• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Risolto Subaru Forester 2011 - Lubrificante motore FB20

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Auto
Subaru Forester 2.0 bz 150cv 5m+5r anno 2011/Jeep Wrangler TJ bz 177 Cv del1998
Amici, dopo essermi letto ed istruito con quanto scritto da terzimiky (a proposito, complimenti!) in materia, chiedo a tutti voi supporto per quanto all'oggetto.Proprietario ed unico conducente di quest'auto aspirata,5M+5R,cambio meccanico a benzina,ho fatto ca. 80000 km utilizzando sempre, per motivi soprattutto di garanzia, quanto imponeva Subaru: 0w20. Le sostituzioni sempre annuali con filtro mi hanno fatto apprezzare si questa gradazione..ma tale è che via via si sono accorciati sempre più i tempi di vita dello stesso e pertanto ho interpellato più volte Subaru It.che mi ha confermato l'accettazione da parte di casa madre di estendere l'utilizzo anche al 5w30/5w40, per i climi ,dicono, temperati, a condizione di ottemperare alle prescrizione di libretto che riporto.Sarei intenzionato di usare il 5w30, abito a Milano e i miei 11/12000km annui vengono fatti 60% autostrada 20% std statali 10% montagna 10%città, guida tranquilla tranne qualche occasione dove mi ricordo i 15 anni di gioventù passati in Alfa ad Arese e allora...Vorrei scegliere tra questi oli 5w30:
Motul Eco-nergy - Castrol Magnatec Professional - Liquimoly Top Tec 4200 -
ed eventualmente come 5w40 LiquimolyLeichtlauf High Tec
Scusate la lunga spiegazione, ma ora lascio a voi la parola per considerazioni,esperienze, consigli
SPECIFICHE OLIO MOTORE FORESTER BENZINA.jpg
.
Grazie anticipate.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
@Maurizio non hai di che scusarti, io desidero ringraziarti. Hai aperto un post fornendo immediatamente tutte le informazioni utili, cosa che spesso molto tuoi "colleghi curiosi" che chiedono supporto non riportano:
  • quanto chiesto dal produttore come viscosità
  • quanto stanno usato o hanno usato
  • le specifiche che il produttore richiede
  • gli attuali candidati papabili...
Quindi... intanto grazie. Spero che si possa incorniciare il tuo post con il titolo "come chiedere un consiglio sui lubrificanti". :)
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
complimenti per la richiesta di supporto Maurizio, credo che sia la prima volta che trovo un rapporto così preciso.
Premetto che è un peccato rinunciare ad uno 0w20, visto che ha una stabilità viscosimetrica non indifferente.
Mi viene da chiedere (prima di proseguire nella risposta) che problemi ti da adesso l'uso dello 0w20, cioè se ne consuma troppo, oppure se il motore è diventato più rumoroso e soprattutto se hai provato ad utilizzare un olio 0w20 di marchio diverso da quello ufficiale.
 
