• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Sostituzione sensore di coppia e posizione sterzo Grande Punto 199 1.2 8v 2006 errore C1002 avaria servosterzo

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
Sostituzione sensore di coppia e posizione sterzo Grande Punto 199 1.2 8v 2006 errore C1002 avaria servosterzo

appena superata la questione "tiro indietro" con la sostituzione delle candele ... ...........
ed ecco un nuovo problema diventare impellente sulla mia GP del 2006 e 177oookm
si sta presentando ripetutamente ed a frequenza sempre più elevata l'avaria al servosterzo (si accende spia rossa)

ho deciso di raccontare questo lavoro in itinere in "Tutorial" in quanto pur avendo trovato sia qui sia altrove,
numerose discussioni sull'argomento, ben poche contengono informazioni precise, spesso invece contengono molte "leggende metropolitane",
io racconterò solo del mio caso specifico cercando però di dare quante più informazioni possibili per chi volesse cimentarsi in operazioni analoghe

ma ATTENZIONE il servosterzo è un meccanismo DELICATO e bisogna aver bene chiaro cosa si sta facendo prima di operare,
altrimenti è OBBLIGATORIO rivolgersi a professionisti del settore


I FATTI
si accende la spia sterzo e si indurisce fortemente lo sterzo,
per riattivare il servosterzo (al momento) basta spegnere il motore e poi riaccenderlo,
la spia si annulla e tutto sembra tornare normale,

ma se il difetto è dovuto al consumo del sensore ed è presente e reale,
l'anomalia si ripresenterà con maggiore frequenza fino a diventare blocco costante del servosterzo
con tutte le difficoltà di guidare che ne conseguono, ed io non vorrei arrivare a questo stadio del problema,

già tempo fa avevo avuto a che fare con questa anomalia al servosterzo,
in quella occasione era colpa della tensione bassa causata dalla rottura dell'alternatore, e ne avevo parlato in dettaglio
https://lnx.ilpuntomanutenzione.it/...-out-spia-accesa-colpa-dellalternatore.13394/

VERIFICA ERRORI IN CENTRALINA
questa volta l'alternatore funziona bene e la tensione batteria è normale,
per cui sospetto fortemente che la causa dell'avaria sia il sensore, per cui passo alla diagnosi sull'auto:
uso una interfaccia ELM327 BT ed un notebook 486 con XP e AlfaOBD come software
mi collego alla centralina servosterzo che nel caso specifico è una DELPHI EP2 e non servono cavi aggiuntivi per questa centralina,
(mentre per AirBug, Body Computer, Quadro Strumenti e Climatizzatore serve il cavo tipo "3" Giallo)
l'errore trovato è C1002 = sensore posizione di coppia piantone fuori range (intermittente)
cancello l'errore ma sono convinto che si ripresenterà a breve,
infatti nei giorni seguenti continua ad accendersi la spia SERVOSTERZO, ora anche 2/3 volte la settimana

DECISIONI SULLA SOLUZIONE
scartate le questioni legate alla tensione,e considerati i km e gli anni 177ooo e2006,
la soluzione è sicuramente intervenire con nuovi pezzi,

cambiare tutto il gruppo sterzo originale ? NO, NO, parliamo di cifre di 1000/2000 euro oramai superiori al valore dell'auto

cambiare tutto il gruppo sterzo con una revisionato ? soluzione fattibile per i costi intorno ai 200/300 euro, ma quale gruppo revisionato mi capita ?
il mio a parte il sensore, non ha problemi ne meccanici, ne elettronici e mi secca darlo indietro ricevendone un altro sconosciuto

soluzione alternativa e la più economica possibile e cambiare il solo sensore di coppia e posizione dello sterzo,
che poi è quello responsabile di tutto il difetto

INDIVIDUAZIONE DEL COMPONENTE SULLA VETTURA
devo partire dal piantone di sterzo che ho sulla mia GP 199
un po' scomodo piegarsi sotto lo sterzo ma riesco con la torcia ad individuare la targhetta,
trovo il codice FIAT 55701321 che corrisponde al piantone DELPHI EP2 del 5/1/2006 versione senza ESP
su questo piantone vedo collegato un sensore con cavo a guaina BIANCA,
6 fili su connettore Delphi 15406142 ad 8 poli (2 non sono usati)
mi appunto anche la sequenza dei colori dei fili: blu, nero, bianco, VUOTO in una riga e viola, rosso, marrone, VUOTO nell'altra


