• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite canali ufficiali, e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere in caso di qualunque necessità!

Benvenuti sul forum de ilpuntomanutenzione.it!

Stai navigando nella nostra community come Ospite.

Avere un account sul nostro forum ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni, visualizzare e scaricare eventuali file, vedere le immagini in formato intero, iniziare conversazioni personali con gli altri membri del forum e di utilizzare tutte le altre funzioni e le aree riservate agli utenti registrati.

Condividi la tua passione per la manutenzione auto!

Registrati ora

Nota Bene: Per attivare l'account, dopo la registrazione, è richiesta una breve presentazione agli altri utenti registrati.

Fire 1.2 16v - Quale olio motore?

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
hai a portata di negozio lo shell helix HX8 5w40 A3/B4 per caso?
 

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
purtroppo no, qui nella prov di Reggio Cal sembra esser l'olio del demonio...e anche distributori shell non ce ne sono o sono rari e lontani da me!
Ora sto aspettando per pomeriggio una risposta da un negoziante non dico amico,ma conoscente e diceva ke il suo grossista glielo può trovare, vediamo a ke prezzo...e ke sia originale...
cmq dato ke è un rabbocco tu quale metteresti?

E poi un dubbio:
rabboccando (sempre con un 5w40 A3/B4) nell'intervallo temporale tra 2 tagliandi fino ad 1L sui 2,5 della coppa del 1.2 16v, quale olio può interferire e modificare la struttura molecolare e quindi le prestazioni dell'olio già presente in coppa:
quello ke ha densità a 15°-20° più alta? o quello ke ha viscosità a 100° più alta? o nessuno dei 2?
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Hx8 viene venduto anche in grande distribuzione. Prova a dare un'occhiata se trovi nei supermercati il flacone da 4 litri.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Lamiperdonisemisonpermessodotto' :D
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
a grandi linee, se al giorno d'oggi rabbocchi tra due oli 5w40 di marchi differenti, non ci dovrebbe essere nessuno scompenso, in considerazione del fatto che la parola rabbocco significa aggiungerne un poco di nuovo dentro ad uno già vecchio.
In virtù di ciò, l'olio nuovo che immetti in dose minore a quella già presente, muore anche lui in tempi brevi, visto che la quantità maggiore di olio vecchio tende ad uccidere le sue proprietà. Ho nominato lo shell perchè è quello che in caso di rabbocchi, va maggiormente d'accordo con le formulazioni degli altri oli. Nulla ti vieta di farlo con altri 5w40 purchè siano di pari specifica.
 

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
grazie. Forse ho trovato un negoziante che può procurarmi il motul x qualche € in più.
cmq in vista di un possibile problema olio motul mi ero preparato un rosa di candidati partendo sempre dall'essere 5w40, A3/B4 con specifiche fiat corrette e possibilmente Sn o Sm al max. Le marche erano quelle più facilmente raggiungibili per me, in negozio:
Petronas 3000e;
total 9000 energy;
elf revolution;
eni sint;
oleoblitz pulsar;
castrol e mobil 1 (pur essendo raggiungibili) no in quanto non hanno il 5w40 A3/B4 (strano perché sono le uniche marche che non si sono adeguate al mercato) e shell helix neanche perché irraggiungibile se non via internet.

Ho notato tra queste che il valori di densità a "freddo" (in media 0.85) , viscosità a caldo (in media 14.5), tbn (quasi tutte 10) e indice viscosità (in media 172) si discostano poco tra le marche.
uniche eccezioni sono il Petronas che resiste meno a 100° = 13.8 e l'oleoblitz ed eni che hanno un indice di viscosità più basso rispettivamente 160 e 169, ma qui parliamo di 2 semi-sintetici.
@terzimiky ti chiedo 2 cose che riguardano tutti coloro che hanno il 1.2 16v dal 99' al 2003 (dato che dopo fiat consigliava il selenia k 5w40 e non più 20k 10w40, mi pare):
1) posto che l'anno scorso ho scelto motul x-cess, mi trovo benissimo e spero di continuare con "lui", ma ipotizziamo non esistesse, nel mio caso specifico e con i prodotti elencati, come avrei dovuto/potuto scegliere un olio (anche per un tagliando, dato che x il rabbocco, come dicevi, si equivalgono) dato che hanno parametri simili? Di sicuro in base alle mie esigenze di km e clima della mia zona e poi, con cosa mi potrei orientare basandomi solo su quei parametri?