Auto
Subaru Forester 2.0 bz 150cv 5m+5r anno 2011/Jeep Wrangler TJ bz 177 Cv del1998
Grazie terzimiky,ed anche a Pike, per i complimenti..ma per mè è facile in quanto fà parte del mio carattere,a volte anche noioso, ma pignolo per raggiungere un obiettivo che debba essere comune sia perchi fà le domande ma anche per chi deve dare delle risposte.Al dunque,invece, debbo dire che il motore non è affatto più rumoroso di quando era nuova; ho provato due marche con lo 0w20 Motul e Mobil, ed entrambe anche se in tempi diversi, mi sono sembrate sullo stesso livello..ovverossia ottimo olio ma con poca resistenza nei consumi..ecco i dati, riporto unicamente i km fatti dall'origine solo però quelli riguardanti il consumo dal cambio olio e cartuccia fino alla prima aggiunta dopo il relativo consumo del lt. classico dal min al max dell'asta:
km 7800 Motul
km 5500 Mobil
km 3000 Mobil
km 3700 Mobil
km 3300 Mobil
km 3500 Motul (Stò arrivando per la prossima aggiunta )
C'è da dire che in tutti i casi soprariportati sono arrivato al kmetraggio annuale( 11/12000) aggiungendo 0,800 litro dello 0w20 rimasto nella lattina (riempimento totale 5,2 lt con filtro dedotto dai 6 lt acquistati) + una ulteriore aggiunta di 1 lt. di 5w30 ammesso da Subaru.
Tieni presente che negli USA, sul modello analogo anche se 2.5, sono iniziate delle class action credo per l'eccessivo consumo d'olio
su tale motorizzazione FB25.
Questo è quanto.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
il fatto è che il discorso degli oli iperfluidi per contenere l'attrito è valido sulla carta, ma in pratica bisognerà sputare sangue ancora per diverso tempo, prima di ottenere consumi accettabili. La pretesa nel caso degli 0w20 è quella di abbassare notevolmente l'attrito per diminuire i consumi ed inquinare di meno (a beneficio in primis dei catalizzatori).
Certo sarebbe d'aiuto sapere il perchè il consumo di olio aumenta con il passare dei km, ma in pratica si può ipotizzare che molto probabilmente anche lo 0w20 non ha un attrito interno così basso da compensare il degrado dell'olio stesso e quindi, tende a consumarsi man mano che perde di viscosità cinematica, oltre alla probabile perdita di tenuta dei cilindri a fine rodaggio (approssimativamente dai 50k km in poi).
Resta da dire che quello che propone il libretto da adito a diverse interpretazioni e se si considera l'olio di primo riempimento (cioè lo 0w20) si può salire di gradazione prendendo strade differenti.
Difatti nonostante il libretto riporta due gradazioni (0w20 e 5w30) e vero anche che richiede specifiche Acea A3 o A5 (quindi oli full saps). Nel caso dello 0w20 però il contenuto delle ceneri si attesta intorno allo 0,8 (quindi è un livello da mid saps) e questo fa si che negli oil selector dei vari produttori, ci si ritrova con specifiche consigliate ben diverse tra di loro (si va dagli A5 agli A3 per poi passare dai C2 ai C3).
Personalmente visto che lo 0w20 arriva di solito a sfiorare i 9 cSt a 100° opterei per un 5w30 che non si discosta molto come viscosità cinematica e che va incontro alle specifiche richieste.
In questo modo si alza la viscosità cinematica e anche l'HTHS e una volta stabilito quanto ne consuma e alla differenza di rendimento del motore, si può vedere se ci si può soffermare o se si deve alzare ancora la resistenza dell'olio. In pratica è meglio salire per gradi in questi casi, visto che c'è di mezzo un naso fine come il cat di un euro 5.
 
