• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Suzuki Swift 1.3 benzina 92cv (M13A) 2005 - Olio motore

Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
come dicevo a @terzimiky eccoci con quest'auto euro 4 che pare essere molto di bocca buona :D

qui di seguito trovate
1) le misere specifiche richieste dal manuale officina (non c'è traccia di specifica C3 ecc...)

Immaginen.JPG


2) scheda tecnica repsol multivalvulas 10w40 che è quello che metto da anni dopo aver smesso di fare il tagliando base dal meccanico dove mi veniva messo selenia K20

Screenshot_20181024-112217.png


3) scheda tecnica repsol multivalvulas elite 5w40 che ho da parte e che metterò tanto per usarlo più che per convinzione che sia necessario. alla fine il mio motore PARE essere di bocca buona appunto e l'olio lo cambio dopo 1 anno circa e meno di 5000 km perché faccio pochi km annui.

Screenshot_20181024-112352.png



per sport rimetto anche la scheda del selenia 20K

Screenshot_20181024-152120.png



che dire in merito al fatto che il motore è euro 4 ma le specifiche d'olio richiesto sembrano ignorare ciò?
che dire delle schede tecniche postate?

GRAZIE !
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Ho un'altra domanda: che viscosità ti indica?
Ritengo improbabile che un motore giappoese succesivo agli anni 2000 digerisca un 10W40 e non possa avere qualche cosa di un po' meglio.
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
indica principalmente 10w40 ;) con poi la classica tabellina delle varie gradazioni possibili a seconda del clima.

5w40 non pervenuto :D

aea.JPG


questa tabella mi pare quanto di più stupido possa esserci su quel manuale che complessivamente è ottimo.
è sciocco mettere 10w40 sulla stessa freccia del 10w50 quando il secondo dovrebbe reggere meglio temperature più alte...boh
 
Ultima modifica:

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Io rischio di fare la solita c... ata... Cioè un 5W40 Api SL (almeno) e ACEA A3. Che tanto costa "pochino" e ti consente di rendere più morbido a freddo il motore...

A quanto trovi il Repsol Elite Evolution 5W40?
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
non ho capito in cosa rischieresti pike... stando alle specifiche il mio olio è SN quindi il top (molto relativamente parlando) non credo proprio andrei a calare di specifica a meno che non ci siano questioni tecniche che ignoro.
Poi forse è colpa mia e non ho dato la piega giusta al post, alla fine il mio olio dovrebbe essere moderno e andar bene per l'auto (lo uso da anni e dal tappo di carico si vede tutto lindo), ho aperto la discussione giusto per far valutare la qualità di quel che sto mettendo ora, così per puntiglio insomma... visto che terzimiki legge le schede un po' come i tarocchi haha
il repsol lo pago da norauto una cifra che per le mie tasche è più che ok cioè (a memoria) una cosa come 38 euro 5 litri... il 5w40 costava di più ma non mi ricordo di quanto.
cosa che amo della mia auto è che ha un bel coppone per essere un motore 1.3... ci vanno 4 litri abbondanti
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Grazie per averlo detto, e per aver fornito uno store di riferimento (Norauto).
Però... 4 litri abbondanti significa più di 4lt? Norauto ha ad un prezzo imbarazzante lo Shell Helix Ultra
https://www.norauto.it/producto/olio-motore-shell-helix-ultra-5w-40-4l_808937.html?CatalogID=48599&CatalogCategoryName=48601
(30 euro 4lt tantarrobba)

Detto questo, REPSOL Elite multivalvole per fortuna non è minerale come dichiarato dalla TDS di Norauto, e c'è anche il flacone di olio a marchio Norauto che essendo API SM è un pelino più "robusto" rispetto ad un API SN, di cui onestamente non hai necessità (anche secondo quanto riportato dal libretto).
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
grazie? di niente! non è omettendo informazioni che si ricevono le migliori info giustamente...
ti rispondo in ordine:

