• Ciao, se sei un appassionato di manutenzione auto e ti piace sporcarti le mani unisciti alla nostra community!
    (oltre alla registrazione è richiesta anche una breve presentazione)

  • Ti ricordiamo che i contenuti presenti su questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali e devono quindi essere presi come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, prima di eseguire qualsivoglia procedura e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere!

Verniciatura auto a bomboletta

Salva-Racing

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Peugeot 407 SW Exclusive 2.0 136 CV 2005 + Opel Agila 1.0 12V 2000
#1
Ciao a tutti,
ho deciso di dare anche io il mio contributo a questo meraviglioso forum con un bel tutorial.
Tre anni fà mi sono documentato molto sulla verniciatura a bomboletta, e anche se molti in vari forum lo sconsigliavano dicendo che il lavoro a bomboletta su un auto veniva fuori una "porcheria" e che non sarebbe venuto bene, oltre a dire che sarebbe venuto via dopo poco tempo, avevo deciso di provarci lo stesso con un risultato direi più che buono.
Nell'arco dei 3 anni successivi non si è rovinata per niente, quindi direi che il mio esperimento è perfettamente riuscito. :)

Premetto una cosa...l'operazione è lunga! Non si deve credere che basta una spruzzata dove è rovinata la carrozzeria e via. Ci vuole molto tempo e sopratutto un garage dotato di corrente.

Cosa ci occorre:
  • Phon per capelli
  • Carta abrasiva P800
  • Carta abrasiva P400
  • Un secchio d'acqua con una spugna
  • Stracci per pulire
  • 2 bombolette del colore dell'auto (importante farsi preparare le bombolette da un colorificio che fornisce i carrozzieri non comprate quelle da supermercato) Il costo è di circa 15€ a bomboletta.
  • 2 bombolette di lucido (vale la stessa cosa di prima) costo circa 7€ a bomboletta
  • 1 bomboletta di primer 5€ (va bene quella dei supermercati)
  • Scotch di carta piccolo e grande (da usare a seconda degli angoli della carrozzeria
  • Giornali vecchi
  • Una lucidatrice per auto (oppure un tampone per lucidare da trapano costa 5€ nei centri commerciali e un tampone di lana altre 5€+ o - nei centri commerciali)
  • 1 Polish
  • 1 pasta abrasiva
  • 1 bomboletta di antisilicone oppure del diluente
  • 1 stucco con induritore

Bene abbiamo tutto il materiale per verniciare un paraurti, poi a seconda della parte da trattare ci serviranno più bombolette. Premetto bastano meno di 2 bombolette da 400ML per verniciare un paraurti però meglio avere il materiale in quantità quando si fanno questi lavori.

Iniziamo lavando accuratamente la parte da trattare (in questo caso il nostro paraurti). Una volta terminato con la carta P800 grattiamo le parti danneggiate fino a renderle lisce al tatto. Dove serve applicate lo stucco con induritore. Ci va una goccia di induritore ogni tazzina di caffè di stucco (questo è quello che mi disse il colorificio).

Passato lo stucco stiamo attenti a non esagerare con le quantità, aspettiamo 15 minuti che si indurisca bene. Dopodiché passiamo la nostra carta P800 sullo stucco fino a far diventare tutto bello liscio. o_O
Ora bagniamo con la spugna tutto il paraurti e in una bacinella mettiamo acqua e un po' di sapone (va bene anche quello per le mani) e immergiamo la carta P400. Dopodiché rifiniamo il paraurti sia nelle zone dove abbiamo stuccato e sia dove non abbiamo fatto niente in questo modo toglieremo il vecchio trasparente dal paraurti.

Finita questa operazione dovrete lavare per bene il paraurti (un paio di passate è meglio) fatelo asciugare aiutandovi anche con il phon (se avete anche un compressore con aria compressa è meglio). Fatta questa operazione vi troverete il paraurti opaco bello pulito! Ora passate su tutto il paraurti la bomboletta di antisilicone oppure uno straccio imbevuto di diluente su tutto il paraurti. Bene abbiamo finito la preparazione del nostro paraurti.