Auto
Subaru Forester 2.0 bz 150cv 5m+5r anno 2011/Jeep Wrangler TJ bz 177 Cv del1998
Ciao terzimiky e grazie delle preziose indicazioni, anch'io comunque sono dell'idea di "salire per gradi". Ti chiederei, visto che farò la sostituzione completa fra ca. 1/2 mesi, ancora tre cose: l' ADDINOL è stato indicato con quella tipologia come bilanciamento tecnico/economico (Visto che esiste nella stessa gradazione anche lo 0537 destinato però ad un uso con maggior percorrenza chilometrica) rispetto ai 3/4 tipi della mia prima domanda, oppure ci sono altre motivazioni che mi sfuggono? Mi piacerebbe ,comunque, provare questo ADDINOL , magari utilizzandolo "in primis" anche solo per l'aggiunta classica di questo periodo per arrivare al cambio successivo totale,ma è miscelabile con il mio 0w20Motul che ho ora nel motore?Ultima domanda, per ora oltre che dal tuo link ho visto che si può comperare solo da Amazon.de, conosci nominativi in Italia?Grazie ancora dell'aiuto.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Io personalmente ero partito un paio di anni fa un semplice link su ebay (ma che comunque punta sempre a motor-oel guenstig) consigliatomi da chi aveva comprato diversi oli da questo venditore.
Seguendo quel link su ebay si possono acquistare diversi oli da un venditore affidabile (parlando di web dealers).
Tuttalpiù se serve questo sarebbe l'importatore italiano per Addinol (che non credo vedrà di buon occhio i web dealers).
In relazione al problema del consumo d'olio di 0w20 ho preferito suggerire il 5w30 0538 semplicemente perchè alza di poco la viscosità cinematica (a 100° si passa dagli 8,8 cSt degli 0w20 ai 10,1 del 5w30 0538).
La scelta dello 0538 è voluta per mantenere l'HTHS sotto i 3,5 (valore di soglia minima per gli oli A3) e contenere la resistenza allo scorrimento utilizzando un olio a basso attrito come richiede la specifica C2 e cercando di mantenere la %le di ceneri entro lo 0,8 pur avendo un buon TBN (8,2).
Lo 0537 è invece un 5w30 in A3/B4 che porta la viscosità a 100° a 12,2 cSt e un HTHS sopra i 3,5 innescando una resistenza ben maggiore di scorrimento.
Quindi il mio ragionamento, si basa sul fatto che magari poi alla fine sarai costretto a ricorrere agli oli A3, però per ora preferirei alzare di poco la viscosità e sapere come si comporta il motore sia come consumo d'olio e come prestazioni in relazione anche ai consumi di carburante.
Nel volerlo provare, non lo mischierei in ogni caso con lo 0w20 come olio da rabbocco.
 
Auto
Subaru Forester 2.0 bz 150cv 5m+5r anno 2011/Jeep Wrangler TJ bz 177 Cv del1998
Và bene, farò così . Tra due mesi ca. sostituirò completamente filtro e olio poi dopo un certo chilometraggio farò sapere...
Grazie e saluti.
 
Auto
Subaru Forester 2.0 bz 150cv 5m+5r anno 2011/Jeep Wrangler TJ bz 177 Cv del1998
Ciao terzimiky, eccomi di nuovo per raccontare a che punto sono con la prova dell'Addinol suggeritomi. Innanzitutto devo dire ottimo venditore e tutto bene con la spedizione e acquisto del prodotto. Per quanto riguarda l'utilizzo ho preferito fare la seguente tabella che riepiloga,passo dopo passo, le mie impressioni sullo stesso...anche se al momento ho la sensazione di trovarmi con un olio ancora che il primo litro viene comunque consumato nel range di 3100/3500 km.C'è da dire però che i consumi di benzina sono nettamente migliorati a parità di prestazioni ottimali del mezzo. Attendo con ansia di sapere come la pensate con terzimiky in testa...
 

Allegati

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
adesso si tratta di vedere quanto sarà il consumo globale dell'olio (cioè tra un cambio e l'altro) e valutare se conviene o no salire di gradazione. Qualora fosse un "difetto" del motore il fatto di non reggere più gradazioni così basse, probabilmente si dovrà salire allo 0w40 o 5w40 A3 e in questo caso, lo shell helix ultra è un ottimo candidato, oltre che per una bassa viscosità a 100° anche per il fatto di essere un olio GTL. Un altro ottimo riferimento è l'Addinol 0540 superlight 5w40 A3, però con una viscosità a caldo superiore rispetto all'helix ultra. Ottima l'idea della tabella, perchè aiuta a valutare l'olio nell'intero arco di utilizzo, dove è probabile che all'inizio si ottengono dei risultati che poi pian piano, vanno scemando con l'usura dell'olio.
 
