• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Tipi di grasso e loro utilizzo

kekkoku

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Punto mk2 1.2 8V; Fiat Panda Lounge; 1.2 8v 69 CV 01/2017
I vari tipi di GRASSO esistenti e le loro applicazioni ideali


Grasso all’ alluminio
E’ un grasso a base di saponi di alluminio complesso, con aggiunta di ossido di zinco. E’ stato espressamente studiato per essere utilizzato laddove ci sia presenza di acqua o di forte umidità.
Campi di applicazione
  • Motoscafi
  • Fuoribordo
  • Riduttori in carter
  • Funi di macchinari nell’ industria estrattiva
  • Organi idonei ad essere lubrificati a grasso in genere, con forte presenza d’ acqua

Caratteristiche
  • Eccellente idrorepellenza
  • Ottima adesività
  • Buona resistenza alla corrosione
  • Buona protezione antiusura


Grasso bianco di vaselina
E’ una vaselina bianca filante, di buona qualità, particolarmente adatta per lubrificare e proteggere. Supera gli standard di ‘non reattività’ previsti dalla FDA sia nei confronti degli alimenti (per uso umano e animale), sia dei farmaci sia dei cosmetici. Supera le specifiche Farmacopee USP, BD, DAB e CODEX.


Campi di applicazione
L’uso di questo prodotto è particolarmente consigliato per:
  • Macchinari alimentari
  • Morsetti di batterie
  • Organi metallici
  • Serrature
  • Piccoli particolari in generi

Caratteristiche
  • Buona idropellenza
  • Buona adesività
  • Buon potere anti corrosivo
  • Buon potere anti usura


Grasso al bisolfuro di molibdeno
E’ un grasso contenente del bisolfuro di molibdeno finemente macinato per una ottimale dispersione nel massa del prodotto. Distribuito nei trefoli delle catene o nelle spire delle molle ammortizzatrici, Si assesta con una buona capacità adesivante rivestendo, le parti in movimento, di uno strato continuo di particelle di MoS2 in grado di garantire una lubrificazione anche a elevate temperature.

Campi di applicazione
E’ particolarmente consigliato nei trefoli delle catene o nelle spire delle molle ammortizzatrici, il grasso si assesta con una buona capacità adesivante rivestendo, le parti in movimento, di uno strato continuo di particelle di MoS2 in grado di garantire una lubrificazione anche a elevate temperature. L’uso di questo prodotto è particolarmente consigliato quando vengono richieste prestazioni di resistenza a:
  • forti escursioni termiche delle parti lubrificate (da –30°C a +250°C);
  • esposizione all’azione corrosiva nelle atmosfere saline
    (funi, cavi, catene, molle, balestre);
  • mantenimento di un potere lubrificante costante in presenza di attrito radente
    (funi in acciaio)
  • mantenimento del potere lubrificante in condizione di movimenti contenuti ma con elevate pressioni
    (ralle, ingranaggi dei grandi macchinari)

Caratteristiche
  • Elevatissima resistenza agli alti carichi e alle vibrazioni
  • Ottima protezione dalla corrosione
  • Resistente al dilavamento dell’ acqua
  • Prolunga drasticamente gli intervalli di lubrificazione


Grasso grafitato
Il grasso grafitato è composto da olio minerale altamente raffinato con un’additivazione al bisolfuro di molibdeno e da ispessente al sapone di litio. Può essere utilizzato in tutte le applicazioni dove siano richieste spiccate proprietà EP (estreme pressioni) oppure in presenza di forti carichi d’urto. Garantisce inoltre un’elevata resistenza all’ossidazione ed una buona stabilità strutturale.

Campi di applicazione
Il grasso grafitato trova impiego per tutte quelle applicazioni industriali e movimento terra soggette a condizioni di carico alte nonchè a carichi d’urto e viene impiegato per la lubrificazione sia di cuscinetti radenti e volventi sia su guide di scorrimento che su vibrovagli ed in generale per tutti gli organi soggetti a vibrazioni o sovraccarichi improvvisi.