Bagniamo ora per terra in modo che non si sollevi la polvere quando spruzzeremo con le bombolette. Prendiamo ora lo scotch di carta e i giornali e impacchettiamo per bene l'auto (i giornali vi consiglio di metterli doppi per essere sicuri che la vernice non passi attraverso).

Ok siamo pronti per verniciare
Le bombolette vanno usate a 2 spanne di distanza dalla carrozzeria, non avvicinatevi troppo altrimenti vedrete delle belle colature e addio dovrete rifare tutto.
Iniziamo dando un mano di primer. Questo componente per chi non lo sapesse è un aggrappante. Se non lo si passa con il tempo la nostra vernice svanirà e addio lavoro. Passando il primer ci andremo a creare la nostra base per poi poter verniciare.
Dopo la prima passata di primer, passiamo il phon per far asciugare bene la bomboletta.
Una volta finito controlliamo che non ci siano imperfezioni sul paraurti e che tutto sia stuccato bene e che non si vedano sopratutto solchi o quant'altro, nel caso grattiamoli via con la carta P400.

Ora diamo la prima mano di bomboletta del colore della nostra auto. Il colore della vostra auto lo trovate in un etichetta posta nel cofano, oppure nel bagagliaio o in altri casi nella portiera lato guidatore. Nel mio caso il grigio della mia Alfa era 612/A sulla mia vecchia Xsara la sigla del giallo oro era KAA...dovrete cercare questi tipi di sigla sulla vostra auto.
Una volta data la prima mano leggera leggera diamo un'asciugata con il phon. Stiamo sempre distanti con la bomboletta dalla carrozzeria. Attendiamo 10 minuti e poi diamo la seconda passata.
Se la prima passata l'avete data in orizzontale ora spruzzate in verticale, così abbiamo l'effetto incrociato e dicono che la vernice lega di più. Asciughiamo con il phon e aspettiamo altri 10 minuti. Facciamo questa operazione altre 2 volte. In totale avremo dato 4 mani di colore al nostro paraurti.

Aspettiamo una mezz'oretta.

Ora è il momento del trasparente. Questa è l'operazione più importante poiché il trasparente è l'effetto lucido che rimarrà negli anni sul nostro paraurti. Eseguiamo la stessa operazione descritta sopra però il trasparente va spruzzato un po' più fitto rispetto al colore. Comunque ve ne accorgerete spruzzando la bomboletta.
Asciugate bene. Bene abbiamo finito per questa giornata!

La vernice e il trasparente hanno bisogno di una bella nottata per asciugarsi bene. Purtroppo siamo in garage e non abbiamo il forno da carrozziere. :whistling::whistling:
Il giorno dopo laviamo bene il nostro paraurti e poi togliamo i giornali e tutto lo scotch. Se avete fortuna il vostro paraurti sarà perfetto. Se invece avete in alcuni punti l'effetto buccia d'arancio dovrete prendere un tampone da applicare al trapano e mettere su un po' di pasta abrasiva per levigare bene il vostro paraurti. In ogni caso date una passata leggera al vostro paraurti con la pasta abrasiva.
Mi raccomando fate girare il trapano al minimo,non usatelo alla massima potenza altrimenti asporterete via la vernice. :D
Passate un po' di ovatta per togliere via la pasta abrasiva in eccesso sul vostro paraurti. Ora mettiamo sul nostro tampone il polish e lucidate bene il vostro paraurti sempre usando il trapano al minimo. Una volta finito mettere il tampone con la cuffia di lana e lucidate il tutto. Abbiamo finito!!!!

