• Ciao, se sei un appassionato di manutenzione auto e ti piace sporcarti le mani unisciti alla nostra community!
    (oltre alla registrazione è richiesta anche una breve presentazione)

  • Ti ricordiamo che i contenuti presenti su questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali e devono quindi essere presi come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, prima di eseguire qualsivoglia procedura e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere!

Lubrificanti TWIN e MULTI AIR

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
#1
Mi rivolgo a @terzimiky : tempo fà nella discussione sugli oli x il 1.2 16v o quella generale sui lubrificanti ,ti avevo chiesto info su eventuali oli adatti al nuovo (ormai sono però 4 anni che esiste) twin air (e multi air) x sostituire il selenia K.P.E. che è un 5w40 C3 SM con specifica fiat 9.55535-S2 e mi avevi risposto che avevi poche informazioni su questo olio e sui nuovi motori "air" in generale.
Chiedendoti se hai aggiornamenti, volevo porti una domanda: in generale, se trovo un lubrificante con carattetistiche più recenti (tipo SN, tra le marche "premium") ma che riporta sull'etichetta la stessa specifica fiat, posso stare tranquillo nell'usarlo?
Ho notato infatti che il sia il motul 8100 X-clean 5w40 che il castrol edge titanium FST 5w40 per fare 2 esempi, sono SN e rispettano le specifiche fiat 9.5......-S2.

Ovviamente i possessori di "motori air" sono invitati a scrivere le proprie idee ed esperienze.
P.S.
Ho inserito questo olii, perchè sono quelle presenti dalle mie parti, anche se il mobil è un SM se non ho letto male.
 

Allegati

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#2
Guarda @giove78 ti posso dire che sinora ho tratto delle conclusioni che però non si possono dire vere e proprie certezze (ma è un discorso che continuo a seguire quello dei motori Air e appena trovo notizie comprovate, le comunico) ma più che altro, si tratta di notizie contrastanti tra chi sostiene che qualsiasi marchio di olio (purché a specifica) vada bene e chi dice "guai a cambiare, si rompe tutto". Non esistono, ti ripeto delle certezze assolute, visto che l'argomento è abbastanza delicato ma posso solo trarre per ora queste considerazioni.
Personalmente ritengo che il Selenia K.pe 5w40 in C3 specifica fiat S2 non sia niente di così strabiliante però, è comunque di fondamentale importanza visto che è su questo olio che hanno sviluppato la tecnologia "Air".
Ritengo quindi che è importante capire che è in ogni caso necessario,qualora si voglia cambiare marchio, che è importante trovare un olio che rispetti oltre che la gradazione, anche la cosidetta specifica S2.
Ora mi preme chiarire che le specifiche fiat (così come quelle di altri produttori di auto) sono specifiche basate su prove fatte per o dalla fiat in base a dei test e questi test, non si sà se sono delle vere e proprie torture o semplici richieste di incroci di specifiche api-acea a cui a volte i produttori di auto vogliono semplicemente far combaciare.
Nel caso di un motore tradizionale, i problemi sarebbero zero qualora mancasse la S2 una volta che gradazione e api e acea combaciassero, ma nel caso dei motori Air, preferisco rispettarle in caso di utilizzo di altri marchi.
L'altra specifica che non mi sento di far mancare (ma che ci deve comunque essere in un C3 che si rispetti) è la 505.01 (della Volkswagen) ove è presente un additivo EP che protegge l'olio da "usure meccaniche" indesiderate, particolarmente gravi sui sistemi iniettore-pompa della VW e su tutti i sistemi che utilizzano le camme per azionare i pompanti idraulici o variatori di fase.
L'altra cosa particolare dei sistemi Air è la presenza di un sensore NTC della temperatura dell'olio presente sul modulo che ha l'obbligo di segnalare costantemente la temperatura dell'olio alla centralina al fine di determinarne la viscosità immediata e per questo, variare i tempi di funzionamento del sistema.
Ovviamente il deterioramento dell'olio incide molto sul funzionamento ottimale del sistema Air, quindi l'incrocio dei km percorsi in coppa e le temperature rilevate, fa sì che si abbassino notevolmente i benefici di tale sistema.

Se volessi fare un ragionamento sugli oli da tè caricati come esempio, mi permetto di dire che volendomi basare solamente sulle tds, posso dire che considerando i valori del selenia K.pe:
Viscosità a 100° 14.0
Viscosità a 40° 83.0 (l'ho rilevata con il WT)
Indice di viscosità 175.