Caratteristiche
  • Buona protezione contro ruggine e corrosione anche in presenza di umidità
  • Lunga durata in servizio
  • Ottime performance EP
  • Buona protezione contro l’usura
  • Temperature d’impiego consigliate da -20°C a + 130 °C.


Grasso al litio complesso
E’ un grasso lubrificante adesivo studiato per la lubrificazione intensa di particolari impiegati dove ci sia una notevole presenza d’acqua. E’ a base di saponi di Litio, semisintetico, di colore ambra, filante, eccezionalmente adesivo ed ha un intervallo di temperatura applicativo: da –35° C a + 200° C..


Campi di applicazione
Scivoli esterni
Perni
Snodi
Funi di macchinari nell’ industria estrattiva
Catene e supporti per macchine speciali tipo Korfman e fantini per il taglio del marmo

Caratteristiche
  • Esente da silicone
  • Discreta idropellenza
  • Ottima protezione antiusura
  • Ottima resistenza alla corrosione
  • Buona stabilità termica
  • Strutturalmente stabile
  • Temperature d’impiego consigliate da –35° C a + 200° C


Grasso marino idrorepellente
E’ un grasso lubrificante dall’aspetto bianco pomatoso che può essere utilizzato in ambienti particolarmente difficili, anche salini ed è attivo in un intervallo di temperatura compreso tra i –15° C a + 110° C.

Campi di applicazione
L’uso di questo prodotto è particolarmente consigliato quando vengono richieste prestazioni di resistenza a:
  • Macchinari industriali
  • Cartiere
  • Tintorie
  • Industrie tessili e conciarie
  • Centrali idroelettriche
  • Organi motore di trasmissione di barche

Caratteristiche
  • Eccellente idrorepellenza
  • Buona adesività
  • Strutturalmente stabile
  • Ottima resistenza alla corrosione
  • Ottima protezione antiusura
  • Buona tenuta meccanica

Grasso al nichel e alluminio
E’ una pasta con caratteristiche antigrippanti impiegata per la lubrificazione industriale in presenza di alte temperature e aggressivi chimici. Preparato a base di ossidi di Nichel e Alluminio con olio base sintetico di alta qualità e ispessente organico. E’ usato su connessioni, flange, pipe-line collari di aste di perforazione, spine, prigionieri e viteria in carpenteria pesante, su colonne in pressofusione, nei settori dell’industria petrolchimica, nelle centrali termoelettriche, nei bruciatori di forni d’incenerimento, in mineraria e in siderurgia, risolve ogni problema di grippaggio nelle fasi di smontaggio di ogni tipo di connessione , adatto alla calettatura a freddo di cuscinetti e boccole. Oltre ad essere impiegato come antigrippante ha la capacità di evitare che i bulloni e i dadi si saldino se esposti ad alte temperature.

Campi di applicazione
L’uso di questo prodotto è particolarmente consigliato per:
  • Carpenteria pesante
  • Acciaierie
  • Centrali termoelettriche
  • Industrie meccaniche
  • Industria petrolchimica

Caratteristiche
  • Eccellente protezione su acciai
  • Eccellente alle alte e basse temperature
  • Buona resistenza di dilavamento
  • Buona resistenza all’ umidità

Grasso al rame
E’ un grasso contenente delle particelle di rame micronizzato per una ottimale dispersione nella massa del prodotto. Distribuito sulle superfici da lubrificare, si assesta con una buona capacità adesivante rivestendo, le parti in movimento, di uno strato continuo di particelle di rame metallico in grado di garantire una lubrificazione anche a elevate temperature, oltre cioè alla gocciolatura dei saponi grassi.

Campi di applicazione
L’uso di questo prodotto è particolarmente consigliato quando vengono richieste prestazioni di resistenza a:
  • Forti escursioni termiche delle parti lubrificate da -30°A a +500°C (il punto di fusione del rame è di circa 1000°C)
  • Esposizione all’ azione corrosiva nelle atmosfere saline
    (ingranaggi, cinematismi, cavi, catene, balestre, slitte, funicolari, ecc.)
  • Mantenimento di un potere lubrificante costante in presenza di attrito radente elevato
    (funi in acciaio)
  • Mantenimento del potere lubrificante in condizioni di movimento contenuti ma con elevate pressioni
    (ralle, ingranaggi dei grandi macchinari)

Caratteristiche
  • Eccellente idrorepellenza
  • Ottima adesività
  • Buona resistenza alla corrosione
  • Buona protezione antiusura

Grasso al silicone
E’ un grasso al polimetilsilossano caratterizzato da una notevole inerzia chimica e stabilità termica.