RICERCA DELLE CARATTERISTICHE DEL COMPONENTE SULLA RETE
è sempre importante sapere esattamente con cosa si ha a che fare,
alla prima ricerca che farete, noterete che questi sensori vengono principalmente distinti dal colore della guaine dei cavi,
ma poi non è solo quello che cambia

spesso sembrano prodotti da Mexico e nel mio caso con guaina BIANCA ne ho trovati rimarcati da diversi BRAND,
CASCO: CSS74312GS, DIPASPORT: SX002N, ERA: 450015, FISPA: 8601686016, HOFFER: 8093066, LGK: OEM039082312,
MEAT & DORIA: 93066, SANDO: SSS74312.1,SSS743121, SIDAT: 86.016, WE PARTS: 350014111, WILMINK GROUP: WG1777302,

non mi sono accontentato ed ho cercato le origini, probabilmente sono anche prodotti da più industrie, io ho trovato questa:
BI Technologies - TT Electronics che produce diverse cose legate all'elettronica
https://www.ttelectronics.com/products/brands/bi-technologies/

la pagina dedicata ai loro sensori di coppia e posizione dello sterzo è questa
https://www.ttelectronics.com/products/categories/steering-sensors/steering-sensors/
in cui si trovano sensori di coppia, sensori di posizione angolare e sensori di coppia e posizione angolare,
sia in tecnologia a contatto strisciante (come il mio) sia a tecnologia magnetica

quello montato sulla GP 199 è doppio: coppia + posizione angolare a contatto strisciante
e nello specifico è quello con guaina BIANCA siglato SX-4492
https://www.ttelectronics.com/products/categories/steering-sensors/steering-sensors/sx-4492/
tra le caratteristiche l'angolo di coppia di +/- 8° e l'angolo di posizione di +/- 360°, la tensione di alimentazione +5V
il datasheet è scaricabile da qui https://www.ttelectronics.com/TTElectronics/media/ProductFiles/Steering Sensors/Datasheets/SX-4492.pdf


ACQUISTO DEL SENSORE NUOVO
conoscendo il dettaglio di cosa mi occorre, diventa quasi in "gioco da ragazzi" trovare il ricambio giusto, e lo cerco anche a prezzo conveniente,
decido per un acquisto su ebay e pago 60 euro, non metto il link dell'annuncio in quanto poi variano con il tempo,
forse è più utile il nome del venditore MTEC-ELECTRONICS mtec-autoparts che ha anche un suo sito: https://mtecautoparts.com/ ma li lo avrei pagato di più,

il sensore che mi è arrivato ha il codice: 4492A521531050 le cui prime quattro cifre indicano proprio che è l'SX-4492
come è descritto nel Barcode Label riportato nel datasheet

sensore.jpg

MISURAZIONI DELLE RESISTENZE DEL SENSORE NUOVO
non che poi servano a molto queste misurazioni, ma per avere un riferimento di confronto con quello da sostituire,
tra positivo e negativo alimentazione 543 ohm, tra T1 e T2 2652 ohm, tra P1 e P2 1501 ohm,
tra il positivo di alimentazione e T1 1862 ohm, e T2 1069 ohm, e P1 1096 ohm, e P2 947 ohm
tra il negativo di alimentazione e T1 1826 ohm, e T2 1073 ohm, e P1 1089 ohm, e P2 396 ohm
ovviamente il sensore non è centrato ma solo posizionato grossolanamente

QUESTIONE CENTRATURA DEL SENSORE
(il discorso sotto è applicabile a servosterzi Delphi EP1 e Delphi EP2, NON a Delphi EP3 o EP4 - leggi più avanti)
ho trovato utilissima la lettura del datasheet, si vede che entrambi le misurazioni di coppia e di posizione sono date da doppi potenziometri,
sfalsati di 90° quelli della posizione, opposti quelli della coppia, e questo permette di capire bene il funzionamento,

parlando della coppia, la tensione in uscita è prevista tra 1,5V e 3,5V pertanto quando la posizione è centrale cioè coppia nulla,
le due tensioni sono identiche a 2,5V mentre se giro un pochino, (vedi grafico nel datasheet)
una tensione sale e l'altra scende segnalando alla centralina che sto girando lo sterzo in una direzione o nell'altra

ovviamente i valori che scrivo sono teorici, riferiti alla tensione di alimentazione teorica di 5V,
in realtà è importante per la centratura che i due valori siano identici,
se l'alimentazione è 5,006V dovrò trovarmi 2,503V su entrambi i potenziometri per avere coppia nulla

quindi per ottenere la centratura la tacca piccolina (coppia) va regolata micrometricamente per eguagliare le due tensioni,
basta collegare due voltmetri e regolare fino a leggere la stessa tensione rispetto alla massa,
oppure ancora meglio collegare un solo voltmetro/tester digitale con l'autoregolazione di polarità fino a leggere 0,000V
vale a dire fino a quando non ci sono differenze di potenziale tra le due tensioni e quindi sono identiche
ed in questa situazione il sensore sta misurando coppia = zero

