...e il motore era ancora in ottime condizioni...un km nn da poco per un motore di solo 1100 cc a benzina...
Cio che dici tu in parte è vero....usare il Ceratec o similari in un motore degli inizi anni 90 o ancora prima potrebbe causare i problemi da te descritti...
Poi...ho letto di utenti che usano il boro in polvere...mescolandolo con l'olio...ecco questo io nn lo farei...ma solo perchè inorridisco al pensiero di mescolare polvere all'olio....ma è una mia idea la cosa può funzionare benissimo... ;)
Messaggio doppio unito:

Ora...se gli antiattrito sono la panacea di tutti i mali..perchè nn vengono utilizzati negli oli? bella domanda...alla quale io sò rispondere solo in parte...i migliori oli sono già addizionati di antiattrito....ma i maniera diversa...la maggior parte degli antiattrito perdono la loro efficacia in pochissimi km...gli oli questo nn se lo possono permettere...a meno che nn siano oli appositamente studiati per le corse....l'olio che utilizzo io nella moto và sostituito ogni 800/1000 km...
i 50000 km promessi dal Ceratec per la sua efficacia sono una bufala enorme....dopo 5000 km vi assicuro che nn serve piu a nulla....
Quindi...secondo me il Ceratec nn rovina i motori di ultima generazione...ma sono dell'idea che utilizzare un ottimo olio...e cambiarlo piu sovente di cio che prescrive la casa...è molto meglio che usare il Ceratec...:)
 
Ultima modifica:

Ivan66

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 155 Q4 2.0 turbo 186cv 1 serie 1993 , Toyota Paseo 2 serie 1.5 90cv 1996
Quello che invece intendo dire io è che per poter valutare eventuali danni o benefici
bisogna smontarlo un motore e vedere in che condizioni rimane dopo l'uso di certe sostanze .
Può sembrare che un motore giri bene perchè non sentiamo rumori particolari o battiti anomali
ma ciò non significa che la meccanica sia in perfetta forma , il più delle volte sono proprio
questi additivi a mascherare (e non risolvere) malfunzionamenti derivati da meccaniche
usurate o danneggiate .

In quanto alla polvere di boro ....
Gli additivi chiamati ceramici ( che di ceramico non hanno nulla) non sono altro che quella
polvere disciolta in chissà quale olio , per lo meno se uno se la discioglie da se può usare
un olio uguale a quello che utilizza , l'importante è farlo col procedimento giusto senza
creare grumi ; questo comunque non cambia cosa ne pensi io .
Continuo a ritenere migliore e meno dannosa la grafite disciolta in oli come Bardahl e Motul
che rimane in sospensione nell'olio piuttosto che sostanze che alterano la corretta fisica
di funzionamento .
 
Auto
Ibiza TGI FR 90 cv 2018
certo...ma se un motore gira bene pur avendo sulla schiena svariati km vuol dire che tanto messo male nn è...e se un antiattrito riesce a mascherare parti danneggiate o usurate potremmo dire che fà gia un lavoro egregio...ma su questo ho grossi dubbi...
la grafite...usata pure quella nella moto...essendo tra i pochi antiattrito che nn danneggia i dischi frizione....nn ho riscontrato vantaggi ne svantaggi se nn quello di far diventare l'olio nero come quello di un vecchio diesel....di conseguenza potrebbe sporcare il motore.
Concludo dicendo... antiattrito nn ne uso piu...pur essendo convinto che nn fanno danni ( ovviamente si parla di marche blasonate) sono altrettanto convinto che sono inutili...preferisco utilizzare olio migliore e cambiarlo piu sovente...
Mi tengo la convinzione invece che antiattrito al teflon siano dannosi..perchè intasano il filtro olio...
 