-si ci stanno più di 4 litri tipo 4.2, effettivamente forse facendo uno scolo non esageratamente pignolo con un flacone da 4 me la cavo

-se teniamo conto che qui sul forum lo shell viene portato in palmo di mano, sì l'offerta è decisamente buona, ho messo da pochi km il mio solito 10w40 e pensavo fra un tot di toglierlo e mettere il 5w40 che ho da parte, un po' per fare una specie di flush (di cui non ho bisogno) ma soprattutto per togliermi quel 5w40 di cui ho una tolla quasi piena ma non sigillata da qualche anno. sprecare per sprecare ho pensato che fare questa manovra fosse la scelta migliore.

-vorrei capire meglio cosa intendi per "più robusto" riguardo all'olio marchiato norauto, secondariamente capisco il tuo consiglio onesto "non hai la necessità" ma il motore della mia auto da quel che so è di derivazione motociclistica vista la tradizione suzuki, ed è completamente in alluminio, inoltre per divertirsi fra che è un aspirato piccolo 16 valvole e che è progettato a modo suo, bisogna tenerlo alto. Proprio per i motivi appena elencati il manuale mi è sembrato inspiegabilmente di manica larga, per carità è anche lui del 2005 come manuale...
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Il Norauto, a sito, è classificato API SM, non SN.

Un po' meno detergente, un po' più robusto in quanto non deve lasciare così pochi residui come un API SN.
1544177510788.png
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
@voglioimparare Se il lum ti riporta un olio sino alla specifica Api SL significa che il tuo motore richiede un olio A3/B4 e non un C3.
Le tds che hai postato, dimostrano che il selenia 20k è un 10w40 senza pretese e visto i suoi bassi valori da olio minerale travestito da semisintetico, ti consiglierei di lasciarlo perdere, visto che a freddo è pure un carrarmato da pompare ed è lento quindi ad arrivare in punteria (senza contare la lacca che lascia quando surriscalda).
E' un pelo meglio il 10w40 multivalvulas della repsol, ma niente di cui strapparsi i capelli dalla gioia.
Il 5w40 elite evolution invece è semplicemente un C3 e non un A3/B3/B4 come scrivono, visto che il tbn di 7.5 e la specifica vw 505.01 lo indicano come tale. Dalle Acea 2008 un olio A3/B4 per fregiarsi davvero della specifica B4 deve avere un TBN minimo di 8.0.
Se hai dell'olio aperto da diverso tempo ti consiglio di usarlo per fare dei flush e dopodichè trova le offerte di shell helix hx7 10w40, oppure di Helix HX8 5w40; se ne vanno 4,2 lt. puoi benissimo prendere le taniche 4 lt. perchè non c'è bisogno di riempirlo sino al max.
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
grazie @Pike , onestamente a parte questa "robustezza" di cui continua a sfuggirmi il significato, vedendo la seconda foto sembra che SM non abbia alcun punto di forza in più rispetto a SN se non il fatto che deterge meno, dunque mi chiedo perché dovrei preferire il primo. poi attenzione, tenendo fermo il fatto che se mi consigli una cosa, per te il suo senso ce l'ha, faccio presente che l'auto viene usata poco e che quindi quantomeno serva un olio che resista meglio all'umidità e all'uso cittadino che è quello prevalente, sbaglio o SN in teoria dovrebbe essere meglio proprio in questo frangente?

grazie @terzimiky non mi aspettavo la silurata al 5w40 repsol, in pratica sarebbe meglio il 10w40 per il mio motore e l'utilizzo appena raccontato a pike dunque?