CENTRATURA DA ESEGUIRSI PRIMA DEL MONTAGGIO E DEL COLLEGAMENTO IN AUTO

nel foro interno del sensore, che è composto da due ghiere a rotazione indipendente,
ciascuna ha una tacca che si incastra nel casso da 4mm sul piantone di sterzo,
la parte posizione ha una tacca di 4mm che coincide al casso,
mentre la parte coppia ha una tacca da 2mm e 2mm di gioco che servono ad indicare la coppia
per cui la centratura consiste proprio nel mettere la tacca da 2mm perfettamente centrata rispetto a quella da 4mm

la regolazione va fatta prima di attaccare la spinetta del sensore al servosterzo,
per cui serve una alimentazione da 5V ed un tester per le misurazioni

il PINOUT del connettore (delphi 15406142) si trova nel datasheet ed è mostrato dal lato da cui fuoriescono i fili
ci si deve procurare alcuni spilli da cucito, e collegarsi ai vari PIN
[PIN3 +5V]
e [PIN7 GND] si collegano al positivo ed al negativo dell'alimentazione di prova
[PIN4 Torque2] e [PIN8 Torque1] si collegano al multimetro per tararli a zero Volt

pinout.jpg


per la centratura, io mi sono preparato un semplicissimo alimentatore a 5V con un vecchio cavetto USB e due coccodrilli, dato che i 5V USB li abbiamo ovunque
(sconsiglio di usare le prese USB dell'auto in quanto le operazioni che si stanno facendo si presume siano espressamente fatte con lo stacco della batteria fino alla fine)

alimentazione.jpg

Seguiranno:
  • OPERAZIONI DI SMONTAGGIO SERVOSTERZO
  • SOSTITUZIONE DEL SENSORE CON IL NUOVO
  • VERIFICA CENTRATURA DEL SENSORE E MONTAGGIO DEFINITIVO
  • OPERAZIONI DI RIMONTAGGIO SERVOSTERZO
  • PROVE SU STRADA
  • VERIFICA CON DIAGNOSI
  • VALUTAZIONI SUL LAVORO
  • DELPHI EP3 E DELPHI EP4
  • ANALISI E MISURAZIONI SUL SENSORE SOSTITUITO
  • CONSIDERAZIONI
  • DISASSEMBLAGGIO DEL SENSORE SOSTITUITO
  • PENTIMENTI
 
Auto
Fiat tipo easy 5 porte 1.4 95 cv 2016
Non ho capito poi come è andata a finire la sostituzione del sensore se bene o male,la cosa è interessantissima se non affascinante anche se penso che non sia cosa per tutti data la delicatezza dell'intervento.
 

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
come scritto nelle prime righe "ho deciso di raccontare questo lavoro in itinere ....."

fino a venerdì la GP lavora, pertanto se ne parla sabato di proseguire

l'intervento sicuramente non è cosa per tutti, ma un giusto aiuto può servire ;)
 
Auto
Fiat Punto natural power 188 1.2 8v del 2006/Punto 188 1.2 8v Gpl Romano 2003
la parte difficile dell'intervento sta proprio nella taratura , per evitare che poi lo sterzo tiri da un lato una volta riassemblato , è una genialata la taratura "su banco" con alimentatore e multimetro , complimenti.
però di solito ,i sensori di coppia nuovi arrivano con una spoletta che li tiene bloccati nella posizione giusta(infatti c'è gia nella foto che hai caricato) ,spoletta che va rimossa solo quando si assembla il tutto, quindi diciamo che se si tiene la spoletta fino all'ultimo ,non è necessario tararli.
al contrario se si smonta un sensore di coppia da un piantone usato , li ha senso il centraggio.
 

Palio16V.

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Stilo Mw Dynamic 1.8 16V. 2006 - GrandePunto Starjet Emotion 1.4 16V. 2007
Bel lavoro, bravo :thumbsup:.E ' bello quando in forum si decide di condividere le proprie esperienze, in modo tale da rendere partecipi tutti i forumisti gimme5.
 

