1. Ciao, se sei un appassionato di manutenzione auto e ti piace sporcarti le mani unisciti alla nostra community!
    (oltre alla registrazione è richiesta anche una breve presentazione)

    Chiudi
  2. Ti ricordiamo che i contenuti presenti su questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali e devono quindi essere presi come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, prima di eseguire qualsivoglia procedura e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere!

    Chiudi

Uso del freno motore

Discussione in 'Varie' iniziata da fuinotto, 5 Dicembre 2013.

  1. fuinotto

    fuinotto Utente Avanzato Autore di Tutorial

    Messaggi:
    178
    "Mi Piace" ricevuti:
    92
    Auto:
    Mazda 3 BL (2009) 1.6 MZ-CD 16V 109CV
    Confesso che per abitudine e piacere di guida mi trovo spesso usare il freno motore scalando le marce assieme al freno normale, ma mi è sempre rimasto il dubbio se provochi qualche effetto collaterale.
    Di sicuro aumenta marginalmente i consumi di olio e allunga un pelo la vita dei freni.
    I mie dubbi son su usura dei supporti motore (ma non più di tanto) ma principalmente della frizione.

    Voi usate questa tecnica? E cosa ne pensate?
     
  2. Michele Sera

    Michele Sera

    Messaggi:
    78
    "Mi Piace" ricevuti:
    13
    io non lo uso mai...a meno che non sono a velocità elevate...i freni delle punto vanno bene...non c' è bisogno penso di freno motore..
     
  3. GDeltaG

    GDeltaG Fondatore Membro dello Staff Autore di Tutorial

    Messaggi:
    4.025
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.976
    Home page:
    Auto:
    Punto 2012 Easy 1.2 8V 2013
    Io ho sempre utilizzato il freno motore insieme ad una leggera frenata e non credo che possa causare alcun tipo di problema degno di nota (parlo di un freno motore intorno ai 3.000 giri massimo) e anzi (oltre a risparmiare su dischi e pastiglie) a quanto so i consumi scendono quasi a zero per via del fuel cut off quindi ancora meglio ;)

    in lunghe discese poi credo sia fondamentale oltre che sicuro usare il freno motore..
     
  4. fuinotto

    fuinotto Utente Avanzato Autore di Tutorial

    Messaggi:
    178
    "Mi Piace" ricevuti:
    92
    Auto:
    Mazda 3 BL (2009) 1.6 MZ-CD 16V 109CV
    Si era quello che intendevo l'uso in guida normale (quindi esattamente i max 3000 giri che dici per intenderci). La mia domanda era per guardare il pelo sull'uovo diciamo.

    Ricordo che in discesa lunga (quando si vien giù dalle montagne) è OBBLIGO andare di freno motore.
    Mi raccontava una volta un vecchietto che era andato in collina con un trattore, scendendo solo di freni, questi si sono surrircaldati e il tornante successivo finito dritto e ribaltato.
     
  5. GDeltaG

    GDeltaG Fondatore Membro dello Staff Autore di Tutorial

    Messaggi:
    4.025
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.976
    Home page:
    Auto:
    Punto 2012 Easy 1.2 8V 2013
    il pericolo è proprio quello infatti...visto che a differenza dei freni sportivi i nostri comuni con il calore perdono efficacia fino a non frenare più...

    in ogni caso credo sia bene utilizzarlo anche in pianura per avere l'auto più pronta in tutte le eventualità (frenata, sterzata, accelerata)...naturalmente un maggior consumo di olio o della frizione (parastrappi per esempio) lo si ha ma non saprei dire appunto quanto possa essere rilevante...bisogna poi anche vedere come si gestisce il freno motore...se di colpo o se in modo più delicato...il primo a vantaggio del disco frizione ma a svantaggio dei parastrappi mentre il secondo viceversa, almeno in teoria credo...
     
  6. samuele

    samuele Utente Avanzato Autore di Tutorial

    Messaggi:
    8.116
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.474
    Auto:
    Fiat punto 1.2 16v -01- / Fiat Punto 1.2 16v -99-
    Io da quando ho preso la patente circa 2 anni che guido anche la Punto ho sempre usato il freno motore e allungo di molto la vita dei freni e consumo mena benzina .....ma consumo leggermente piu olio motore....ma per il resto è giusto usare il freno motore..la cosa più sbagliata è frenare mettendo in folle...cosa che fanno ib tanti
     
  7. Bl4Ck^

    Bl4Ck^ Utente Avanzato Autore di Tutorial Specializzato

    Messaggi:
    3.615
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.636
    Auto:
    Mx-5 vspec 1.6 16v - 1991
    si aiuta anche a non far bloccare le ruote in frenate critiche ;)
     
  8. Carlo

    Carlo

    Messaggi:
    73
    "Mi Piace" ricevuti:
    29
    Auto:
    Toyota Auris 1.2 turbo Active MY15
    Infatti Bl4Ck^!! ;)
    Bello sarebbe se alle scuola guida insegnassero a fare la doppietta, o quanto meno a scalare portando i regimi del motore a quelli che effettivamente saranno al momento del rilascio frizione. Solo in questo modo il controllo della macchina è ottimale. Tanti, tanti anni fa... in discesa in ingresso di tornante su fondo scivoloso ho scalato senza adeguata doppietta e l'eccessivamente brusco freno motore ha bloccato le ruote... ed io sono andato dritto... ...l'esperienza è la migliore maestra!!
     