-sbaglio o il 10w40 repsol è meglio del selenia in sostanza solo per il valore del TBN ? chiedo così so se sto cominciando ad interpretare correttamente le schede

-nel 5w40 poi manca il dato delle ceneri :/
 
Ultima modifica:

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
il repsol 10w40 è migliore sulla carta in virtù delle specifiche molto più aggiornate (SN contro SL) e con un TBN ben superiore, il che fa capire che è davvero un full saps che tiene più pulito il motore; aggiungiamo il fatto che ha una viscosità a freddo migliore (95 contro i 102,1 del selenia) e quindi a freddo, entra in circolo un pò più velocemente rispetto al selenia.
Non ho silurato il repsol 5w40, intendevo solo dire che è un C3, cosa ben diversa da un 10w40 in A3.
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
@terzimiky
ma il 102.1 del selenia lo hai trovato altrove? perché sulla scheda postata da me non è presente quel valore! secondariamente come viscosità a freddo come mai guardi quella a 40° e non quella a 15°? io guarderei quest'ultima tenendo conto che in inverno il motore è a temperatura ambiente e dunque ben lontano dai 40°.

dicevo "silurato" il 5w40 repsol perché alla fine dei conti pare inadatto alla mia auto (non si diceva che è meglio evitare i c3 se non espressamente richiesti dal lum?) è inoltre svantaggioso come potere pulente visto che ha un TBN decisamente inferiore a quello del 10w40. A proprio vantaggio ha una ovvia minor viscosità a freddo e un miglior indice di viscosità generale che da quello che ho imparato indica una maggior "stabilità" dell'olio.

da qui la domanda, è saggio da parte mia rinunciare a questi due ultimi punti positivi, in cambio di un TBN alto?
continuo poi a non capire perché non è presente il valore delle ceneri sul 5w40... queste benedette schede dovrebbero renderle uniformi per tutti :(

grazie
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
il valore che manca nella scheda del selenia lo trovo attraverso l'uso dei widman tools dove inserendo i due valori a conoscenza, si ottiene il terzo valore mancante.
Si guarda il valore dei 40° a freddo perchè questo è il valore di riferimento di tutte le tds degli oli e poco conta se qualcuno utilizza un altro punto di riferimento di temperatura, perchè a questo punto non si avrebbe un riferimento paritetico.
Il vantaggio del 5w40 è la minore viscosità a freddo, che lo manda in circolo più velocemente per una protezione più "veloce" del motore; per contro se cede di viscosità, diventa "acqua" proteggendolo di meno sia a caldo che a freddo.
Il TBN maggiore è un vantaggio dal punto di vista della robustezza e della pulizia, a patto che l'olio sia "buono" perchè altrimenti, diventa tutto cibo per catalizzatori. Il valore delle ceneri in un C3 è in media dello 0,8%.
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
@terzimiky

eccomi, come annunciato, dopo 1,5 anni e circa 3'200 km percorsi (si tremiladuecento) ho scolato il 10w40 multivalvulas e messo il 5w40 elite che avevo già da parte e che purtroppo è un C3 non prescritto dal mio lum.

sfortunatamente ho ripescato solo ora questa discussione e i dubbi sono riaffiorati.
gentilmente vorrei avere rassicurazioni: il C3, visto il mio bassissimo chilometraggio (per cui non sono necessarie grandi doti di pulizia/riserva alcalina) è comunque dannoso per il mio motore?
(l'auto ha 74 mila km e a parte 1 tagliando fatto dopo 13'000 km comunque pienamente dentro all'intervallo consigliato dal lum, gli altri li ha sempre fatti sotto i 5'000. questo tanto per farti/vi capire il teorico stato del motore)