Auto
Subaru Forester 2.0 bz 150cv 5m+5r anno 2011/Jeep Wrangler TJ bz 177 Cv del1998
Secondo te, con l'attuale gradazione e tipologia d'olio, quante aggiunte si potrebbero fare (Senza danneggiare il motore) in lt. prima di arrivare ai 12 mesi o 15000km previsti da Subaru a libretto(Seppur con lo 0w20 originario) ? E se avessi dentro lo 0w20 a 3500 km. avrebbe senso portare l'auto a quella tempistica/km di sostituzione solo con aggiunte? Quale gradazione di olio,in caso affermativo, reggerebbe meglio tale forzatura? Da parte mia ho scoperto che Subaru ha modificato dal 2011 al 2017 le modalità di sostituzione dell'olio passando da 12 mesi/15000 km(Europei) agli attuali 6mesi/9000 km.(USA),mantenendo unicamente inalterato l'obbligo del 0w20 (Facendo un enorme regalo ai petrolieri!)Per stare nelle normative di legge e di consumo di carburante si richiede obbligatoriamente un olio (0w20) che poi al lato pratico non è efficace nel tempo e allora si accorciano i tempi di sostituzione. A questo punto la mia vuole essere una provocazione: Ma è il motore che è progettato male per gli oli in commercio,o sono gli oli che non reggono la qualità del motore Subaru?
Nel frattempo io continuo nelle mie,e a questo punto NS. prove, alla ricerca dell'ottimizzazione nell'applicazione pratica. Grazie terzimiky dell'assistenza....farò sapere.Ciao.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Se baso il discorso sulla gradazione degli oli 0w20, posso solo dire che fanno parte della "naturale" rincorsa all'abbassamento degli attriti (visto che l'olio genera attrito) necessari per rientrare nelle norme antinquinamento cosi restrittive, che fino ad un trentennio fa, nessuno si degnava di considerare così importante.
Fanno parte in pratica del periodo successivo all'introduzione dei 5w30 come oli iperfluidi, utilizzati per ridurre il più possibile l'attrito e contenere i consumi per abbassare la %le degli inquinanti al catalizzatore.
Va da sè però, che nonostante la miriade di calcoli e prove che hanno dovuto fare, c'è sempre il momento in cui tutti i nodi vengono al pettine e questo, comprende anche l'operatività effettiva della cosa, cioè l'utilizzo molteplice di questi motori in climi e modi differenti da parte di molti autisti sparsi per il mondo.
Ovviamente però sarebbe stato troppo bello se tutto funzionava da subito e quindi, si traggono le somme di queste "raffinatezze" diversi anni dopo la loro scelta tecnica e del resto, sono comunque conseguenze dovute al fatto che abbiamo potenze specifiche (in relazione alle cilindrate) impensabili sino a 30/40 anni fa.
Lecito quindi aspettarsi che anche l'olio debba fare un pò di miracoli e grazie all'evoluzione dei materiali e della tecnica costruttiva, oggi non abbiamo più a che fare con oli come 15w40, che al confronto era spesso come un cartone.
A tutt'oggi comunque esistono diversi motori nati con queste basse gradazioni che dopo diverse decine di migliaia di km, tendono a consumare quantità non indifferenti di olio e anche i primi utilizzi di 0w16 stanno andando incontro a consumi di olio non indifferenti, costringendo le concessionarie ufficiali a riepiegare si gradazioni più corpose.
Resta da dire però che un conto è un consumo di 1 lt di olio 10w40 in 3000 km e un conto è se 0w20; in pratica dal punto di vista fisico brucia molta meno roba con uno 0w20, anche se ovviamente, resta l'ovvio esborso economico per il cliente.
Tieni presente comunque che ad olio nuovo un buon 10% se ne va per evaporazione nel circuito del blow by e quindi è un calcolo da tenere presente per poi quantificare la vera e propria parte fisica che effettivamente viene consumata.
Su una quantità di 5,2 lt in 10.000 km con uno 0w20/5w30 ti potrebbe capitare di doverne rabboccare anche la metà se consideriamo il periodo extra caldo e la bassa gradazione degli oli stessi. Ovvio è però che se il motore non regge più queste basse viscosità a causa dell'usura kg.metrica, bisogna comunque salire di gradazione per trovare il punto favorevole tra consumo d'olio e basso inquinamento del cat.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Resta da dire però che un conto è un consumo di 1 lt di olio 10w40 in 3000 km e un conto è se 0w20; in pratica dal punto di vista fisico brucia molta meno roba con uno 0w20
Vediamo se ho capito bene...
A pari quantitativo (in volume) di olio "bruciato/consumato", più è viscoso l'olio, più ci sono residui e sporco che vengono lasciati in giro nel circuito di lubrificazione e nel catalizzatore?
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
si, anche se si tratta dello stesso peso specifico. Se parto con il bruciare un 20w50 e poi un 15w40 e uno 10w40 e così via a scendere, avrò anche un minor degrado dei combusti al diminuire della viscosità. Se si scompone la frazione di olio si vedrà una differenza notevole tra le vecchie gradazioni/formulazioni e quelle nuove. Ovviamente non è che sia un bagno di salute per il cat ricevere i combusti di 1 lt di olio e la reazione effettiva, dipende comunque da quanto è fine il naso del catalizzatore (più è alto il nr°euro e peggio è).
 