giandula

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
toyota yaris vvti 1.3 2011 e renault clio 1.2 tce. 2009
no , ti sbagli perche' io e anni che li testo questi anti attrito e ti posso dire che con il sinflon (al teflon) dopo averlo messo dentro e dopo due giorni scoli l'olio che e ancora limpido noterai che in superficie galleggiano alcuni piccoli sedimenti bianchi tipo delle briciole di formaggio ma ovviamente non dure ma fuse con l'olio stesso ma non da intasare il filtro che a me non e mai successo . invece con il ceramik power liquid nell'olio del cambio dopo 20000km quando l'ho scolato sul fondo della baccinella e rimasto olio biancastro perfettamente della stessa viscosita' dell'olio stesso e nessuna pattina da presumere un intasamento dei filtri olio idem per quello al teflon. oltre tutto , una volta avevo postato sul forum le photo delle bronzine di biella dopo che mia moglie aveva sfasciato la coppa olio della punto td 70 e circolato per 3 km senza olio con la spia accesa dopo che il motore aveva subito in 200000km 2 trattamenti di ceramic power liquid ma al momento della sostituzione delle bronzine con mia sorpresa le ho trovate ancora in buone condizioni e non so se e stato un caso o no ma il motore diesel quando manca olio al banco il danno e sempre certo quindi in lavoro anti attrito che dura per 100000km posso dire che funziona. a tutt'ora lo utilizzo su motore cambio delle due auto che ho
Messaggio doppio unito:

2014-02-25 19.11.24.jpg 2014-02-25 19.11.33.jpg 2014-02-25 19.18.56.jpg
Messaggio doppio unito:

tieni conto che sono bronzine con all'attivo piu di 200000km e cambi olio a 10000km regolari mentre da libretto era consigliato 7.500 ai tempi ma i colli d'oca erano perfetti come nuovi
 
Ultima modifica:
Auto
Ibiza TGI FR 90 cv 2018
Le bronzine...possono essere usurate e te ne accorgi solo se controlli le tolleranze...a occhio vedi solo se sono grippate....poi nn discuto sulle proprietà del teflon...dico solo che io nn lo userei perchè può intasare il filtro dell'olio...
Il fatto che il motore è ancora in perfetta forma può essere anche per il fatto di essere sempre usato bene...mai tirate a freddo o tanto gas con marce lunghe e bassi regimi...deleterio per il banco...
Poi...se con il teflon ti sei trovato bene fai bene a continuare a usarlo... ;)
Per il filtro dell'olio...quando lo cambi..prova a aprirlo e controlli la carta filtrante...solo cosi avrai la certezza che il teflon nn intasa il filtro...io l'ho fatto... :(
Nn oso immaginare se invece di cambiare il filtro olio a 15000 km nell'auto lo avessi cambiato a 30000 km...come ormai molte case indicano il cambio olio...cosa ci avrei trovato dentro...
 
Ultima modifica:

giandula

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
toyota yaris vvti 1.3 2011 e renault clio 1.2 tce. 2009
fidati, ho aperto anche quello dopo il trattamento al teflon e con il ceramik e non ho trovato niente e parte il solito sporco di limatura di ferro che normalmente fa il motore. peccato che non avevo fatto le photo ma in questo caso delle photo che ho postato 4 mesi fa erano del filtro della renault clio con cambio olio regolare ogni 20000km con trattamento ceramik power liquid fatto 40000km prima. le bronzine se sono usurate te ne accorgi dal primo strato anti frizione che si e consumato. una volta tolto e sotto si vede il metallo nudo ovvio che non le misuro neanche perche' non hanno piu il loro spessore che si parla di centesimi l'importante e che non si rigano 20180707_185728.jpg
Messaggio doppio unito:

ripeto, nei filtri olio non ho mai trovato intasamenti ai trattamenti sia ceramici che al teflon e in 20 anni che li uso non ho mai fuso un motore, anzi ho visto l'esatto contrario. 3 km senza olio non sono pochi le photo lo dimostrano
Messaggio doppio unito:

https://lnx.ilpuntomanutenzione.it/...-e-pulizia-turbo-compressore.9928/post-159195
fiat punto 019.jpg fiat punto 021.jpg
Messaggio doppio unito:


idem per l'alberino della turbina che aveva su 250000km ed l'ho rimontato cosi' com'era con le stesse bronzine
 