Campi di applicazione
Dotato di una forte idrorepellenza, si presta molto bene per la lubrificazione di cinematismi di impianti per la lavorazione degli alimenti, per la produzione di farmaci e di cosmetici. Può essere applicato anche nei sistemi a tenuta idraulica proprio per la sua resistenza intrinseca ai dilavamenti con acqua o soluzioni acquose sia alcaline, sia acide. Per queste caratteristiche di pregio il prodotto può essere utilizzato anche nella meccanica di precisione e nel settore chimico inorganico.

Grasso al teflon p.t.f.e.
E’ un grasso complesso addizionato con P.T.F.E. (politetrafluoroetilene) che gli conferisce ottime proprietà antiusura, alta resistenza ai carichi ed eccellente resistenza all’acqua e al vapore. Di colore giallo opaco, dall’ aspetto pomatoso, semifilante, è dotato di eccellente stabilità meccanica, ottima resistenza all’ossidazione, all’ invecchiamento e all’azione dilavante dell’acqua, utilizzabile con temperature sino a +170°C e con alte frequenze di lubrificazione, fino a 200°C. Il P.T.F.E. contenuto nel prodotto è un ottimo lubrificante solido che si ancora saldamente alle superfici lubrificate, ne riempie le cavità microscopiche e forma uno strato che è in grado di assumere tutte le funzioni di lubrificante, quando le sollecitazioni meccaniche o termiche o altre cause hanno eliminato la parte grassa propriamente detta, ovvero questa sia deficitaria rispetto alla gravosità delle condizioni di alto carico e bassa velocità.

Campi di applicazione
Il prodotto è particolarmente indicato per la lubrificazione, anche a lunghi cicli,di cuscinetti volventi e radenti, altamente caricati e lenti, quando i tradizionali grassi multipurpose, anche di buona qualità, non offrono sufficienti garanzie. E’ consigliato per la lubrificazione di cuscinetti volventi operanti su macchine di colata, (rulli, cesoie, torrette girasiviere), piani di raffreddamento e forni di riscaldo di industrie siderurgiche. E’ altresì idoneo per la lubrificazione di macchine dell’industria ceramica, del cemento, del vetro. Risulta comunque adatto per tutte le applicazioni che richiedano un grasso con ottimo potere lubrificante in condizioni di carichi elevati (ad esempio cuscinetti mozzi, ruote di veicoli pesanti operanti in gravose condizioni di esercizio). Grazie alla sua eccellente pompabilità il prodotto può essere facilmente applicato mediante impianti di lubrificazione centralizzata a linea doppia. Quando si verificano le condizioni di attrito limite, il P.T.F.E. garantisce la lubrificazione prevenendo il contatto metallometallo tra i corpi in movimento relativo. A differenza della più comune additivazione EP, questa (più protettiva) consente di ottenere una vera lubrificazione, in quanto forma un film che si interpone e si ancora alle superfici interessate, senza interagire unicamente con le stesse.

Caratteristiche
  • Ottime prestazioni EP
  • Idone per applicazioni a contatto con materiali/apparecchiature elettriche
  • Film con eccellenti proprietà lubrificanti
  • Ottima protezione contro la corrosione"
Da: http://www.100percento.it/i-vari-tipi-di-grasso-esistenti-e-le-loro-applicazioni-ideali/
 
Ultima modifica di un moderatore:

giandula

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
toyota yaris vvti 1.3 2011 e renault clio 1.2 tce. 2009
ottima guida. come dico sempre a ogni cosa il suo grasso
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
Dato che l'argomento è di grande interesse, ho creato questa discussione, su segnalazione di @Pike estrapolandola da un'altra, nella quale il discorso si sarebbe perso e sarebbe stato ot.
 
Alto Basso