2) L'indice di viscosità potrebbe essere un buon indicatore di olio prestante, si dice che è consigliabile più alto possibile (ma fin dove x non far aumentare l'attrito tra i componenti meccanici del motore?), secondo te, qual è il valore min e max per avere un olio 100% sintetico e di qualità??
es. il minimo trovato è stato oleoblitz = 160 ma mi dirai che è un semi-sintetico o quasi minerale...poi eni 169, petronas 170 e tutti gli altri 172.
il max l'ho trovato in mobil 1 fs = 186, ma è uno 0w40.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
quando si vive in parti del paese dove in inverno non si raggiungono temperature estremamente basse e in estate si rischia di andare arrosto (come tutto il sud Italia) allora è bene stare su viscosità cinematiche più piene, a differenza di alcune formulazioni più recenti che tendono a virare verso la parte bassa della scala sae 40, onde ridurre l'attrito dell'olio.
Considerando la KV 100° del motul x-cess(14,2 cSt) ci sono diversi 5w40 A3/B4 che si possono provare e tra quelli che hai elencato sopra, gli unici due che varrebbe la pena di provare sono il petronas syntium 3000E e il total 9000 energy, dove il petronas è formulato per una migliore ridistribuzione del calore nel motore e quindi è pensato per reggere al caldo più intenso e la sua viscosità di partenza non dovrebbe cedere così tanto facilmente nel tempo) mentre il total fa senz'altro il suo lavoro ad un prezzo tutto sommato onesto.
L'elf revolution è il cugino del total e fa parte della "quasi" stessa filiera e non lo commento nemmeno.
L'eni sint, non mi ha mai isprato al pari del cugino selenia, tant'è che ritengo inutile metterlo.
L' oleoblitz pulsar era il selenia rimarcato, venduto ad un prezzo molto più onesto, ma di qualità sicuramente dimenticabile.
La castrol non fa un 5w40 A3/B4 per l'Italia perchè ritiene che per quella specifica il parco circolante è troppo obsoleto e ritiene più logico vendere solo il 10w40 in A3/B4.
Il mobil1 per il mercato italiano ha riformulato lo 0w40 (il 5w40 è per altri mercati) e non vende più il new life, ma solo lo 0w40 FS che è tutta altra formulazione ed è un olio molto interessante, ma con dei valori decisamente elevati rispetto al solito clichè venduto in Italia. In pratica ha un pacchetto davvero interessante (Olio base: PAO (10-20%) + GTL / VHVI (60-70%) + esteri) e un KV 100 di di 13 cSt e questo, lo relega a motori che non hanno problemi di trafilaggio di olio perchè altrimenti se ne beve troppo, si rischia di intasare troppo il cat con lo 1,64% di ceneri e un TBN di ben 12,6 che lo relegano come buon pulitore di motore. Il suo IV di 186 è il frutto di un ottima base aiutata da polimeri; peccato solo per il prezzo perchè almeno qui da noi balla sempre tra i 15 e i 18€ al lt. a scaffale. Io ad esempio sto provando il mobil esp 0w40 nel fire 1.4 16v, solamente perchè l'ho trovato in rete (su un acquisto fatto assieme a diversi ricambi) sugli 11€ al lt. e devo dire che non mi dispiace.
Il problema è che quando si ha a che fare con un motore nato con le portate e le tolleranze calcolate per il 10w40, come il fire 1.2 16v, poi è difficile utilizzare oli con viscosità cinematiche basse senza incorrere in consumi di olio elevati e questa è una cosa che può succedere anche con un 5w40 come l'Helix Ultra (KV100 a 13,10 cSt) così come capita con altri 0w40 con KV100 inferiore ai 14 cSt. Poi resta il fatto che il risultato finale dipende comunque molto dalla salute del motore e nel caso di climi caldi, non si può nemmeno tirare i tagliandi all'inverosimile, visto che il mantenimento della viscosità a caldo è fondamentale per non incorrere in cadute di pressione o di contatti radenti tra metallo e metallo. Certo è che anche l'IV fa la sua buona parte, ma non è l'unico valore per verificare la bontà di un olio, perchè alla fine bisogna sempre vedere chi è che lo dichiara (come per tutti gli altri valori dell'olio) e capire quanta verità c'è in quei dati.
 