  9. Esepoi Tenepenti

    Esepoi Tenepenti Utente Avanzato

    Messaggi:
    1.105
    "Mi Piace" ricevuti:
    439
    Auto:
    Fiat Marea Weekend 1.6 16V - 182A4000 - 76 kW -103 Cv - 06/1998
    Per abitudine e piacere di guida utilizzo regolarmente il freno motore. Diciamo che non sono particolarmente attento ai consumi, anche perché amo guidare...
     
  10. Felix

    Felix Utente Avanzato Autore di Tutorial

    Messaggi:
    439
    "Mi Piace" ricevuti:
    163
    Auto:
    FIAT Punto Mk2 EL 1.9 JTD 80cv (07/2001)
    Salve a tutti utenti/amici del Forum. Come è possibile evincere dal titolo, avrei da chiedervi alcune delucidazioni sull'utilizzo del freno-motore, e su quanto questa operazione faccia "bene" al nostro motore in generale. Parlando per me, utilizzo il freno-motore praticamente sempre, quando pratico percorsi urbani, e spesso mi capita di far raggiungere anche 2000 giri/min durante il trasferimento di potenza da ruote a motore. Notando questa cosa, mi sono chiesto se questo cambio repentino di potenza, possa influire negativamente sugli organi della trasmissione, principalmente la frizione, la quale credo sia l'elemento maggiormente implicato nel trasferire la potenza dalle ruote al cambio ed in seguito al motore, affinchè l'auto rallenti. Ciò farebbe del disco della frizione una sorta di "pastiglia"dei freni, con il conseguente deterioramento derivante dall'attrito generato dalla frizione sul volano. Quest'ultimo punto, è l'aspetto che maggiormente mi preoccupa della faccenda, dato che consumare la frizione, implica anche una sostituzione dopo un tot di km, ed ovviamente al giorno d'oggi, conviene più a cambiare 4 pastiglie dei freni che un disco della frizione. Inoltre, tralasciando lo sforzo ed il deterioramento della sola frizione, possono presentarsi altri problemi se si usa in modo eccessivo il freno-motore?

    Grazie in anticipo a quanti risponderanno :Happy::Happy:
     
  11. Fede ELX

    Fede ELX

    Messaggi:
    1.839
    "Mi Piace" ricevuti:
    605
    Auto:
    Fiat Punto 75 ELX del '94;Opel Corsa B 1.0 benzina/metano del 2000
    In generale è giusto quello che dici riguardo all'attrito che subisce la frizione durante la scalata di marcia. Però ti dico che se si tratta di far raggiungere 2000/2500 giri al motore,non è uno sbalzo eccessivo,se pensi che il motore al minimo è intorno agli 800 giri di media: si tratta di circa 1500 giri di differenza,è come partire da fermo.
    Cosa diversa invece per chi a 70 km/h passa con nonchalance dalla 4a alla 2a come se non ci fosse un domani,portando il motore a 5000 giri. Ma mi sembra di capire che non è il tuo caso,quindi direi che come fai tu,va bene.
     
  12. Felix

    Felix Utente Avanzato Autore di Tutorial

    Messaggi:
    439
    "Mi Piace" ricevuti:
    163
    Auto:
    FIAT Punto Mk2 EL 1.9 JTD 80cv (07/2001)
    Assolutamente no @Fede ELX, il massimo che raggiungo sono 2000-2300 giri/min , anche perchè, ripeto, uso il freno motore prettamente su percorsi urbani, quindi non ho modo di raggiungere velocità elevate, ma mi mantengo su una media di 30-60 km/h. Su strade a scorrimento veloce ed extraurbane, uso sempre e solo i freni dell'auto, sicuramente più precisi, sicuri e soprattutto immediati. Ci tengo inoltre a precisare che non sempre, ma abbastanza frequentemente, al freno-motore accompagno un tocco del pedale dei freni, dunque in teoria, lo sforzo della frenata è ripartito tra pastiglie e frizione. ;)
     
    A Fede ELX piace questo elemento.
  13. Dada

    Dada Utente Avanzato

    Messaggi:
    814
    "Mi Piace" ricevuti:
    256
    Auto:
    Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
    Senz'altro corretto usare, possibilmente con dolcezza, il freno motore, che rende più efficace la frenata, riduce di molto l'usura dei freni e il loro eventuale surriscaldamento in discesa; quest'ultimo tra l'altro, oltre che essere pericoloso, può anche essere deleterio per le pastiglie, che oltre una certa temperatura vetrificano, quindi si induriscono irreversibilmente e rigano i dischi rovinandoli.
     
  14. nepal3

    nepal3 Utente Avanzato Autore di Tutorial

    Messaggi:
    574
    "Mi Piace" ricevuti:
    197
    Auto:
    brava 1.2 16v anno 99 60 kw 82 cv motore 182b2000
    usarlo sempre con cautela, molta cautela e a bassi giri... altrimenti si rischia di saltare qualche dente della cinghia distribuzione!!
     
  1. Questo sito fa uso di cookies per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti (cookies tecnici), per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per mostrare banner pubblicitari o contenuti interattivi (cookies di terze parti). Puoi leggere i dettagli consultando la nostra cookie policy.
    Chiudi