Il paraurti sembrerà verniciato da un carrozziere! Se volete essere pignoli potete anche passare la cera sul paraurti per poi asportarla via sempre con la nostra cuffia di lana a trapano. Ricordatevi di lucidare anche le parti intorno al paraurti in modo tale che non si notino differenze.

Spero che questo tutorial sia utile a qualcuno e spero di aver fatto cosa gradita postandolo.
Ci tengo a precisare che non sono un carrozziere e che questo tutorial è frutto solo della mia esperienza personale. Quindi non so se tutti i passaggi sono eseguiti a regola d'arte, ma quello che importa è l'efficacia nelle cose. Come ripeto dopo 3 anni il mio paraurti era ancora intatto a livello di vernice.

Mi spiace non aver foto che documentino il mio lavoro comunque vi posto un video americano che spiega nel migliore dei modi quello che ho fatto io!

Un saluto dal vostro Salva-Racing!

Qui il video e buon lavoro a tutti!!!

 
Ultima modifica di un moderatore:

Evo1995

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 147 1.9 JTDM 2006 , Audi A3 8P 2.0 TDI SportBack.
#5
Salva scusa ma come fai a gattare lo stucco con una p800?? bisogna togliere la maggior parte dello stucco e renderlo omogeneo il più possibile la vedo dura con una p800... al massimo una p240 per lo stucco e poi ci passi la p800 per renderlo liscio..
 

Evo1995

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 147 1.9 JTDM 2006 , Audi A3 8P 2.0 TDI SportBack.
#7
Appunto andrebbe passata con una carta vetrata p80 leggermente in modo da togliere lo stucco in eccesso e magari aiutandosi con un tampone di legno sulle parti dritte e sulle parti diciamo un po ovali andrebbe fatto con quel pezzo che rimane dalla carta degli scottex non ricordo come si chiama comunque noi utilizziamo quello in carrozzeria...
 

Cristian Cominelli

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto Sporting Mk2 - 1.2 16V 80 CV anno2002
#11
Ciao a tutti,
ho deciso di dare anche io il mio contributo a questo meraviglioso forum con un bel tutorial.
Tre anni fà mi sono documentato molto sulla verniciatura a bomboletta, e anche se molti in vari forum lo sconsigliavano dicendo che il lavoro a bomboletta su un auto veniva fuori una "porcheria" e che non sarebbe venuto bene, oltre a dire che sarebbe venuto via dopo poco tempo, avevo deciso di provarci lo stesso con un risultato direi più che buono.
Nell'arco dei 3 anni successivi non si è rovinata per niente, quindi direi che il mio esperimento è perfettamente riuscito. :)

Premetto una cosa...l'operazione è lunga! Non si deve credere che basta una spruzzata dove è rovinata la carrozzeria e via. Ci vuole molto tempo e sopratutto un garage dotato di corrente.

Cosa ci occorre:
  • Phon per capelli
  • Carta abrasiva P800
  • Carta abrasiva P400
  • Un secchio d'acqua con una spugna
  • Stracci per pulire
  • 2 bombolette del colore dell'auto (importante farsi preparare le bombolette da un colorificio che fornisce i carrozzieri non comprate quelle da supermercato) Il costo è di circa 15€ a bomboletta.
  • 2 bombolette di lucido (vale la stessa cosa di prima) costo circa 7€ a bomboletta
  • 1 bomboletta di primer 5€ (va bene quella dei supermercati)
  • Scotch di carta piccolo e grande (da usare a seconda degli angoli della carrozzeria
  • Giornali vecchi
  • Una lucidatrice per auto (oppure un tampone per lucidare da trapano costa 5€ nei centri commerciali e un tampone di lana altre 5€+ o - nei centri commerciali)
  • 1 Polish
  • 1 pasta abrasiva
  • 1 bomboletta di antisilicone oppure del diluente
  • 1 stucco con induritore

Bene abbiamo tutto il materiale per verniciare un paraurti, poi a seconda della parte da trattare ci serviranno più bombolette. Premetto bastano meno di 2 bombolette da 400ML per verniciare un paraurti però meglio avere il materiale in quantità quando si fanno questi lavori.