inoltre c'è un concetto universale che mi sfugge ancora: tu dicevi

Se il lum ti riporta un olio sino alla specifica Api SL significa che il tuo motore richiede un olio A3/B4 e non un C3.
eppure l'auto è dotata di catalizzatore euro 4. il fatto di digerire olii A3 risiede nelle diverse progettazioni del circuito ricircolo vapori ecc.. come supponevi scrivendo nella discussione generale sugli olii o cosa?
perché insomma mi sembra ci sia poca chiarezza. nelle tabelle c'è sempre scritto che i c3 sono per auto catalitiche. uno che non approfondisce tanto le questioni come noi, sarebbe oggettivamente spinto dal comprare un c3 per la propria auto catalitica!
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
il tuo è un caso paritetico a quelli che possiedono la punto 188 FL (2003-2010) euro 4 (come il sottoscritto).
Sino ai motori euro 3 in molti utilizzavano ancora oli A3 in virtù della costruzione del loro motore,mentre altri (ford per fare un esempio) utilizzavano oli a basso attrito (A1 o A5) per contenere i consumi di carburante e di olio, onde preservare i catalizzatori.
La differenza sostanziale però, la fà la classe catalizzativa, laddove al salire del numero, le cose si complicano parecchio nel tentativo di ridurre gli inquinanti. Non è per niente che i costruttori si sono trovati a dover rimandare in aspirazione una %le sempre maggiore di blowby in modo da preservare al meglio i cat.
Lametallurgia del motore però, rimane quello che la fa da padrone sulla scelta dell'olio motore, perchè qualora l'olio risultasse inadatto, sarebbe il motore a patirne le spese. Ti posso dire che i pochi (per fortuna) tentativi di far digerire un olio C3 ad un motore euro3 sono falliti a causa di una metallurgia che richiedeva la presenza forzata di un olio A3, pena il surriscaldamento del reparto valvole e delle bronzine (tanto per citare parti deboli).
Con i primi motori euro 4, diversi costruttori hanno mantenuto a libretto oli A3, molto probabilmente perchè erano motori euro 3 "adattati" allo scopo e quindi non si poteva rischiare una riduzione del 30% del reparto additivi/detergenti.
Per ricitare l'esempio della punto 188FL, ha finito la sua carriera nel 2010 con il fire 1.2 euro 4 ed aveva a libretto il selenia 10w40 A3 Api SL. In quel caso la fiat ha potuto farlo, semplicemente perchè il selenia 10w40, ha un TBN irrisorio, paragonabile a quello di un olio C3 e quindi il suo utilizzo, non andava ad inquinare il cat. più di quel tanto. Discorso diverso se si mette un 10w40 Api SN come si deve, con un TBN di 10.
Poi paradossalmente, se si va sul "lube recommender" di casa selenia, dirà che per quel motore si può mettere il selenia K.pe che è un 5w40 C3.
Il motore M13A della swift (2004-2010) sembra seguire la stessa storia, perchè se si fà un 1/2 ricerca tra i vari oil chooser, si scopre che è consigliato di tutto e di più; si va dai 5w30 C3 (la motul prevede anche degli 0w20) sino ai 0/5/10w40 A3 e solo la castrol consiglia solo oli A3.
Se posso dire la mia, mi vien da pensare che a lungo andare, abbiano verificato che in quei motori euro 4 è stato possibile utilizzare anche oli C3,perchè altrimenti non mi spiego come mai il sito selenia raccomanda un olio estremamente diverso da quello previsto in origine a lum. Sarebbe anche lecito pensare che inizialmente abbiano lasciato la metallurgia degli euro 3 e solo successivamente, abbiano adattato la metallurgia del motore per poter utilizzare anche gli oli C3. Motivo per cui inizialmente si caricavano con oli A3 e poi è stato possibile utilizzare oli C3; il problema è sapere se e quando sono state fatte queste modifiche, perchè un arco temporale di sei anni non è proprio corto.
Io stesso sono tentato al prossimo giro di ordinare anche per la punto euro 4 un olio 5w40 C3, visto che già lo devo prendere per la bravo euro 4 e vedere poi come si comporta.
Comunque la differenza principale è un discorso del motore, perchè io potrei mettere anche un olio A3 in un motore euro 5 e se quest'olio non ne consuma una goccia e d evapora pochissimo, renderebbe meglio di un olio C3 che magari il motore lo consuma a bizzeffe (s'intenda che è a titolo di esempio).
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
Innanzitutto grazie per l'articolata risposta terzimiky !