Inoltre sapendo che hanno controllato le curve operazionali di viscosità dell'olio in base all'aumento delle temperature posso dire che basandomi sui parametri dell'olio originale, farei così:
Scarterei a priori il Castrol Edge perchè troppo fluido e soprattutto, non so se i pompanti del modulo Air gradiscono il titanio come antiattrito.
Scarterei anche il Mobil 0w40 perchè troppo fluido anche lui e soprattutto non ha in dote la 505.01.
Il Motul invece è quello che prenderei in considerazione come "prima uscita" al di fuori dell'olio originale, visto che sia la qualità del marchio, le viscosità e le specifiche a corredo me lo fanno intravedere come possibile sostituto dell'olio originale.

C'è da considerare che non è facile ragionare sull'olio per i motori Air. Prima di tutto, perchè non usano un olio solo ma diversi e in secondo luogo, non sono motori assolutamente paragonabili uno all'altro e quindi, l'olio "extra" che può andar bene in un caso, non è detto che vada bene nell'altro.
Ti posso dire che se fosse mio quel motore un tentativo con ilMotul ce lo farei,
La storia di questi motori ci ha raccontato che ha creato diversa confusione sugli oli, considerando che la prima tranche di moduli Air non era riuscita molto bene (mi pare prodotta in Germania) e ha avuto molti cadaveri tra i possessori di Alfa con questi sistemi e tutti senza distinzione di olio (inchiodati anche quelli con olio originale selenia dopo soli 10 mila km dal tagliando) permettendo così di creare terrore tra gli acquirenti. Fortuna vuole che sembra che dalla seconda metà del 2010 questi moduli siano stati modificati e i problemi sembrano un ricordo.
Quindi ben si capisce che a questi proprietari, mai salterebbe in testa di cambiare marchio di olio, dopo quello che hanno speso (chi era fuori garanzia i moduli se li è pagati di tasca propria) e quindi è la rete di assistenza che ha il coltello dalla parte del manico considerando poi che la procedura di cambio e reset dei primi esemplari era dura riuscire a farla direttamente a casa.
Altri invece a cui tutto è filato liscio, sono portati a credere che la storia del "selenia per forza" nei motori Air sia solo utile per far pagare un olio "nulla di che" come se fosse estratto su marte e quindi, sono alla caccia di altri marchi per comprare liberamente.
Personalmente se il motore fosse mio, il motul lo proverei di sicuro, ma tenendo la massima attenzione su come si comporta il motore ovviamente.
 

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
#3
grazie x la tua esauriente risposta, ti devo dire che dopo aver "montato" sul pdf le caratteristiche dei vari oli prese dai loro siti, mi è balzato subito all'occhio la viscosità a 100° del castrol e del mobil (che sono grandi marchi) e considerato che è sempre un motore turbo e quindi potrebbe lavorare ad alte temperature più di un aspirato, avere valori anche di un'unità più bassa non è una buona scelta.
Considera anche che nel mio paese su 3 ricambisti 1 solo porta il Selenia KPE e lo vende a € 13.5 al L contro gli € 8.00 del Motul 8100 x-clean, quindi 54 € contro 36 è una bella spesa, aggiungici € 30 per il filtro aria (che ho trovato solo Tecnocar) + il filtro olio e € 10 per filtro abitacolo bosch e siamo arrivati a 94€ col selenia e 76€ col motul e dato che in fiat vogliono circa 110/120€ per il tagliando(escluso abitacolo ed esclusa la 4° latta d'olio, perchè mi hanno detto che se ne pagano solo 3 litri (ne vanno 3.2, 3.5 litri)) mi viene quasi facile pensare di andare in fiat, se invece usassi il motul (come penso di fare al 2° tagliando tra circa 2 anni e 8000km) potrei spendere 80€ compresa manodopera o 65 se riuscirò a farmelo da solo come con la punto.
Lo so ho divagato un pò, ma questo spiega quanto è forte il dilemma selenia si, selenia no....