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
grazie, @terzimiky , il motul cmq è arrivato per 1 € in più e forse x il futuro potrebbe trovarmi lo shell helix ultra, mi informerò più avanti.
Tornando al discorso da te fatto mi sorge un dubbio:
quando si vive in parti del paese dove in inverno non si raggiungono temperature estremamente basse e in estate si rischia di andare arrosto (come tutto il sud Italia) allora è bene stare su viscosità cinematiche più piene
gli unici due che varrebbe la pena di provare sono il petronas syntium 3000E e il total 9000 energy, dove il petronas è formulato per una migliore ridistribuzione del calore nel motore e quindi è pensato per reggere al caldo più intenso e la sua viscosità di partenza non dovrebbe cedere così tanto facilmente nel tempo
Il mobil1 per il mercato italiano ha riformulato lo 0w40 (il 5w40 è per altri mercati) e non vende più il new life, ma solo lo 0w40 FS che è tutta altra formulazione ed è un olio molto interessante
Parli di stare attenti alle temperature estive (come quelle che ho io e cioè quasi 40° a luglio/agosto) e sono d'accordissimo, poi però citi petronas e mobil fs come interessanti o da provare, ma ambedue hanno valori di viscosità a 100° più bassi: rispettivamente 13,8 e addirittura 12,9.
Non pensi che, (specie nel caso del mobil fs), sia più rischioso usarlo con le "mie" estati?
parlo in questo caso di tagliandi e non rabbocchi.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
ho citato il petronas e il mobil FS, non tanto per le rispettive KV100° ma piuttosto per la loro particolare formulazione, che li rende più idonei ai climi con temperature elevate, nonostante le loro viscosità cinematiche più basse rispetto alla media standard che si attesta sui 14 cSt a 100°.
Ho avuto sottomano anchio il 1.2 16v per una decina d'anni e sono passato dal motul 5w40 al Fuchs 10w40, per poi provare (in mezzo a diversi esperimenti) oli da supermercato di 2^ fascia 5w40 i quali tendevano a consumarsi un poco nonostante le KV a livelli standard (sempre attorno ai 14 cSt) mentre avevano gli IV a livelli accettabili.
Essendo quindi tu nel ciclone di determinate temperature estive, puoi optare per diversi oli full saps in 5w40 dove per saggiare la tenuta fisica del motore si può scendere sul KV 100° di 13,10 cSt di uno shell helix ultra GTL, abbassando di fatto l'attrito e riducendo la formazione di temperatura nel motore. Qualora iniziasse a consumarne di più, allora il problema è di tenuta meccanica (visto che quegli oli sono formulati per una maggior resistenza al calore). In pratica sia il petronas che il mobil e lo shell, hanno si viscosità cinematiche più basse, ma hanno una formulazione ben più tosta di oli da gdo. Quelli standard da gdo in offerta, invece a volte sono più utili per la loro "grossezza" fisica che aiuta soprattutto a contenere le perdite per consumo.
 
Alto Basso