• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Utilizzo Start&Stop e cool-down motore turbo

FrancescoG92

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Punto 176 1999 1.2 16V Sporting 86cv, Ford C-Max 1.5 Ecoboost 2018 150cv
Ragazzi, da quando abbiamo la C-Max ho un dubbio bello grosso...

È un 1.5 Turbo benzina. Con Start&Stop.

Ma in teoria non si dovrebbe far raffreddare il turbo un po' prima di spegnere il motore? O ormai è una usanza "obsoleta"?
Vorrei capire questa cosa più che altro...
 

minas93

Autore di Tutorial
Auto
AlfaRomeo 147 1.9 JTDm 120CV 2008, Fiat Seicento 1.1 54cv 2002
diciamo che lo start&stop viene utilizzato più che altro ai semafori, quindi in città o comuqneu centri urbani, dove non viene fatto un uso intenso della turbina, che quindi non raggiungerà temperature cosi alte. Il fatto di aspettare a spegnerla serve più che altro quando viene tirata tanto la macchina o ad esempio dopo tratte autostradali
 
Auto
dacia stepwai turbo 90cv benz, panda easy 1.2 benzjnza
ma ormai le auto sosno stracolme di sensori ela centralina si regola di conseguenza ergo si vi sono dei parametri fuori range previsti dal costruttore lo start e stop non interviene il lum della mia lancia dotato di start e stopo fa anche alcuni esempi per cui sei fermo da un po e il dispositivo non interviene, cmq a me non piace è lo disattivo sempre
 
S

superfede

Ospite
Ragazzi, da quando abbiamo la C-Max ho un dubbio bello grosso...

È un 1.5 Turbo benzina. Con Start&Stop.

Ma in teoria non si dovrebbe far raffreddare il turbo un po' prima di spegnere il motore? O ormai è una usanza "obsoleta"?
Vorrei capire questa cosa più che altro...
E' usanza obsoleta da diverso tempo, il cool down oramai ha senso solo dopo una sessione in pista oppure dopo tirate autostradali fatte in Germania, quindi non ai 130-140 nostrani.
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
Beh, su quest'ultima affermazione non sono del tutto d'accordo.
Almeno stando a pareri autorevoli come Sabatino, per esempio.
Lui raccomanda il cool down.

Comunque, @FrancescoG92, per una volta puoi anche fare una prova, e vedere se lo s&s scatta anche dopo una tratta autostradale. Sempre che il lum non ne parli specificamente.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Anche io sono pro cool-down...
 

minas93

Autore di Tutorial
Auto
AlfaRomeo 147 1.9 JTDm 120CV 2008, Fiat Seicento 1.1 54cv 2002
E' usanza obsoleta da diverso tempo, il cool down oramai ha senso solo dopo una sessione in pista oppure dopo tirate autostradali fatte in Germania, quindi non ai 130-140 nostrani.
Sarebbe carino però sapere come mai la pensi cosi
 
S

superfede

Ospite
Per l'osservazione della realtà circostante. Pressochè la totalità dei Diesel prodotti negli ultimi 20 anni è sovralimentata (salvo le classiche eccezioni..) e stimo che al max lo 0,5% dell'utenza sappia cosa sia il cooldown, e di questi forse la metà lo metta in atto fermandosi all'autogrill; seppure più recentemente anche i ciclo Otto turbocompressi si stanno diffondendo fra mezzi di tipo utilitario e quindi con utilizzatori "inconsapevoli", non come accadeva 20 anni fa in cui il turbobenza era auto da intenditore e sovente veniva usata "come si deve". Nonostante questa diffusione della sovralimentazione ed il conseguente utilizzo a dir vostro improprio, di gente che fonde il turbo a causa di un mancato cool down io non ne sento e non ne vedo proprio, i primi km dopo gli autogrill dovrebbero esser pieni di diesel inchiodate dalla cottura del turbo in seguito ad arresto repentino se la pratica del cool down fosse così opportuna. Vedo pure i mezzi di soccorso che utilizzo oppure osservo da vicino, i 2.3mj da 150cv messi a muover pesanti ambulanze ma anche i 2.0 td delle automediche, che nel bolognese son minivan come le Sharan, le Scenic, oppure dei crossover come le Forester o Tiguan... Motori accesi e tirati a freddo e a caldo, e spenti improvvisamente all'arrivo sul posto di intervento: figuriamoci se l'infermiere dice al Doc "aspetta un minuto che devo far il cool down..." Di parenti e conoscenti con dei td nessuno ha fuso il turbo per "inosservanza" della regola del cooldown. Nessuno lo fa e nonostante questo i turbo tengono senza problemi. Se non usi olio merdo, la mia idea e la mia esperienza mi dice che un motore moderno con lubrificanti moderni (e non roba di 30 anni addietro) non ha più alcuna paura di esser spento senza dover stare al minimo per un minuto o giù di lì, a parte casi di utilizzo fuori dall'ordinario o di difetti di progetto o assemblaggio. Trent'anni fa sapevo delle 5 Gt turbo, delle Uno turbo, dei Deltoni, delle bombe sovralimentate dell'epoca che potevano lasciarti a piedi anche solo fermandoti a far benzina se il turbo era caldo... Ma erano motori con 100cv/litro di trent'anni fa, oggi le corrispettive sportive hanno potenze specifiche doppie, i 100cv litro sono oramai lo step intermedio tranquillo per un turbo a benzina.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Basta una baggianata nella selezione del lubrificante o in una topica nel posizionamento del tubo di lubrificazione per far saltare il tuo ragionamento. Che la tua esperienza ci sia ci sta.