--- Messaggio doppio unito ---

Aggiornamento: ho trovato su internet, grazie allo spunto di @rox in un'altra discussione, che agli air euro 6 viene consigliato il selenia digitek P.E. 0w30 che però è un' acea C2 e risponde alle specifiche fiat 9......-S1, stranamente sul sito non hanno ancora messo le specifiche tecniche, cmq guarda terzy cosa dice petronas di questo olio, guarda proprio cosa ho evidenziato in verde, nel K che pure è quello consigliato x il mio twin air non ci sono scritte le stesse cose...anzi sembra molto generico:
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
"
Il Selenia K Pure Energy il nuovo lubrificante totalmente sintetico per le nuove motorizzazioni a benzina.
Il suo basso contenuto di ceneri permette il superamento della nuova specifica ACEA C3 e la protezione totale del catalizzatore cos da allungare il ciclo di vita dello stesso.
Caratteristiche
I nuovi motori a benzina riescono a coniugare consumi, basse emissioni, guidabilità e prestazioni massima grazie all'adozione di innovative soluzioni tecniche quali l'iniezione diretta e la turbina a geometria variabile. I nuovi propulsori a benzina possono cos fornire notevoli vantaggi in termini di riduzione dell'inquinamento garantendo una ottima guidabilità e silenziosità.
  • Il Selenia K Pure Energy il lubrificante appositamente formulato per massimizzare la fuel economy, garantire il rispetto delle normative anti inquinamento, proteggere i motori destinati ad operare sempre a temperature maggiori ed esaltarne il carattere tipicamente sportivo nelle versioni dotate di turbocompressore.
  • Un attento studio ha portato alla definizione del Selenia K Pure Energy dove la particolare additivazione garantisce una elevatissima stabilità termica che differenzia questo prodotto da tutti i precedenti. Questa caratteristica, unita ad una viscosità molto bassa a freddo e ad un basso coefficiente di attrito fanno del Selenia K Pure Energy il miglior prodotto per ottenere le massime performance del motore garantendo la totale fruibilità e protezione dello stesso.
Consigli D'uso
Secondo le prescrizioni del costruttore
Raccomandato Da
Fiat - Lancia
Dati Tecnici
SAE 5W-40, ACEA C3, API SM/CF,
FIAT 9.55535-S2 CONTRACTUAL TECHNICAL REFERENCE N°F603.C07,
MB-Approval 229.51, VW 502.00-505.00, VW 505.01,
BMW LL-04
INVECE
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Selenia Digitek Pure Energy è il nuovo lubrificante totalmente sintetico formulato per i motori a benzina più moderni. La sua particolare gradazione viscosimetrica e la sua specifica formulazione permettono di esaltare le caratteristiche di fuel economy e, di conseguenza, la diminuzione di CO2 prodotta.
Specifico per i motori a due cilindri TwinAir consente massima protezione del motore anche in condizioni di elevato stress meccanico causato dall'utilizzo prettamente cittadino.
Caratteristiche
I nuovi motori a benzina riescono a coniugare ottime prestazioni, bassi consumi, guidabilità e silenziosità grazie all'adozione di innovative soluzioni tecniche quali la gestione elettro-idraulica delle valvole.
Per enfatizzare tutte queste caratteristiche occorre Selenia Digitek Pure Energy,l'unico lubrificante appositamente formulato per i nuovi motori TwinAir.
  • Massimizza la fuel economy
  • Assicura il rispetto delle norme antinquinamento
  • Protezione totale dei motori anche ad alte temperature
  • Esalta il carattere sportivo dei motori dotati di turbocompressore
  • Elevata stabilità termica
Consigli D'uso
Secondo le prescrizioni del costruttore
Raccomandato Da
Fiat
Dati Tecnici
SAE 0W-30, ACEA C2,
FIAT 9.55535-GS1 CONTRACTUAL TECHNICAL REFERENCE N°F020.B12

dalle caratteristiche che puoi leggere nel pdf vedrai che ha una viscosità a 100° molto molto bassa, non ti sembra molto strano essendo molto consigliato per i twin air e poi è un C2 con specifica fiat S1 e altrettanto consigliato per gli euro 5 come la mia!!! mah! che ne dici?
 