Auto
Subaru Forester 2.0i 150cv Style CVT my2016
Ciao a tutti,
scrivo qui anziché aprire un nuovo thread, perché, pur essendo il mio Forester (i cui dati potete vedere in firma) più recente di quello di Maurizio, credo che il motore sia sostanzialmente rimasto lo stesso. Si sta avvicinando la scadenza per il primo tagliando, essendo passato un anno dall'acquisto, finora ho percorso circa 10700 km. L'intervento principale del tagliando probabilmente sarà il cambio olio e la sostituzione del filtro dello stesso, e quindi, siccome avevo letto in passato informazioni contrastanti a riguardo, vorrei approfondire la questione del tipo di olio "corretto" da utilizzare, per cui mi sono letto il thread generico sugli oli di questo forum (https://lnx.ilpuntomanutenzione.it/forum/threads/olio-motore-guida-completa-no-olii-o-auto-specifiche.1956/) e poi sono approdato a questo.
Ho scoperto così alcune cose che assolutamente ignoravo, vi espongo di seguito i miei dubbi, scusandomi in anticipo se la mia inesperienza in materia mi farà porre delle domande banali.
Cominciamo dal principio, cioè dalla pagina del libretto di uso e manutenzione relativa all'olio che vi riporto in allegato. Basandomi su di esso, sull'adesivo con la scritta "Subaru recommends Motul", e sul configuratore degli olii sul sito Motul, immagino che la mia auto sia arrivata con questo olio:
https://www.motul.com/it/it/products/8100-eco-lite-0w20
In questo primo anno di utilizzo confesso che non mi sono mai preoccupato di controllare il livello dell'olio motore, dopo aver letto il post di Maurizio sul consumo dello stesso nella sua auto mi sono leggermente preoccupato e sono andato a vedere l'astina di controllo e sembra ok, comunque vorrei chiedere a Maurizio se può spiegarmi meglio le sue misurazioni riportate nel post in cui scrive "riporto unicamente i km fatti dall'origine solo però quelli riguardanti il consumo dal cambio olio e cartuccia fino alla prima aggiunta dopo il relativoconsumo del lt. classico dal min al max dell'asta". Non ho proprio capito cioè come si può verificare il consumo di olio in km basandosi sulle misurazioni fatte osservando l'astina.
Seconda questione: quale tipo di olio utilizzare per il cambio, relativamente all'indice di viscosità SAE? Stando al libretto, va utilizzato lo 0w20, mentre i 5w30 o 5w40 sono destinati solo ai rabbocchi. Quando però ho contattato la concessionaria dove ho acquistato l'auto per un preventivo, mi è stato risposto che per le nostre latitudini si usa un 5w30. Chiedendo informazioni a Subaru Italia, si otiene come risposta che si possono utilizzare tutti e due, a patto che vengano rispettate le specifiche ACEA riportate a libretto. Questo crea una serie di dubbi nell'utente inesperto quale il sottoscritto, che ho provato a chiarire leggendo il thread citato sugli oli, e le specifiche riportate sulle schede del Motul 0w20 citato, e del 5w30 che presumo sarebbe l'alternativa, cioè questo:
https://www.motul.com/it/it/products/8100-eco-nergy-5w30
Mi sembra di capire che lo 0w20 sia più performante a freddo e garantisca una maggiore pulizia del motore, e sconti questo con una minore protezione del motore a caldo e un maggior consumo di olio. L'indice di viscosità "globale" è praticamente lo stesso, 162 contro 163. Tenuto conto di questo, del fatto che il mio utilizzo è per un 30% autostrada, 30% statali, 35% montagna, 5% città, che uso spesso l'auto d'inverno per andare a sciare, quindi in situazioni potenzialmente di temperature vicine o sotto lo zero, voi consigliereste di restare sullo 0w20 o provare il 5w30, o ancora la relazione fra la temperatura esterna e l'olio da utilizzare non ha una grande importanza per discriminare fra questi due, e vanno considerati altri fattori?
Ultima domanda: ultimamente sto tenendo d'occhio la temperatura dell'olio dal computer di bordo, e ho notato che a caldo, in situazioni un po' di stress per il motore (es. in salita in montagna, con il motore spesso sopra i 3000 giri) raggiunge i 110°C, è normale o c'è qualcosa di anomalo?
Grazie in anticipo a chi avrà la pazienza di leggere questo messaggio è avrà voglia di rispondermi.
 

