• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Articolo su normative EuroX e Cicli di Omologazione

Auto
Fiat multipla jtd110 2001
Bell articolo
Argomento non molto chiarito da venditori di auto soprattutto km0
Qualcuno sostiene che esiste solo euro 6 e basta senza b c d
Ovviamente non vendono modelli euro 6 d temp
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
Antiparticolato anche per i benzina. Wow.
La domanda molto più pratica, però, è: per quanti anni le euro 3/4/5/6 (senza suffissi) a benzina, potranno ancora circolare senza restrizioni? o_O
E per il gpl/metano che normative valgono? Considerato che nessuna auto può avviarsi a gas, penso che anche queste dovranno sottostare ai limiti imposti per i benzina.
 
S

superfede

Ospite
La tendenza pare quella di non dare delle scappatoie a chi ha veicoli con emissioni elevate e usa l'impianto a gas come lasciapassare, andando comunque a benzina...
Sì, filtri antiparticolato anche per i benzina a iniezione diretta (quelli ad iniezione indiretta non ne abbisognano) ma dovrebbero essere molto meno problematici grazie alle temperature superiori allo scarico, a meno di elaborazioni...
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Ora sottostanno alle restrizioni del traffico che hanno i benzina?;)
 
S

superfede

Ospite
Le ciclo Otto Euro zero ed Euro 1 a Bologna d'inverno circolano solo se a gas o ibride-elettriche.
Pian piano questa distinzione sparirà.
 

Max 69

Utente Avanzato
Auto
Fiat Punto 188 1.2 - 8 v. cng 2005. Fiat Panda 312 1.2 - 8 v lounge 2018
Filtro solo su auto con iniezione diretta di benzina, molte auto di serie a metano partono direttamente a metano fino ad una temperatura liquido refrigerante di -10 gradi
 
S

superfede

Ospite
Sì, filtro solo sulle ID se superano il limite di particolato, che sulle iniezione indiretta non viene verificato.
Molte auto moderne a metano partono direttamente a gas in condizioni normali, ma i modelli più vecchi no. Peraltro nelle pre-euro e nelle prime euro-qualcosa tu hai un'auto trasformata a gas ma che può girare anche solamente a benzina, quindi perchè un tizio con la Uno 45S a benzina dovrebbe esser bloccato mentre il suo vicino, con la Uno 45S a benzina-metano, dovrebbe esser lasciato libero di girare a benzina? Come un ex collega possessore di un vecchio Suzuki SJ euro-zero con impianto a metano non funzionante, che girava bello fresco lasciando il motore a benzina ed entrava dove altri euro1 venivano interdetti...
 

Duker

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Polo 1.4 16v 75cv 2003
Sui benzina lo chiamano filtro anti particolato ma in realtà non è la stessa cosa, non ha bisogno di rigenerarsi ma sembra più un abbattitore chimico-fisico come il catalizzatore classico, bisognerà poi vedere quando sarà diffuso di cosa si tratta, quando online ci saranno più info precise.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
In ogni caso direi che il messaggio è chiaro: Fino all'arrivo di Euro6d sono tutte auto "a perdere", industrialmente parlando.
 
S

superfede

Ospite
Non conosco le limitazioni del "non particolato" nelle Euro6d (NOx, CO, HC, ...) ma se non differiscono all'interno delle Euro6, direi che gli attuali benzina a iniezione indiretta Euro5 o Euro6 possano stare ragionevolmente tranquilli a meno che questi mezzi, testati con l'RDE, non mostrino significative variazioni di emissione..

Sui benzina lo chiamano filtro anti particolato ma in realtà non è la stessa cosa, non ha bisogno di rigenerarsi ma sembra più un abbattitore chimico-fisico come il catalizzatore classico, bisognerà poi vedere quando sarà diffuso di cosa si tratta, quando online ci saranno più info precise.
No, è lo stesso sistema dei diesel, con la differenza di una temperatura media superiore che faciliterà le rigenerazioni in quanto avverranno in buona parte spontaneamente.
https://www.aecc.eu/wp-content/uploads/2017/11/2017-AECC-technical-summary-on-GPF-final.pdf
 
S

superfede

Ospite
https://hondakarma.com/threads/servicing-requirements-2017-model-civic.185866/

E' un bollettino di servizio sulla manutenzione delle CivicX; la parte interessante, molto interessante, gira intorno al 1.6diesel della Civic appena rivisto e omologato secondo le più recenti normative con i cicli di prova WLTP, basati sul Real Drive Emission cycle. Fine del ridicolo NEDC, dove pure una Panda 750 doveva pelare il gas per non sforare le velocità imposte, e misurazione delle emissioni su condizioni molto più simili all'utilizzo reale. Bene, questi sono i risultati per i diesel: chi usa la trappola LNT (come Honda, Fiat ed altri) si trova a doverla rigenerare con molta frequenza, rigenerazione tecnicamente simile a quella del DPF attraverso post-iniezioni di carburante per elevare la temperatura di scarico, con la conseguenza di demolire velocemente il lubrificante in coppa.
Altri sceglieranno la trappola SCR che prevede l'iniezione di AdBlue, e già ora c'è chi si lamenta per la necessità di dover rabboccare spesso il serbatoio dell'urea: figuriamoci le diesel SCR che verranno omologate con l'RDE...
Insomma, come la si giri finirà comunque per puzzare..
 