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
la parte difficile dell'intervento sta proprio nella taratura , per evitare che poi lo sterzo tiri da un lato una volta riassemblato , è una genialata la taratura "su banco" con alimentatore e multimetro , complimenti.
però di solito ,i sensori di coppia nuovi arrivano con una spoletta che li tiene bloccati nella posizione giusta(infatti c'è gia nella foto che hai caricato) ,spoletta che va rimossa solo quando si assembla il tutto, quindi diciamo che se si tiene la spoletta fino all'ultimo ,non è necessario tararli.
al contrario se si smonta un sensore di coppia da un piantone usato , li ha senso il centraggio.
la spinetta mette al centro ma non perfettamente,
se misuro tra le due uscite mi da 200mV di differenza,
se faccio forza tra le due semi ciambelle senza togliere la spinetta, si riduce a 60mV

poi voglio vedere se ci si fa a "tararlo" senza smontare tutto il piantone, ma solo airbag, sterzo, devioluci, ecc.
ovviamente usando alimentatore che ho preparato e non la tensione della batteria che devo lasciare scollegata
 
Auto
Fiat Punto natural power 188 1.2 8v del 2006/Punto 188 1.2 8v Gpl Romano 2003
Io parlo per la mia punto 188,nella mia va tolto il piantone intero, altrimenti non si può smontare il sensore di coppia .
Comunque ti direi di giocare prima col sensore vecchio ,magari controllando come esce se è tarato,che funzionamento ha,e magari scombinandolo vedendo se riesci a centrarlo di nuovi
 

TronicTrue

Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.3 mjt 90cv 2006 - Modus 1.2 75cv 2006
@edesmo , complimentoni enormi! Da quello che ho letto fino ad ora e dai presupposti stai riunendo in una sola discussione tutte le informazioni giuste per risolvere questo problema.
Io ci ho messo mesi a recuperarle e alcune le ho scoperte per caso (ero lì che stavo per ordinare un piantone revisionato). Purtroppo è un momentaccio e non ho avuto modo e soprattutto tempo per documentare la sostituzione. Il mio sensore l'ho cambiato ai primi del mese a corsa perché mi ero dimenticato che mi era scaduta la revisione. Infatti dopo giorni e giorni ad inserirlo ed estrarlo dal piantone (sul tavolo del soggiorno 😁), l'ho buttato dentro a 2,368 V invece che a 2,556 V misurati sul cavo viola (anch'io ho usato un caricabatteria del cell). Sterzo leggermente più duro girando a sx e "normale" girando a dx, comunque l'auto è guidabile in sicurezza (revisione passata agilmente) e non stanca le braccia nei percorsi lunghi. Appena il meteo e i problemi di schiena lo permetteranno, ci rimetterò mano ma avverto tutti che non è così semplice centrare la posizione in quanto quando si inserisce il sensore a battuta si stara di nuovo perché i fermi metallici del sensore vengono spostati dal millerighe del piantone.
Il sensore l'ho preso anch'io da Mtec Autoparts ma lo pagato €49,99 invece di circa 60 con uno stratagemma: il sensore che mi ci voleva (con guaina viola) costava una 60ina di euro e rufolando nei sensori di quel venditore ho scelto il meno costoso (con guaina azzurra). Con riferimento a quest'ultimo ho inviato una mail al venditore chiedendo se ne aveva disponibili con cavo viola. In poco tempo mi ha risposto dicendo di specificare nelle note dell'ordine che lo volevo con la guaina viola, e così ho fatto. Dopo 25 ore!!! dal pagamento lo avevo a casa! WOW! :fiesta:
Dei due tester che avevo a disposizione uno solo era funzionante ma, non fidandomi delle sue letture e avendo in continua "solo" i decimi di volts mi sono deciso una volta per tutte di procurarmi un tester decente e adatto allo scopo: Aneng AN9002, €25virgolaqualchecosa su Banggood. Scelto dopo settimane di letture di recensioni per la sua qualità e precisione. Scelto quello al posto di altri di uguale qualità perché dotato anche di bluetooth, molto utile quando per vari motivi non puoi averlo a vista durante le misurazioni e allora te le vedi sul cell.
Concludo con la pinza per aprire l'enorme seeger del piantone. Non trovandola in prestito da nessuno e non volendo spendere una 40ina di euro per un attrezzo che non avrei più usato, me la sono costruita. Dato che avevo bisogno nientedimeno di un compasso, ho preso al brico una barra a L lunga un metro e tre mm di spessore (una T sarebbe stata meglio) e l'ho trasformata in un compasso:

Pinza Seeger Volante.jpg


Spesa del materiale circa 7-8€.
Devo solo rinforzare la zona del bulone passante, per questo ho scritto che una T sarebbe stata meglio, e poi la riutilizzerò per affinare la posizione del sensore.
 

