• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Pulizia sensori \ voi la fate?

vvti

Autore di Tutorial
Auto
Toyota Aygo now 1.0 benzina 68cv anno 2010(euro 4)
Guardavo questo video di ema motorsport e la prima cosa che ho pensato è stata "ma chi è che fa questo tipo di manutenzione?".

Nel video lui dice che sarebbe consigliabile ogn 40\50k km pulire i sensori.
E' una menata oppure è una pratica comune a me ignota per mie mancanze?

Io ad esempio non saprei nemmeno che sensori pulire sul motore della vvt-i nè tantomeno come e nella manutenzione programmata non si accenna a questa pratica.
 

Andrea98

Autore di Tutorial
Auto
Fiat punto lounge 2016 1.2 8v 69cv; Fiat panda 2004 1.2 8v 60cv
Bo io ogni tanto quando ne ho voglia pulisco il sensore sul collettore di aspirazione (che sarebbe una sorta di debimetro)
 

Duker

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Polo 1.4 16v 75cv 2003
Ogni tanto sarebbe meglio pulirli, ma bisogna sapere bene quello che si sta facendo perché sono componenti delicati, soprattutto i debimetri che qualcuno dice non andrebbero mai puliti.
È un po’ come la egr, se la tieni pulita ogni tanto anche dall’esterno con lo spray non ti darà problemi altrimenti se mai la guardi prima o poi la trovi inchiodata di porcheria.
Io avevo tirato giù il sensore Map a circa 100000 km ed era sporco di residui carboniosi probabilmente tirati dentro dalla egr, anche se è un benzina il riciclo è sporco. Sul Chicco non è venuto via tutto lo schifo ma non mi son fidato a toccarlo.
 

Palio16V.

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Stilo Mw Dynamic 1.8 16V. 2006 - Grande Punto Starjet 1.4 16V. 2007
Anch'io pulisco, ogni tanto il sensore Map, e lo trovo sporco.Gli altri sensori no, anche perchè anch'io sono dell'idea di non toccare le cose che vanno bene.
 

vvti

Autore di Tutorial
Auto
Toyota Aygo now 1.0 benzina 68cv anno 2010(euro 4)
finora mai pulito i sensori.
Seguo il motto: se una cosa va bene, non metterci mano.
Non essendo competente per nulla farò anch'io così, come dice Duker bisogna anche sapere dove si mettono le mani.
Però ho imparato qualcosa di nuovo.

La Aygo dovrebbe avere il debimetro facile da raggiungere(come descritto qui).
Se così fosse, come lo pulisco?
O meglio per essere più generico ed in tema, come si puliscono i sensori?
 

Andrea98

Autore di Tutorial
Auto
Fiat punto lounge 2016 1.2 8v 69cv; Fiat panda 2004 1.2 8v 60cv
Io il mio "debimetro" l'ho sempre spruzzato con pulitore freni e lasciato asciugare da solo. Mai toccato con le mani. È anche vero che il mio sensore è molto meno delicato di un vero debimetro. Quindi attenzione!

In ogni caso mai spruzzare il pulitore vicino al sensore. Io sto un po' distante e cerco di non premere mai completamente l'erogatore per cercare di modulare la potenza del getto!
 

Duker

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Polo 1.4 16v 75cv 2003
Distinguiamo debimetro e sensore pressione che tecnologicamente non c’entrano nulla l’un l’altro. Il debimetro è il misuratore massa aria che usa un filo caldo su una scheda quindi abbastanza delicato, il sensore di pressione è un bulbo o una membrana, delicato si ma di meno.
 

Andrea98

Autore di Tutorial
Auto
Fiat punto lounge 2016 1.2 8v 69cv; Fiat panda 2004 1.2 8v 60cv
Bo il mio sensoreusura la pressione aria aspirata, la temperatura aria aspirata e suppongo anche quantità
 

vvti

Autore di Tutorial
Auto
Toyota Aygo now 1.0 benzina 68cv anno 2010(euro 4)
@Duker grazie per la precisazione.
Da quello che ho capito guardando il video che ho linkato, pulire il gruppo acceleratore(lì dietro dovrebbe essere il debimetro se non ho capito male) non è assolutamente alla mia portata.
 

Duker

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Polo 1.4 16v 75cv 2003
Ha il map = manifold absolute pressure
Il maf è il debimetro/flussmetro =Mass air flow
Stiamo parlando sempre di loro due chiamandoli in modi diversi.
Alcune auto hanno 2 sensori di pressione, uno per il collettore e un altro per quella esterna.
 

Andrea98

Autore di Tutorial
Auto
Fiat punto lounge 2016 1.2 8v 69cv; Fiat panda 2004 1.2 8v 60cv
La grande punto 1.4 starjet ne ha 2 di sensori
La mia uno solo
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
Io ho pulito anche il secondo sensore, quello di pressione atmosferica, trovandolo pressoché pulito perché inserito in una "mensola" ricavata sul cassoncino di aspirazione e posto in posizione riparata. In pratica non è in contatto con alcun organo/liquido, solo con l'aria del vano motore. E quindi si può sporcare solo col pulviscolo e con lo sporco del vano motore. Ma certo non è investito dai vapori olio come il map/aps (altro modo per chiamarlo) o dai detriti stradali come magari potrebbe essere il sensore di giri, posto molto in basso, sul fire e non protetto, sulla punto, da paratie.

