• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Toyota Land Cruiser 3.0 TD 1998 - Info olio motore

Auto
Toyota Land Cruiser KZJ95 3.0 TD 1998
@terzimiky Ho letto i tantissimi messaggi, tutti molto interessanti. E se posso, viste le tue grandi conoscenze, vorrei porre il mio quesito.
Ho un Toyota Land Cruiser KZJ95 del '98, motore turbo diesel 3000 125 cv, comprato 3 anni fa con 200Kkm (sempre che sia vero...). Oggi ne ha 300Kkm.
Da quando ce l'ho io (3 anni, come appena detto), uso olio Bardahl XTC C60 10W40 (A3 B4 SN CF), e sinceramente non ho nessun problema, non sento rumori strani, e non consuma neanche una goccia tra un cambio e l'altro.
Cambio l'olio ogni 13 o 14Kkm.
Il fatto però è che quell'olio costa come un rene (13€/lt), e di reni ne ho solo 2 :)
Ho sentito parlare degli olii Meguin, che a quanto ho capito è lo stesso produttore della Liquid Molly.
Sinceramente, nonostante io lavori in campo automobilistico, non ho mai capito niente -ne preso il tempo di farlo- per quanto riguarda le varie caratteristiche degli olii (a parte ovviamente la gradazione).
Ora la mia domanda è (anzi sono) :
- quel Bardahl che uso da 3 anni, è "buono" ? Nel senso : regge quei 14Kkm che faccio tra un cambio e l'altro? (come faccio a valutarlo?)
- un Meguin pari gradazione (tipo il Syntech Premium Diesel 10W40, A3 B4 CF) avrà le stesse caratteristiche ? (o migliori)
- quale Meguin dovrei scegliere ? (inoltre il loro sito indica -per il mio veicolo- di cambiarlo ogni 10Kkm...)
- ogni quanto cambiarlo ?
Scusa se -me ne rendo conto- le domande sono tante, ma vorrei capire come muovermi. Anche perchè il Meguin costa parecchio meno.
Un discorso del tipo "costa meno ma se lo cambi prima alla fine è uguale" può avere senso ?
L'auto la uso tutto l'anno, per tragitti piuttosto brevi (casa-lavoro sono 8 km), percorso misto ma tendente all'extraurbano.
Ovviamente capita anche di fare percorsi offroad, ma cmq il motore non scalda mai.

Ringrazio infinitamente per i consigli che spero mi darai :)
 

galerio995

Youtuber
Autore di Tutorial
Auto
2002 Ford Fiesta, 1.4 16v, 80cv - 2007 Fiat Doblò 1.3mjt 75cv
Vedo che sei nuovo, benvenuto! Mi accodo anche io alla richiesta di info sugli oli Meguin.
Messaggio doppio unito:

Prendiamo ad esempio una TDS Meguin e una LiquiMoly, questi due prodotti sono praticamente uguali (solo due dati sono leggermente differenti).
In ogni caso LiquiMoly fa prodotti di una certa qualità.
 
Ultima modifica:

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
considerati gli anni e il km del motore, il bardahl è l'eventuale medico di tutti i mali, visto che con il tempo/km, l'usura e i rumori aumentano e anche l'olio finisce prima la sua vita utile. Il bardahl XTC è la migliore soluzione per contenere gli attriti, i rumori e la generazione di calore, ma per contro ha il prezzo non proprio popolare.
Nel campo dei 10w40 non c'è di che spaccarsi la testa nel cercare gli oli, visto che alla fine trattasi di oli minerali+HC e uno sputo di polimeri (quando hanno voglia di metterceli) per tentare di alzare l'IV nel tentativo di migliorare la tenuta a caldo, tentando di contenere la volatilità. Se poi vuoi provare a mettere un olio che non sia bardahl, allora dovresti prima provare a fare un giro di bardahl XTA 10w40 (così perdi l'apporto del fullerene presente nell'XTC) togliendo in parte l'effetto dell'antiattrito pur mantenendo le molecole polari che mantengono l'olio coeso alla pressione di contatto grazie alle molecole EP.
Dopodichè al cambio successivo, potresti provare con un 10w40 differente e vedere come si comporta il motore.
Per quanto riguarda Meguin, sono oli di fascia media,mentre Liqui Moly sono di fascia medio alta. Ciò è dovuto alla scelta di Meguin (proprietario da diversi anni della Liqui Moly) nel voler mantenere i target di vendità precedenti alla loro fusione.
In sostanza Meguin si è sempre preoccupata di fornire oli a costi contenuti, di fattura onesta ma mai eccezionale, a dispetto di Liqui Moly che ha sempre venduto a costi più elevati, dato che c'era differenza di produzione delle basi.
Per quanto il costo contenuto del Meguin possa attirare molto, il 10w40 da te menzionato, non ha dei valori particolarmente attrattivi, salvo il fatto che si tratta di un 10w40 di viscosità contenute (quindi meno grossolano dei 10w40 di un decennio fà) ma con una %le di noack del 11,3%. Senza andare quindi a scomodare la germania, si fa prima a prendere una latta di shell HX7 10w40, il quale oltre ad avere un IV superiore (159 contro i 153) presenta anche un noack più contenuto (7,7%).
Tra l'altro lo shell HX7 10w40 capita di trovarlo in offerta nelle taniche da 4 lt. anche a scaffale.
Provando quindi a mettere oli come Shell o Meguin, proveresti ad usare il motore senza gli effetti "cuscino" del bardahl, il che ti darebbe l'esatto punto dello stato di salute del tuo motore.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Un altro nome a molecole polari potrebbe essere il Magnatec 10W40 ACEA A3 di Castrol. Che spesso si trova a prezzo interessante in GDO.
 