Allegati

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#4
@giove78 il fatto che vi siano differenze tra l'olio del tuo motore e quello successivo ha una sola spiegazione:euro 6.
Le normative euro 6 sono quelle che segnano il passaggio totale agli oli "iperfluidi" e chi non li utilizza, vuol dire che ha trovato qualche altro "accrocchio" per rientrare nella normativa.
In pratica la differenza tra il 5w40 e 0w30 è parecchia, visto che più si abbassa la viscosità operativa e più diminuisce l'attrito e più si abbassa quest'ultimo e meno consuma l'auto e quindi, inquina meno.
Non ho notizie sicure del cambio di metallurgie tra i 2 twinair, però so che qualcosa hanno cambiato dal 2010, quando si sono ritrovati con i moduli Air flippati e da li si vociferava di ovvie modifiche al modulo e cambio dei materiali sulla turbina con affinamento delle tubazioni ad essa dedicate.
Ora potrebbe essere che il cambio di olio sia avvenuto oltre che per le norme euro 6, anche per una consapevolezza che i motori air sono stati progettati con oli della generazione precedente per questioni di sicurezza tecnica e poi abbiano accertato che anche sulle unità precedenti si possa utilizzare lo 0w30 ma, conoscendo la reale differenza trai due, personalmente non mi fiderei ad usare uno al posto dell'altro.
Infatti la viscosità dello 0w30 è nettamente diversa dal 5w40 e lo spessore molecolare dell'olio è proprio agli antipodi, visto che lo 0w30 ha una % di attrito molto bassa e basta vedere le due temperature di riferimento:
viscosità a 100° 10.2
viscosità a 40° 40/43 (calcolata su altri oli della stessa gradazione).

Praticamente è 1/3 meno viscoso a caldo e il 50% in meno sulla viscosità a freddo e questo significa meno attrito rispetto al 5w40 ma anche meno resistenza del velo d'olio allo stress.
Tutto ciò significa che si rischia a mettere un 0w30 al posto di un 5w40 se non si conoscono tutti i parametri dell'olio (in primis l'HTHS che ne determina la resistenza) e se non si hanno certezze fisiche del motore.
A mio modo di vedere l'olio che credo vada meglio per i motori AIr è lo Shell in PPT (ovviamente con gradazione e specifiche adeguate) perchè derivando dal gas naturale non ha la possibilità di "degradarsi" come gli oli do derivazione petrolifera e nel caso dello 0w30 questo riporta specifiche molto importanti:
http://www.shell.com/global/product...ix-fully-synthetic/ultra-ect-c2-c3-0w-30.html
Non è nel listino italiano ma in internet lo si può acquistare, così come si può notare da quest'altro link, che anche la Petronas ha prodotto una gamma di oli con una tecnologia che promette di abbassare le eccessive calorie del motore, che le normative antinquinamento vogliono motori sempre più caldi ma poi, bisogna fare i conti con le eccessive calure estive:
https://www.pli-petronas.com/it/petronas-syntium/products
Tutto ciò fa notare che la lotta per gli oli in occasione delle norme euro 6 è appena agli inizi.

Per quanto riguarda il kit tagliando con i relativi filtri prova a guardare in internet se trovi occasioni come queste:
http://www.ebay.it/itm/KIT-3-FILTRI...000-09-2011-/301192407389?hash=item462077695d
Te lo metto come esempio, visto che io per le tre auto di casa, sto acquistando annualmente questi kit con enormi risparmi.

P.s il motul x-clean a 8€ al lt. è un ottimo prezzo.;)
 

kite69

Utente Avanzato
Auto
Citroen C3 shine 1.2 Gpl 2017 - Alfa Romeo Giulietta Super 1.4 TB GPL 2018
#7
Domanda per terzimiky, io posseggo una 500 twinair del 2010 gasata dal 2012 fino ad ora dal passaggio a GPL il meccanico Fiat ha utilizzato il multipower 5w40. Tra poco mi tocca un altro cambio olio che farò io. Come olio vorrei montare il bardhal technos exceed 5w40 cosa ne pensi?
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#9
Penso che trattandosi di un C3 puro serie exceed, dovrebbe andare più che bene visto che vanta delle specifiche importanti, che l'olio della fiat tra l'altro non ha. Probabilmente ti cambierà un pò lo stile di guida, vista la presenza di antiattrito nell'olio.
 

kite69

Utente Avanzato
Auto
Citroen C3 shine 1.2 Gpl 2017 - Alfa Romeo Giulietta Super 1.4 TB GPL 2018
#10
OK grazie. Oltre tutto sul libretto di uso e manutenzione è ribadito il concetto di usare ,nel caso si voglia cambiare olio , di utilizzarne uno che abbia le seguenti caratteristiche: 5w40 e Acea C3
 

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
#12
@terzimiky scusa miky, ma se si vuole sapere se quell'olio ha l'antiattrito, esiste una sigla standard che usano tutti i produttori o deve informarsi, magari sul sito? Cioè come si può sapere se c'è l'antiattrito( anche in piccole percentuali) leggendo solo l'etichetta?
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#13
@giove78 Tutti gli oli motore hanno nella loro formulazione una % di antiattrito, non esiste olio che non ne abbia e per questo, non c'è bisogno di specificare niente sulle tds e al massimo, potrebbe comparire qualcosa nelle msds.
Non esiste una sigla standard per definire la presenza di antiattrito perchè ogni produttore usa il tipo di antiattrito che più gli aggrada, visto che non utilizzano tutti lo stesso tipo di materiale e/o tecnologia.
La differenza ovvia e dichiarata, la si riscontra negli oli tipo Bardahl, Edge, royal purple e altri, che hanno fatto degli antiattrito stessi, una ragione di marchio e di pregio. Questo tipo di oli, non è nemmeno da paragonare agli oli normali perchè si commetterebbe un grave errore distintivo.
 