Iniziamo lavando accuratamente la parte da trattare (in questo caso il nostro paraurti). Una volta terminato con la carta P800 grattiamo le parti danneggiate fino a renderle lisce al tatto. Dove serve applicate lo stucco con induritore. Ci va una goccia di induritore ogni tazzina di caffè di stucco (questo è quello che mi disse il colorificio).

Passato lo stucco stiamo attenti a non esagerare con le quantità, aspettiamo 15 minuti che si indurisca bene. Dopodiché passiamo la nostra carta P800 sullo stucco fino a far diventare tutto bello liscio. o_O
Ora bagniamo con la spugna tutto il paraurti e in una bacinella mettiamo acqua e un po' di sapone (va bene anche quello per le mani) e immergiamo la carta P400. Dopodiché rifiniamo il paraurti sia nelle zone dove abbiamo stuccato e sia dove non abbiamo fatto niente in questo modo toglieremo il vecchio trasparente dal paraurti.

Finita questa operazione dovrete lavare per bene il paraurti (un paio di passate è meglio) fatelo asciugare aiutandovi anche con il phon (se avete anche un compressore con aria compressa è meglio). Fatta questa operazione vi troverete il paraurti opaco bello pulito! Ora passate su tutto il paraurti la bomboletta di antisilicone oppure uno straccio imbevuto di diluente su tutto il paraurti. Bene abbiamo finito la preparazione del nostro paraurti.

Bagniamo ora per terra in modo che non si sollevi la polvere quando spruzzeremo con le bombolette. Prendiamo ora lo scotch di carta e i giornali e impacchettiamo per bene l'auto (i giornali vi consiglio di metterli doppi per essere sicuri che la vernice non passi attraverso).

Ok siamo pronti per verniciare
Le bombolette vanno usate a 2 spanne di distanza dalla carrozzeria, non avvicinatevi troppo altrimenti vedrete delle belle colature e addio dovrete rifare tutto.
Iniziamo dando un mano di primer. Questo componente per chi non lo sapesse è un aggrappante. Se non lo si passa con il tempo la nostra vernice svanirà e addio lavoro. Passando il primer ci andremo a creare la nostra base per poi poter verniciare.
Dopo la prima passata di primer, passiamo il phon per far asciugare bene la bomboletta.
Una volta finito controlliamo che non ci siano imperfezioni sul paraurti e che tutto sia stuccato bene e che non si vedano sopratutto solchi o quant'altro, nel caso grattiamoli via con la carta P400.

Ora diamo la prima mano di bomboletta del colore della nostra auto. Il colore della vostra auto lo trovate in un etichetta posta nel cofano, oppure nel bagagliaio o in altri casi nella portiera lato guidatore. Nel mio caso il grigio della mia Alfa era 612/A sulla mia vecchia Xsara la sigla del giallo oro era KAA...dovrete cercare questi tipi di sigla sulla vostra auto.
Una volta data la prima mano leggera leggera diamo un'asciugata con il phon. Stiamo sempre distanti con la bomboletta dalla carrozzeria. Attendiamo 10 minuti e poi diamo la seconda passata.
Se la prima passata l'avete data in orizzontale ora spruzzate in verticale, così abbiamo l'effetto incrociato e dicono che la vernice lega di più. Asciughiamo con il phon e aspettiamo altri 10 minuti. Facciamo questa operazione altre 2 volte. In totale avremo dato 4 mani di colore al nostro paraurti.

Aspettiamo una mezz'oretta.

Ora è il momento del trasparente. Questa è l'operazione più importante poiché il trasparente è l'effetto lucido che rimarrà negli anni sul nostro paraurti. Eseguiamo la stessa operazione descritta sopra però il trasparente va spruzzato un po' più fitto rispetto al colore. Comunque ve ne accorgerete spruzzando la bomboletta.
Asciugate bene. Bene abbiamo finito per questa giornata!