Auto
Toyota Land Cruiser KZJ95 3.0 TD 1998
Grazie per la (anzi le) risposta(e).
Quindi l'XTC C60 è un minerale+HC ? Non è un 100% sintetico ?
IV e noack del XTC ?
Va beh, direi che da quanto mi hai scritto, il Bardahl che sto usando sia sicuramente meglio di tanti altri, tra cui il Meguin.
E visto che lo uso da ormai 3 anni e non ho alcun problema, continuerò ad usarlo.
Sempre che non ci siano controindicazioni -anche nel tempo- ai vari componenti aggiuntivi (fullerene, molecole polari, polimeri, ecc).
Esiste un modo "umano" di verificare lo stato dell'olio ? (capire se sta reggendo i km fatti)
Grazie ancora, e buon w-e !
 

galerio995

Youtuber
Autore di Tutorial
Auto
2002 Ford Fiesta, 1.4 16v, 80cv - 2007 Fiat Doblò 1.3mjt 75cv
Direi che non fai male a rimanere sul Bardahl, anzi. Secondo me è un toccasana e forse uno dei pochi (se non l'unico) olio adatto per il chilometraggio del tuo motore. C'è un sito che si chiama oilclub.ru e, come suggerisce il dominio, è russo. Quindi armati di traduttore google e vedi se trovi (molto probabile) il tuo olio nelle sezioni del forum. Di solito analizzano l'olio tra un cambio e l'altro per vedere come regge.
Con un 10w40, in ogni caso, personalmente non lo terrei più di 10/12000km.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
@Mhillo come tutti i 10w40, anche il bardahl è un olio di sintesi chimica (minerale +HC) e il suo "funzionamento" è ben bilanciato dalla sua particolare formulazione/additivazione, che lo rendono diverso dagli oli standard. Banalmente potrei dire che con un 10w40 non andrei mai al di là dei 10k km o comunque lo cambierei tranquillamente una volta all'anno, vista la sua resistenza non eccelsa rispetto ai vari 0w o 5w40. Al limite c'è da considerare che un 3.0 tdi del 98 con soli 125cv, appare un motore imbolsito e tranquillo rispetto ai 1.5 tdi pepati di oggi (che però frantumano parecchie turbine).
Il metodo umano per capire se un olio è degradato dipende dal buon senso e da diversi fattori, che non dipendono esclusivamente dall'olio stesso. Basta un ispezione visiva dal tappo di carico per scoprire se ci sono morchie, basta odorarlo per sentire se sa di bruciato e basta verificare sotto il tappo (in inverno) se si forma la classica pappina tipo cappuccino, segno di rilascio di umidità da parte del motore, ma quando diventa tanta, è anche segno di disgregazione dell'olio oppure di percorsi cortissimi (3/5 km).
Al limite un olio come il bardahl, lo puoi tirare anche ai 12k km, visto che tende a degradare meno degli oli "normali" ma poi serve comunque una guida accorta, nel trattare il motore, seguita da una buona filtrazione dell'aria e dell' antigelo "vivo" e non vecchio e stantio come succede nella maggior parte dei casi. Appena riesco a trovare un analisi voa dell'olio bardahl, magari riesco a mettere noack e IV.
 
Alto Basso