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
#14
a questo punto suppongo che un olio con anti attrito dichiarato come quelli che hai nominato tu sia da preferire su un motore turbo più che su un aspirato, vero?
Parlo di opportunità e convenienza.Penso che su un aspirato sia un pò sprecato, a meno chè non sia un aspirato nuovo.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#18
@giove78 Nel caso di oli con particolare tecnologie antiattrito, si possono avere vantaggi in entrambi i motori, dovuto al fatto che con minori attriti le temperature dell'olio sono meno stressate.
Quindi va da sè che in motore turbo la cosa è ancora più apprezzabile, dato che per "innaffiare l'albero" le temperature sono sempre al massimo.
Il punto di partenza ottimale per l'utilizzo di questi oli, è quello subito dopo i primi 30k km di "rodaggio" e da li, il motore che nel frattempo avrà sposato perfettamente fasce e cilindri, si possono usare con continuità per permettere al motore di arrivare ai primi 100k km in ottima forma.
Non sono oli che fanno i miracoli, se ovviamente le condizioni del motore sono pessime e soprattutto se vengono utilizzati per allungare i tagliandi, oppure per evitare di cambiare i termostati guasti (come fanno alcuni).
Nel caso dei motori con moduli Air, la cosa "dovrebbe" aiutare di più l'olio a rimanere più fresco, mandando al sensore di temperatura dati più confortanti sulla curva viscosimetrica, che poi è la base su cui si poggia il sistema Air.
Mi resta da dire però, che se un utente facesse cambi olio più ragionevoli e anticipati, si potrebbe anche fare a meno di cercare oli "speciali" e sarebbe molto utile alla longevità del sistema.
Faccio anche un ulteriore distinguo dicendo che al limite un olio come il bardahl, potrebbe aiutare di più i motori air con il K.pe 5w40 a libretto , visto che fanno parte di metallurgie precedenti e quindi, sia l'olio che i metalli, fanno ancora parte di una fase di transizione tra i motori pre euro 5 e gli attuali euro 6.
Non è un caso difatti che approfittando del cambio generazionale dei metalli e delle norme, ne abbiano approfittato per assegnare al selenia digitek 0w30 in C2 la palma di protagonista che trattasi tra l'altro, di olio totalmente diverso dal K.pe 5w40. Credo che per l'adozione di quest'olio la fiat abbia fatto bene i suoi conti visto che l'ho trovato come olio di serie addirittura sul turbo multiair da 140 cv a benzina che ho visto settimana scorsa sulla 500x acquistata da un ragazzo che conosco.
 

giove78

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto sporting 1.2 16v 2000, Ypsilon 0.9 twinair 2012 e 500 L 1971
#19
@terzimiky quando un olio ti dice che aiuta a far consumare meno carburante, potrebbe celare la presenza di un anti-attrito superiore al solito?
x es:
8100 X-CLEAN FE 5W30
Applicazione: Lubrificanti motore
Tipo di motore: 4 tempi
Qualità: 100% Sintetico
Gamma prodotto: Auto
Viscosità: 5W30
ACEA Specifiche prodotto: ACEA C2 / C3
API Specifiche prodotto: API SERVICES SN / CF
Omologazioni delle case costruttrici : MB-Approval 229.51 ; PSA B71 2290 ; VW 502 00 / 505 01 ; FIAT 9.55535-S1
Lubrificante 100% sintetico - Medio SAPS - ACEA C2 e C3 - appositamente progettato per garantire risparmio di carburante (FE) e massima protezione. Adatto per le ultime generazioni di motori benzina e diesel EURO IV e EURO V. Compatibile con convertitori catalitici e filtri antiparticolato (DPF). Soddisfa anche le specifiche PSA B71 2290 e GM-OPEL dexos2.

 
Ultima modifica di un moderatore:
Alto Basso