Ma resta il fatto che io, con un turbo, continuerò a fare il cooldown... :)
 
S

superfede

Ospite
Sì ma evidentemente queste baggianate e topiche non devono esser così frequenti se, di fatto, i gruppi turbocompressore sommariamente restistono ben più di quanto state cercando di far intendere nel momento in cui questi motori vengono usati alla stregua dei normali aspirati. Io so cosa sia il cooldown ma quando utilizzo dei sovralimentati me ne strasbatto, che si tratti di fermarmi all'ipercoop oppure all'autogrill dopo 400km ai 135 di cruise o davanti ad un ingresso dopo una tirata in sirena. Zero problemi. E ci mancherebbe pure nel 2018, considererei follia dover applicare delle precauzioni del genere su mezzi di stampo utilitario. Ritengo perciò che il cooldown sia come far due capriole prima di entrare in macchina: non serve a nulla, ma lo si faccia pure se per qualche motivo fa star più tranquilli, alla fine costa solo un pò di tempo.
 

minas93

Autore di Tutorial
Auto
AlfaRomeo 147 1.9 JTDm 120CV 2008, Fiat Seicento 1.1 54cv 2002
se ci basiamo sulle esperienze conosco anche gente che non ha mai pensato di non allungare le marce a freddo e 200k km senza rifare la testa li ha fatti... cosi come gente che macina km su km cambiando olio quando si ricordano... però.. conosco anche chi con la giulietta 2.0 140 ha fatto partire una turbina perchè dopo autostrada o dopo qualche tirata domenicale spegneva subito la macchina.. e li il problema era quello ...
 
S

superfede

Ospite
però.. conosco anche chi con la giulietta 2.0 140 ha fatto partire una turbina perchè dopo autostrada o dopo qualche tirata domenicale spegneva subito la macchina.. e li il problema era quello ...
E ne sei sicuro che il motivo sia proprio quello? O che il problema risiedesse altrove e che le mancanze di cool down abbiano, al limite, accelerato il manifestarsi di una rogna che sarebbe comunque arrivata?
 

minas93

Autore di Tutorial
Auto
AlfaRomeo 147 1.9 JTDm 120CV 2008, Fiat Seicento 1.1 54cv 2002
sicuro! anche perchè il nostro meccanico quando gli ha cambiato la turbina ha ispezionato tutto il circuito perchè voleva assicurarsi che la causa non fosse altrove
Messaggio doppio unito:

in effetti ora ha fatto 60k km e per ora nessun problema...
 
S

superfede

Ospite
Intendo, non è che la turbina fosse fallata di suo?
Il meccanico ha fatto benissimo a verificare il resto del circuito, ma proprio l'esito mi lascia pensare che si trattasse di una turbina non proprio a posto in partenza. Di turbine che saltano ce n'è diverse, come per qualsiasi parte di un propulsore, attribuirne le rotture al cooldown mancato (come si può tranquillamente fare, dato che praticamente NESSUNO lo fa) a me non pare proprio il caso..
 