e qui le mie considerazioni:
a proposito dei lube recommender sono esterrefatto: per il mio modello preciso (2004-2010) Motul come primo suggerimento propone addirittura uno 0w20 in C5 se l'auto ha meno di 150mila km oppure un 5w30 in C2-C3 se l'auto ha più di 150mila km. (nel configuratore ho inserito la variante a benzina correttamente)

configuratore motul

mi viene dunque da pensare che o siamo completamente fuori strada noi coi ragionamenti o sono dei disgraziati loro.


frugando in rete ho trovato anche questo che "complica" un pochino le cose quando si tratta di fare raffronti.

aggiornamento specifica C3

guardare i grafici e prestare attenzione alla seguente frase

“Specifiche ACEA: qualora compaiano le specifiche Acea A/B e C insieme, questo è indice del fatto che la formula del lubrificante non è aggiornata. Dal 2012 infatti, secondo gli standard Acea 2012, non è più possibile raggruppare tali specifiche insieme. Ne si può dedurre che una formula che le raggruppa è precedente all’introduzione delle ultime specifiche.”
Resto dunque MOLTO confuso visto che oltretutto la mia auto è uscita nel 2004 e commercializzata nel 2005 in italia (periodo nel quale pare sia approdata la specifica C3), quindi mettendo da parte per un attimo la metallurgia del motore, nella migliore delle ipotesi il lum potrebbe non riportare l'indicazione del C3 per semplici motivi di tempistiche di stampa.

ad ogni modo una variante del mio motore con l'aggiunta di fasatura variabile era presente sul mercato giapponese dal 2001, e qui si potrebbe di nuovo pensare che quel motore debba necessariamente girare con A3.

ultimo appunto: un tot di chilometri in passato li ho fatti con selenia 20k (2 tagliandi li avevo fatti fare da meccanico generico di fiducia) che alla fine come dici tu terzimiky, è più un C3 che un vero A3.

?????????
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
per quanto riguarda i configuratori degli oli consigliati dai produttori, vi è un modus operandi che non è univoco, che manda in confusione molta gente. In sostanza il configuratore a volte da risposte mirate con un max di due possibilità e a volte risponde inserendo molte più variabili perchè prende in considerazione anche gradazioni possibili anche in altri paesi/continenti.
Quello della motul è uno di quelli più "complicati" da interpretare, perchè sembra che concentri tutti i se e i ma delle varie possibilità che ruotano intorno al motore scelto.
Nel caso dei lum che richiedono l'utilizzo di un 10w40 A3 (quindi roba che di fatto ha una quindicina di anni o più) c'è da considerare che è possibile che venga consigliato anche un 5w30 come alternativa, perchè già il lum a suo tempo, lo prevedeva com gradazione da utilizzare in condizioni di forte freddo; plausibile quindi trovarlo consigliato anche durante le ricerche odierne.
Le "troppe" variabili indotte dal configuratore motul, tengono conto di tante situazioni differenti:

1) l'eventuale evoluzione tecnica del motore (e alcuni restano in produzione per molti anni, con modifiche non"dichiarate").
2) il configuratore racchiude tutte le possibilità internazionali che coprono tutta la produzione mondiale di quel motore (e da continente a continente, può essere necessario utilizzare gradazioni e specifiche diverse).
3) il configuratore tiene conto anche dell'eventuale adattamento dei metalli nell'evoluzione produttiva del motore.

Il configuratore della Kroon, offre solo due scelte, però ambo A3 (più che logico)
il configuratore della Mobil, offre quattro oli: uno 0w30 A5/B5 uno 0w30 e un 5w30 C3 e uno 0w40 A3/B4 full saps (alto TBN 12,6).

Essendo il tuo un motore del 2005, non vi è la certezza che avessero già "adattato" i metalli all'utilizzo degli oli acea C3 e quindi tanto vale continuare con gli oli A3.