Il debimetro, sulla bmw, lo avevo pulito una volta, assieme alla egr. E i due interventi assieme (non so in quale percentuale ciascuno) hanno portato ad un tangibile miglioramento dell'erogazione e riduzione della fumosità. Penso però che il 90% del merito sia stato della egr, davvero intasata.
Il debimetro, a differenza del sensore aps, sta nel condotto di aspirazione, e quindi molto meno soggetto ad imbrattamento.
 

galerio995

Youtuber
Autore di Tutorial
Auto
2002 Ford Fiesta, 1.4 16v, 80cv - 2007 Fiat Doblò 1.3mjt 75cv
Guardate che roba, recuperati 100 cavalli solo disconnettendo il debimetro.
È incredibile quanto funzionasse male e che non ci fosse nessun errore in centralina.
Più che pulire penso che dopo un certo kilometraggio serva la sostituzione..
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Altre prove oltre a questa esperienza per il tuo pensiero?
 

galerio995

Youtuber
Autore di Tutorial
Auto
2002 Ford Fiesta, 1.4 16v, 80cv - 2007 Fiat Doblò 1.3mjt 75cv
Dici a me? Vorrei provare a disconnettere il mio MAP e vedere se il motore gira diversamente.
È già da un po' che sospetto di questo componente, perché come ho già scritto in una mia discussione ho una riduzione delle prestazioni dopo un uso intensivo del motore e temperatura dell'aria aspirata elevata, che è causata dalla posizione infausta dell'airbox.
Questo video mi ha fatto pensare: in teoria (correggetemi se sbaglio) un metro cubo d'aria a 65° dovrebbe contenere meno ossigeno rispetto ad un metro cubo a temperatura ambiente (20°) perché l'aria calda è meno densa di ossigeno.
Il dubbio è: se il mio sensore MAP ha dei difetti nella lettura della quantità di aria che entra nel motore (e potrebbe benissimo averne, dati km e anni) potrebbe, con la stessa calda e meno densa, leggere valori sballati e quindi compromettere le prestazioni?
Perché quando in ambienti più freschi e con meno stress le prestazioni sento che sono migliori, soprattutto in ripresa. È come se il motore avesse fame d'aria.. non saprei, sicuramente è una fattispecie interessante.
Aggiungi che avevo spesso, inspiegabilmente, il minimo leggermente accelerato (circa 850 giri anziché 750) e che dalla pulizia del MAP ora sia quasi sempre intorno al valore standard, quindi 750 giri. Vorrei scollegare il sensore (in teoria l'ho già fatto e, oltre qualche malumore iniziale, il motore gira bene e non si è nemmeno accesa la spia avaria) e testarne il funzionamento senza.
Purtroppo non ho valori di riferimento relativi a quanta aria si suppone debba aspirare il motore, quindi non posso fare un raffronto tra dati standard e dati reali.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Vogliamo fare due confrontucci?
La E39 arriva sul mercato nel 1995, la versione M5 V8 arriva invece nel 1998, con un motore molto sperimentale nell'elettronica, visto che vede il debutto del DSC e di altri giochetti nel motore, quale il doppio vanos, farfalle a controllo elettronico (drive by wire) e dovrebbe snocciolare 400cv circa. La successiva E60 nonostante i due cilindri in più "di base" ha 400cv, per poi passarla a 507 se lo si desidera. Il fatto che il motore arrivi sul mercato nel 1998 non tragga in inganno: il motore è una evoluzione di un 4.4 debuttante 2 anni prima, M62, a sua volta evoluzione di un M60 studiato durante gli anni '80 e debuttante nel '93.
Tutto questo per dire che a mio personale parere il prodotto di BMW nasceva con una elettronica ed una mappatura "una punta acerba" rispetto ad un prodotto di grande diffusione, e con la possibilità di mangiare assai meno aria del previsto, visto che la tabella dei motori prevede potenze comprese tra i 230 ed i 370cv. Il costo, la potenza, la qualità complessiva di prodotto (nonchè la esosità dei ricambi) hanno portato a non fare le stesse manutenzioni previste dal costruttore...
La tua Fiesta MK V è tutt'altra minestra...
Il motore è un revamp dello Zetec SE cercando di ridurne il costo e di adeguarne le emissioni al vicino Euro4, con un asmatico 1.2 di base da 60cv ed un zoppo 1.4 da 80cv (mentre nella versione precedente ne aveva ben 10 in più, non esattamente noccioline in percentuale).
Ho provato a veder su 7zap se potevo trovare il motore come esploso, per capire se vi sia o no un sensore di flusso, ma non son stato fortunato. Sembra dai video su YT di sì, ma senza il codice motore ho un attacco di pigrizia e non riesco a trovarlo. Con un motore così tirato per il collo per potenza e normativa antiinquinamento, nonchè prodotto in qualche milioncino d'esemplari (contro il migliaio fatto quasi a mano di M5) secondo me la cosa è stata "lavorata" un po' di più... e gestita perchè in caso di effettivi problemi la ECU se ne accorga. Poi per carità: lungi da me esser certo di avere la ragione in tasca...
 
Alto Basso