Allegati

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Beh Riccardo, il tuo motore dovrebbe essere lo stesso di quello di Maurizio, però essendo più recente può anche darsi che abbiano apportato delle modifiche per limitare il consumo d'olio contestato dai proprietari precedenti; quindi resta la speranza che ci sia stato un effettivo miglioramento per quanto riguarda i consumi di olio.
Per quanto riguarda le gradazioni e il tipo di olio, sembra che la tua riporti solo le specifiche Api SN/ ILSAC-GF5 e la richiesta di oli A3 o A5, mentre la Motul non si è ancora adattata in tal senso, visto che lo 0w20 consigliato è un Api SM (che corrisponde ad un ILSAC-GF4) e non riporta nemmeno la specifica Acea. Il 5w30 eco-nergy è invece un A5/B5 ma in Api SL e trattasi comunque di un full saps ma con basso HTHS (meno attrito quindi rispetto ad un A3).
A voler vedere di fino quindi, sembra che il libretto degli oli sia più aggiornato, ma rimanda comunque alla Motul che raccomanda gli stessi oli del modello di Maurizio (che richiama però Api SM o SN) e questo perchè nel 2011 erano immesse per la prima volta sul mercato le specifiche Api SN; facile quindi trovare ancora dei lum che riportassero entrambe le scelte.
Per quanto mi riguarda lo 0w20 è in diversi motori l'olio di primo riempimento e sarebbe una fortuna poterlo usare ad oltranza, ma tant'è che se lo si tiene in coppa a lungo, rischia di degradarsi e cominciare a sparire e/o generare morchie.
Ragion per cui sarebbe utile non cambiarlo a babbo morto (cioè i tempi consigliati nei lum) e accorciarne i cambi.
Poi può pure essere che con l'andare dei km, dopo 2 o 3 tagliandi tu sia costretto a passare ad un 5w30, però nel frattempo puoi usare lo 0w20, visto che genera il minor attrito possibile per quel motore e nel contempo permette uno scambio termico ideale con il motore; s'intende però che la differenza con il 5w30 è limitata e non profonda di sicuro.
La risultanza effettiva ce l'hai dalla temperatura rilevata di 110° che è nella normalità se consideri la massa che si porta dietro e i cv in gioco, associati poi al forte caldo di questo periodo. Ci sono motori meno recenti che con oli 5w40 e meno della metà dei cv, hanno avuto temperature dell'olio a 120° questa estate.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Tipo tanti Fiat.... ;)
 