La vernice e il trasparente hanno bisogno di una bella nottata per asciugarsi bene. Purtroppo siamo in garage e non abbiamo il forno da carrozziere. :whistling::whistling:
Il giorno dopo laviamo bene il nostro paraurti e poi togliamo i giornali e tutto lo scotch. Se avete fortuna il vostro paraurti sarà perfetto. Se invece avete in alcuni punti l'effetto buccia d'arancio dovrete prendere un tampone da applicare al trapano e mettere su un po' di pasta abrasiva per levigare bene il vostro paraurti. In ogni caso date una passata leggera al vostro paraurti con la pasta abrasiva.
Mi raccomando fate girare il trapano al minimo,non usatelo alla massima potenza altrimenti asporterete via la vernice. :D
Passate un po' di ovatta per togliere via la pasta abrasiva in eccesso sul vostro paraurti. Ora mettiamo sul nostro tampone il polish e lucidate bene il vostro paraurti sempre usando il trapano al minimo. Una volta finito mettere il tampone con la cuffia di lana e lucidate il tutto. Abbiamo finito!!!!

Il paraurti sembrerà verniciato da un carrozziere! Se volete essere pignoli potete anche passare la cera sul paraurti per poi asportarla via sempre con la nostra cuffia di lana a trapano. Ricordatevi di lucidare anche le parti intorno al paraurti in modo tale che non si notino differenze.

Spero che questo tutorial sia utile a qualcuno e spero di aver fatto cosa gradita postandolo.
Ci tengo a precisare che non sono un carrozziere e che questo tutorial è frutto solo della mia esperienza personale. Quindi non so se tutti i passaggi sono eseguiti a regola d'arte, ma quello che importa è l'efficacia nelle cose. Come ripeto dopo 3 anni il mio paraurti era ancora intatto a livello di vernice.

Mi spiace non aver foto che documentino il mio lavoro comunque vi posto un video americano che spiega nel migliore dei modi quello che ho fatto io!

Un saluto dal vostro Salva-Racing!

Qui il video e buon lavoro a tutti!!!

Ho impiegato 4 giorni ma alla fine il mio paraurti posteriore è tornato come nuovo.Una leggera differenza di colore rispetto all'originale ma nulla di schifoso. Grazie ai tuoi consigli con meno di 50 euro sembra uscito da una carrozzeria. Ciao e grazie.
 

Cristian Cominelli

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto Sporting Mk2 - 1.2 16V 80 CV anno2002
#13
Domani se ho tempo la carico.
Cambiando discorso vai per favore alle domande sezione motori:eek:pel zafira spia motore.Puoi aiutarmi?
 

Cristian Cominelli

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto Sporting Mk2 - 1.2 16V 80 CV anno2002
#15
Ti ringrazio.

--- Messaggio doppio unito ---

Ciao Salva Racing.Come vedi non è il massimo ma se lo vedevi prima tutto scrostato con le chiazze nere direi che personalmente mi posso accontentare alla grande. paraurti.JPG paraurti2.JPG paraurti3.JPG

--- Messaggio doppio unito ---

Caricate troppe simili scusate
 
Ultima modifica di un moderatore:

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#17
Quando ho cercato di usare il phon per velocizzare l'asciugatura, mi sono sempre ritrovato con un sacco di pulviscolo attaccato al pezzo verniciato e quindi con tutto da rifare. Possibile che a voi non succeda? Io lascio sempre asciugare all'aria quindi ci metto una vita...
 

Cristian Cominelli

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Punto Sporting Mk2 - 1.2 16V 80 CV anno2002
#20
Appoggia. In terra dei cartoni o carta da giornale intorno al perimetro di dove stai lavorando. Con uno spruzzino pieno d' acqua inumidiscili e vai tranquillo
 
Alto Basso