Palio16V.

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Stilo Mw Dynamic 1.8 16V. 2006 - Grande Punto Starjet 1.4 16V. 2007
Antiparticolato anche per i benzina. Wow.
La domanda molto più pratica, però, è: per quanti anni le euro 3/4/5/6 (senza suffissi) a benzina, potranno ancora circolare senza restrizioni? o_O
E per il gpl/metano che normative valgono? Considerato che nessuna auto può avviarsi a gas, penso che anche queste dovranno sottostare ai limiti imposti per i benzina.
In famiglia abbiamo vetture a gas da molti anni e la partenza a gas è Sempre stata possibile.Quando le vetture erano a carburatore, nel momento dell'installazione dell'impianto a gas, veniva montata una elettrovalvola che chiudeva ( comandata dal commutatore manuale, presente nella macchina, di solito vicino al cruscotto ) l'afflusso della benzina nel momento in cui si passava a Gas, quindi all'epoca le vetture si mettevano in moto a Gas.
Con l'avvento dell'elettronica, i primi impianti a Gas, spesso con vetture ad iniezione senza catalizzatore, avevano un commutatore con cui si selezionava l'uso della vettura se a benzina o a Gas.Normalmente ( ma non dall'inizio, perchè in molti no lo sapevano che la macchina veniva fatta accendere a benzina per far utilizzare gli iniettori del benzina, che altrimenti con il tempo se non si usano si possono bloccare, sporcare o rompere del tutto ) e poi raggiunto un regime ( tarabile dall'installatore del Gas ) di solito sui 2.000 - 2.500 giri, automaticamente la piccola centralinetta commutava l'alimentazione da benzina a Gas.
Se si avevano problemi con l'avviamento a benzina occorreva far partire la vettura a Gas e si procedeva come segue: " aprire il quadro, muovere l'interruttore, sul piccolo commutatore presente in vettura, da posizione gas con partenza a benzina, su posizione benzina, rimuoverlo poi in posizione Gas, e dal quel momento la vettura si metteva in moto Esclusivamente a Gas.
Una volta chiuso il quadro, al successivo riavvio del motore, la partenza tornava nella condiziona iniziale: " messa in moto a benzina e poi passaggio, in automatico, a Gas, superati i 2.000 - 2.500 giri ".
Passati gli anni, siamo " arrivati " alle vetture con catalizzatore e quì il discorso cambia un pò: nel mio caso con vetture con impianti G.P.L. Landi-Renzo, in qualsiasi momento in cui volevo, potevo far mettere in moto la macchina a Gas: bastava, una volta aperto il quadro, premere per pochi secondi, sul selettore Gas-benzina, per selezionare l'accensione a Gas.Anche in questo caso, una volta spento il quadro, al successivo riavvio la vettura si mette in moto a benzina per poi passare ( dopo circa 50°- 60°, anche quì possono essere modificati dall'installatore ) a benzina, oppure nel caso di vettura con motore caldo, ogni volta che si accende, dopo la partenza a benzina, possono passare anche 30" - 40" per passare l'alimentazione a Gas.
Nel caso di un impianto a Gas della BRC ( che ora abbiamo sulla Palio e sulla Stilo ), la possibilità di poter partire esclusivamente a Gas è fattibile per un massimo di tre volte ( sempre nello stesso modo con cui si fa per l'impianto a Gas della Landi-renzo ), ma utilizzato per tre volte, questo si " disattiva " e se si sono problemi nell'avviamento a benzina, occorre chiamare un carro attrezzi per poter spostare la vettura.Per " riattivare " la funzione, occorre recarsi presso un installatore e far riabilitare la funzione. Anche se, la tipologia di partenza dell'impianto a Gas BRC è stata progettata per salvaguardare sopratutto i collettori di aspirazione in materiale composito, è un pò restrittiva, per me.
Quindi le vetture alimentate a Gas possono partire sia a Gas che a Benzina, ovviamente la partenza a Gas è valida per momenti di emergenza.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
E per alcuni impianti (quello BRC montato sull'auto di mio padre) il numero di avviamenti (dichiarato da un manutentore) è 5. Totali.
 

Palio16V.

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Stilo Mw Dynamic 1.8 16V. 2006 - Grande Punto Starjet 1.4 16V. 2007
A questo punto devo verificare se è per tutti 5 volte ed io ho capito male che è per 3 volte MMmmmh....:book:....oppure per gli impianti che ho sulle macchine di famiglia è solo per tre volte.
 
Alto Basso