Auto
Alfa Romeo 147 restyling 1.9jtdm 120cv 2007
Io invece sono pro cool down e contro sta baggianata dello start stop, creato per chi si scoccia di premere il dito sul pulsante o su chi si scoccia di girare la chiave. Un mio amico possiede da tempo una Toyota auris con il turbo a 150.000km che se ne sta già andando, tagliandi fatti sempre regolari, ma nessuno gli aveva mai detto che quando si ferma e deve spegnere l'auto, di aspettare almeno 30 secondi. Ha detto che sono il primo che glielo dice.
 
S

superfede

Ospite
In ogni caso, non conosco le tech-spec del 1.5 Ford; il manuale della mia Jazz 1.3 aspirata, alle pagine sulle modalità operative dello S&S, fra i parametri che oramai conosciamo (livello di carica batteria, richiesta climatizzatore o riscaldamento, limite inferiore liquido raffreddamento) riporta anche limiti superiori per liquido di raffreddamento, ovvero S&S non si attiva se il motore è "troppo caldo". Per la cronaca, il capitolo è lo stesso di quello del LUM della Civic typeR (nella quale sarà con tutta probabilità monitorata la T° dell'olio), ove non vien riportato alcunchè riguardo cooldown o similari. Non vien consigliato su una TypeR con un 2.0 da 300cv, figuriamoci su roba normale... Ah, quando mi fermo al casello per pagare con la mia Jazz, lo s&s entra normalmente, con il motore che non si riavvia automaticamente da solo se sto ancora con il biglietto in mano, segno che la temperatura dopo i miei canonici 180km a 140km/h di cruise non eccede i limiti manco spegnendo il motore alla fine del rallentamento. Quindi di cosa stiamo parlando?
Io invece sono pro cool down e contro sta baggianata dello start stop, creato per chi si scoccia di premere il dito sul pulsante o su chi si scoccia di girare la chiave.
Infatti non hai capito di cosa si stia parlando: lo start&stop è un sistema che spegne il motore a veicolo fermo, per esempio al semaforo, e lo riavvia automaticamente quando il conducente fa per ripartire con il verde (premendo la frizione o rilasciando il freno). Viene montato anche su auto con la chiave normale...
Un mio amico possiede da tempo una Toyota auris con il turbo a 150.000km che se ne sta già andando, tagliandi fatti sempre regolari, ma nessuno gli aveva mai detto che quando si ferma e deve spegnere l'auto, di aspettare almeno 30 secondi. Ha detto che sono il primo che glielo dice.
Infatti aspettare 30 secondi ogni volta che si ferma prima di spegnere l'auto è una baggianata, e non è un caso che non l'avesse mai sentita.
Se interessa, a pagina 515 del manuale Civic TypeR sono indicate le condizioni di anomalia dello S&S.
https://www.honda.it/cars/owners/manuals/_jcr_content/par1/textcolumnwithimagem_5/textColumn/richtextdownload_90f/file.res/CIVIC 5D 17YM 1_0 - 1_5 - 2_0.pdf
Se il motore è troppo caldo per spegnersi, ci pensa da sola.
 
Auto
Lexus IS 200 '03-Fiat Punto mk2 1.2 8v '03
Ragazzi, non voglio andare ot, ma sappiamo benissimo che tra le prime cause di rottura delle turbine bisogna tenere in considerazione le partenze a freddo e le stirate che si fanno. Per il cool down io non me ne farei un problema: io sono abituato sempre ad aspettare un po' prima di scendere, ma in un utilizzo normale non credo sia necessario più di tanto.
 
Auto
Alfa Romeo 147 restyling 1.9jtdm 120cv 2007
So bene di cosa parli @superfede e ribadisco che lo start e stop è una baggianata per me, uno per spegnere l'auto al semaforo può anche girare la chiave e spegnerla e poi rigirarla per partire, per me far spegnere l'auto per 2 secondi e poi riaccenderla automaticamente nel traffico è una cosa inutile, è una moda per me di avere lo start&stop, e soprattutto troppe noie alla centralina e costi maggiori per la batteria adatta e per il motorino d'avviamento. Per i 30 secondi di avere l'auto a minimo (meglio 1 minuto) invece è sensato perché serve per far raffreddare l'olio bollente nel turbo e quindi preservarne la durata, basta guardare il video di Emanuele sabatino.
 
Alto Basso