Le specifiche acea A/B non possono essere accomunate alle acea C, perchè le acea C sono sostitutive delle A/B e non migliorative.
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
bene, ieri ero online a farmi le paranoie sull'olio quando ho dovuto mollare tutto e chilometrare per forza l'auto per un'emergenza in famiglia :Dead: quando si dice "piove sul bagnato"...

tornando a noi, premetto che non salterei di gioia nel dover sostituire di nuovo l'olio, ma allo stesso tempo non sono qui per farmi dire ciò che mi piacerebbe sentire, scrivo ciò che scrivo dunque per "cultura" e per andare a fondo nella faccenda.

abbiamo capito che questo elite 5w40 è più un C3 che un A3 e dunque mi domando:

1) la confezione riporta entrambe le specifiche. come può un marchio del genere compiere una leggerezza del genere accorpando 2 specifiche non compatibili fra di loro?

2) come può un marchio del genere mettere al rischio il consumatore finale non troppo esperto che giustamente si basa sull'etichetta e non sulla scheda tecnica?

tornando ai configuratori
Terzimiky ho seguito il tuo ragionamento sull'evoluzione dei motori, sui paesi di destinazione ecc... ma come è possibile che tornando a considerare motul, fra tutta la marea di olii suggeriti, come 10w40 in acea A3 proponga solo un misero 2100 power+ ? inoltre tutti i 5w30 suggeriti (gradazione che il LUM prende in considerazione), sono TUTTI con acea diverso da A3. Quindi uno che volesse comprare un 5w30 secondo motul si troverebbe per forza con un prodotto non che non soddisfa acea A3
Pare che le vetture già prodotte non vengano prese in considerazione, il che è fuori da ogni logica e da motul non lo accetto.

parlando strettamente di schede tecniche invece
guardando le specifiche fondamentali dell'olio, in cosa mi metterebbe a rischio elite 5w40 ?

viscosità e indice di viscosità: promossi
api SN: promosso
TBN: promosso con riserva, riserva alcalina non eccitante ma facendo pochi km non è un problema

ceneri solfatate: quantità non indicata, teoricamente 0,8% in peso cioè il 30% in meno rispetto all'olio che avevo i precedenza (1,2%) è qui che vado a rischiare bronzine e compagna bella ?

HTHS: maggiore di 3,5 cP che se ho ben capito non è un valore così basso da risultare pericoloso. nel senso, ci sono olii a risparmio energentico con HTHS ben più basso e a naso è lì che un motore non adeguatamente progettato per essi potrebbe risultare davvero a rischio.

in sostanza mi sono fatto l'idea che questo elite 5w40 sia esattamente a cavallo fra un a3 e un c3 (motivo per cui l'etichetta riporta entrambe le diciture), insomma che sia una specie di olio che timidamente approccia la specifica C3 ma che mantiene ancora proprietà protettive idonee a un motore come il mio.

può assolutamente essere che stia dicendo una castroneria enorme e per questo cerco il confronto!

se ho tralasciato altri parametri tecnici FONDAMENTALI inerenti i potenziali rischi sul motore, prego di farlo presente

:)) grazie per la pazienza
Messaggio doppio unito:

Aggiunta interessante:
ho chiesto di verificare il LUM ad un amico che possiede la versione sport 1.6 cc
LUM stampato nel 2007 che contiene info sia per la versione benzina che diesel.
per il 1.6 benzina indica le stesse specifiche di olio del mio 1.3, mentre per la versione 1.3 diesel di derivazione fiat, specifica molto chiaramente che ci vuole un A3 !!!
essendo ACEA una specifica europea, potrei anche iniziare a pensare che i motori giapponesi si facciano un baffo di essa.
 