Allegati

Ultima modifica di un moderatore:

giandula

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
toyota yaris vvti 1.3 2011 e renault clio 1.2 tce. 2009
le photo parlano chiaro.......... del resto ho visto motori senza anti attrito gia da buttare a 80000km. e del resto sulla mia vecchia punto non ho mai usato super oli da centinaia di euro ma solo tamoil super sint 5w40 da iper mercato e qualche volta elf.
 

Ivan66

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 155 Q4 2.0 turbo 186cv 1 serie 1993 , Toyota Paseo 2 serie 1.5 90cv 1996
Esperienze diverse , personalmente ho smesso di usarli da qualche anno
e fino ad ora non ho avuto da pentirmene ...
Lo Xado per il cambio che avevo messo nella Toyota mi ha fatto tirare avanti
altri 50.000 km ma attualmente il cambio è diventato parecchio rumoroso
anche se negli innesti è ancora bello morbido (204.000km) , presumo che
qualche cuscinetto sia passato a miglior vita quindi la sua apertura è uno dei
prossimi lavori in programma .... appena potrò fermarla in base alle priorità
di tutte le auto di famiglia ...
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Se non ricordo male ZDDP c'è in giro. Detto questo, di solito viene citato Bardhal con il Fullerene come "tipico" olio che evidenzia l'antiattrito tra le sue caratteristiche.
 
Auto
Fiat multipla jtd110 2001
Se vengono usati anche nella composizione dell olio anche da costruttori che non lo usano come pubblicità forse la risposta è li
Se non fanno niente o addirittura creano problemi non sarebbero li
I conti delle materie prime e le cause per problemi a lungo termine.....
Li troviamo anche in lubrificanti messi da costruttori come primo riempimento
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Credo però che ci sia una differenza fondamentale...
Nel caso di un olio progettato e realizzato, viene rispettato un mix di caratteristiche tra scorrevolezza, viscosità, adesività e altre proprietà chimiche con la progettazione di una durata ipotizzata.
Un additivo che potenzialmente migliora molto le caratteristiche ma dura un decimo di quanto ipotizzato dal progetto di olio, non viene inserito, preferendo magari qualcosa che può durare la metà o due terzi della durata obiettivo.

Nel caso del singolo additivo come quello di cui si parla in questo topic, non sappiamo, una volta miscelato all'olio esistente, quanta durata ha e come può modificare le caratteristiche...

Andare a pescare in olii che ottemperano le specifiche del produttore del motore dovrebbe evitare che l'olio inserito abbia caratteristiche non necessarie o in antitesi all'atteso del produttore del motore.
 

vvti

Autore di Tutorial
Auto
Toyota Aygo now 1.0 benzina 68cv anno 2010(euro 4)
Per contenere le temperature dell'attrito dei materiali. Che sono più duri di una volta, che sono più precisi nelle tolleranze anche di pochi anni fa, ma che per scorrere senza scaldarsi abbisognano ancora di olio.
Questa la spiegazione datami sul forum di Toyota riguardo alla gradazione olio del mio vvt-i(0w20) e di quello attuale che richiede addirittura lo 0w16.
 
Auto
Fiat G.Punto 1.3 mjet 90cv - 2007 e nuova punto 1.2 8v 69cv 5p
È possibile che il ceratec sia la causa dei recenti tentennamenti alla prima accensione del mattino? Per chi non lo ricordasse mi riferisco a un diesel.
Mi è capitato già tre mattine di seguito, partenza a secondo tentativo.
A oggi sono a circa 400km col ceratec e tutto procede bene, motore più fluido, più regolare, meno brusco, più silenzioso già a freddo, anche di punterie.
 
Alto Basso