Auto
Subaru Forester 2.0i 150cv Style CVT my2016
Beh Riccardo, il tuo motore dovrebbe essere lo stesso di quello di Maurizio, però essendo più recente può anche darsi che abbiano apportato delle modifiche per limitare il consumo d'olio contestato dai proprietari precedenti; quindi resta la speranza che ci sia stato un effettivo miglioramento per quanto riguarda i consumi di olio.
Per quanto riguarda le gradazioni e il tipo di olio, sembra che la tua riporti solo le specifiche Api SN/ ILSAC-GF5 e la richiesta di oli A3 o A5, mentre la Motul non si è ancora adattata in tal senso, visto che lo 0w20 consigliato è un Api SM (che corrisponde ad un ILSAC-GF4) e non riporta nemmeno la specifica Acea. Il 5w30 eco-nergy è invece un A5/B5 ma in Api SL e trattasi comunque di un full saps ma con basso HTHS (meno attrito quindi rispetto ad un A3).
.
Grazie mille per la risposta dettagliata, ho solo un dubbio: nel sito Motul lo 0w20 viene indicato come (vedi screenshot allegato) soddisfacente le specifiche API SN e ILSAC-GF5, stanno quindi barando?
 

Allegati

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
non stanno barando, perchè effettivamente è quello che mi aspetterei da uno 0w20, però resta il fatto che nella tds c'è scritto dice Api SM con tanto di spiegazione (quindi non è un errore di stampa). Tra l'altro sono andato a vedere le analisi voa e uoa di questo 0w20 e mentre nelle descrizioni è definito Api SN, viene poi titolato come Api SM nei titoli delle analisi.
Il mistero sembra dovuto al fatto che la prima formulazione è nata in Api SM, mentre solo successivamente è stato riformulato in Api SN e solo la dicitura sulla confezione chiarisce il dubbio.
Da una analisi di olio nuovo (voa) della versione SM si presentava come un olio non troppo carico di calcio e lasciava comunque ad uno sputo di boro (71 ppm) e a 50 ppm di molibdeno il compito di fare da antiattrito. Lo definiscono sintetico a base estere, ma secondo lo spettrometro è solo un olio sintetico con una certa %le di pao; cosa che probabilmente è dovuta al fatto che motul utilizza esteri estratti dal cocco e non esteri di lavorazione petrolifera ( che probabilmente non vengono rilevati). Resta il fatto che provato sullo stesso motore, ha mostrato meno carico di usura rispetto allo 0w30 della stessa famiglia eco-lite, indice quindi, di una bassa resistenza all'attrito. L'unica nota stonata, è che dopo soli 4k km in un mitsubishi outlander, il TBN era già sceso da 8,5 a 4,3 indice quindi, che non può andare di sicuro oltre i 10k km di utilizzo.
Nella versione in Api SN sembra che addirittura abbiano tolto sia il boro che il molibdeno, indice quindi di una radicale riformulazione. Peccato però che non trovo un analisi di quest'ultimo SN come olio usato (uoa) per poterlo valutare.
 
Auto
Subaru Forester 2.0 bz 150cv 5m+5r anno 2011/Jeep Wrangler TJ bz 177 Cv del1998
Ciao terzimiky e soprattutto anche ad hardhu (Benvenuto), a cui dico mi hai trovato finalmente! Ecco il mistero della tabella: I km.indicati(
km 7800 Motul
km 5500 Mobil
km 3000 Mobil
km 3700 Mobil
km 3300 Mobil
km 3500 Motul)
sono quelli fatti dopo che nel motore sono stati messi i 5,2 litri sia del primo riempimento(vettura nuova) che i successivi (dopo tagliando previsto a libretto) sono cioè esclusi i consumi di olio per le aggiunte poi effettivamente fatte per arrivare al tagliando successivo. (Tieni presente che sono uno che controlla l'olio spessissimo).
Spero di essermi spiegato.
Credo che la tua, dopo eventuali aggiustamenti certamente fatti da Subaru, essendo più recente come dice terzimiky non debba avere detti consumi anche se,personalmente , sono dell'idea che il 5w30 sia più consono per l'utilizzo di tali vetture sia per la ns. latitudine che per l'ottimizzazione generale della vettura bilanciando tutte le relative variabili.
Comunque,come avrai letto, sono in prova e finora le cose si stanno mettendo come vorrei...incrociando le dita.
Vi terrò informati.
Ciao e buona Subaru a tutti.
Maurizio
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto Basso