Ultima modifica:

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
la castroneria di vendere un olio dichiarato A3/B4/C3 per alcuni produttori è nata dall'esigenza di semplificare il prodotto da distribuire sul ogni singolo territorio. qualche anno fà successe la stessa cosa con castrol che vendeva il magnatec 5w40 dichiarandolo a "triplice" formulazione, semplicemente perchè non prevedeva la vendita di un 5w40 A3/B4 per l'italia (mentre per altri paesi europei, si). La risposta fu che prevedevano il solo 10w40 in A3/B4 per il parco veicoli in italia superiore ai dieci anni di vita. Quindi chi voleva mettere un 5w40 A3/B4 in una punto 1.2 16v del 2000 (come il sottoscritto) ha dovuto scegliere altre marche, semplicemente perchè quel motore a lum, prevedeva il selenia 20k 10w40 A3 e la castrol non prevedeva un 5w40 A3/B4 per la distribuzione italiana.
Il peso delle ceneri solfatate inferiore, sta a dimostrare che l'olio è più carente di additivi che proteggono da usura, in primis lo ZDDP, tanto caro agli alberi a camme. Quindi meno peso specifico che può bruciare,significa meno peso che quando brucia, inquina di meno il catalizzatore, ma c'è anche meno protezione a livello di resistenza.
Se poi il motore ha una metallurgia che non risente di questa mancanza, allora problemi non ce ne saranno, ma è difficile dirlo se non si conosce la storia di tutto il suo vissuto.
Alcuni costruttori,fecero anni addietro la furbata, di utilizzare i motori euro 4 per prepararli alle ancor più restrittive norme euro 5 e nel proseguio della carriera, modificarono alcuni particolari per provare le nuove metallurgie e testarle con i nuovi oli; ecco perchè qualche configuratore prevede scelte in controtendenza nella scelta degli oli, sia perchè sono scelte dovute a modifiche fatte in patria e sia perchè alcuni motori vengono forniti modificati ad altri costruttori. Capita anche che viene concessa la licenza di costruzione dei motori stessi, che poi vengono assemblati in altri paesi con le modifiche necessarie a farli girare per altri climi e carburanti. Un caso che mi ricordo, fu il Mjet fiat montato sulle opel corsa,dove richiedevano oli con specifiche dexos, mentre non nominavano nemmeno le specifiche fiat (eppure il motore era lo stesso).
 
Auto
Suzuki Swift 1.3 M13A benzina 92cv (2005)
ti ringrazio ancora, per quanto il tuo discorso abbia la sua logica, rimango comunque schifato dal configuratore motul e in generale da tutta questa confusione.

che senso ha indicare l'anno del veicolo se poi le info sono disorganizzate... ora, posso capire che fiat abbia avuto dei motori con mille aggiornamenti e una vita pluri decennale praticamente... ma il mio motore non è che abbia una storia così lunga. come dicevo alla fine del messaggio precedente le specifiche indicate sul mio lum corrispondono a quelle della versione sport di qualche anno dopo e che ha pure maggiori prestazioni, ergo, se per suzuki nulla è variato nelle ristampe dei lum, non ritengo accettabile che sul sito ".IT" di motul e indicando modello e anno esatti dell'auto, mi venga propinato uno 0w20. sarò testardo ma è così.

mi rode molto il ciapet e andrà a finire che farò la sostituzione, ma non ci vedo affatto chiaro.

il valore htst del selenia 20k è recuperabile da qualche parte ? sulla scheda non è presente. volevo togliermi lo sfizio di vedere se è paragonabile a questo elite 5w40, visto che alla fine col selenia un tot di km ce li ho fatti.... a sto punto voglio farmi male fino in fondo :D

inoltre anche qui
https://online.lubrizol.com/relperftool/pc.html
non si evince mica questa dannata pericolosità del C3 rispetto all'A3 ! in pratica se io non frequentassi questa discussione mi rendo conto che farei acquisti totalmente diversi, è questo che mi fa imbestialire.

alla fine della fiera comunque, col mio elenco, ho toccato i punti giusti per la valutazione del corretto olio? la discriminante nel mio caso specifico è effettivamente la "sola" quantità di ceneri solfatate o c'è altro che non ho contemplato?
 
Alto Basso