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
ottima l'idea della pinza auto costruita, comunque io ne ho una abbastanza grande e spero sia adatta,

inoltre trovo utile la tua esperienza sul fatto che inserendo il sensore fino al fondo si sposta nuovamente,
dovrò prestare molta attenzione

sulla misurazione che hai fatto non ho capito molto bene, solo il cavo viola ???
la misura va fatta su entrambi, viola e blu e deve essere per quanto possibile più identica,
oppure come sto facendo io, si collega il multimetro al cavo viola e blu e si deve leggere zero
 
Auto
Fiat Punto natural power 188 1.2 8v del 2006/Punto 188 1.2 8v Gpl Romano 2003
Se non ricordo male multiecuscan fa la calibrazione del servo , eventuali errori minimo vengono corretti con quello
Messaggio doppio unito:

@edesmo , complimentoni enormi! Da quello che ho letto fino ad ora e dai presupposti stai riunendo in una sola discussione tutte le informazioni giuste per risolvere questo problema.
Io ci ho messo mesi a recuperarle e alcune le ho scoperte per caso (ero lì che stavo per ordinare un piantone revisionato). Purtroppo è un momentaccio e non ho avuto modo e soprattutto tempo per documentare la sostituzione. Il mio sensore l'ho cambiato ai primi del mese a corsa perché mi ero dimenticato che mi era scaduta la revisione. Infatti dopo giorni e giorni ad inserirlo ed estrarlo dal piantone (sul tavolo del soggiorno 😁), l'ho buttato dentro a 2,368 V invece che a 2,556 V misurati sul cavo viola (anch'io ho usato un caricabatteria del cell). Sterzo leggermente più duro girando a sx e "normale" girando a dx, comunque l'auto è guidabile in sicurezza (revisione passata agilmente) e non stanca le braccia nei percorsi lunghi. Appena il meteo e i problemi di schiena lo permetteranno, ci rimetterò mano ma avverto tutti che non è così semplice centrare la posizione in quanto quando si inserisce il sensore a battuta si stara di nuovo perché i fermi metallici del sensore vengono spostati dal millerighe del piantone.
Il sensore l'ho preso anch'io da Mtec Autoparts ma lo pagato €49,99 invece di circa 60 con uno stratagemma: il sensore che mi ci voleva (con guaina viola) costava una 60ina di euro e rufolando nei sensori di quel venditore ho scelto il meno costoso (con guaina azzurra). Con riferimento a quest'ultimo ho inviato una mail al venditore chiedendo se ne aveva disponibili con cavo viola. In poco tempo mi ha risposto dicendo di specificare nelle note dell'ordine che lo volevo con la guaina viola, e così ho fatto. Dopo 25 ore!!! dal pagamento lo avevo a casa! WOW! :fiesta:
Dei due tester che avevo a disposizione uno solo era funzionante ma, non fidandomi delle sue letture e avendo in continua "solo" i decimi di volts mi sono deciso una volta per tutte di procurarmi un tester decente e adatto allo scopo: Aneng AN9002, €25virgolaqualchecosa su Banggood. Scelto dopo settimane di letture di recensioni per la sua qualità e precisione. Scelto quello al posto di altri di uguale qualità perché dotato anche di bluetooth, molto utile quando per vari motivi non puoi averlo a vista durante le misurazioni e allora te le vedi sul cell.
Concludo con la pinza per aprire l'enorme seeger del piantone. Non trovandola in prestito da nessuno e non volendo spendere una 40ina di euro per un attrezzo che non avrei più usato, me la sono costruita. Dato che avevo bisogno nientedimeno di un compasso, ho preso al brico una barra a L lunga un metro e tre mm di spessore (una T sarebbe stata meglio) e l'ho trasformata in un compasso:

Vedi l'allegato 36782

Spesa del materiale circa 7-8€.
Devo solo rinforzare la zona del bulone passante, per questo ho scritto che una T sarebbe stata meglio, e poi la riutilizzerò per affinare la posizione del sensore.
Prima di rimontare tutto proverei la via software
 

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
sto usando AlfaOBD, anche con questo ha due funzioni per la coppia e per la posizione sterzo



domani spero di poter andare avanti con il lavoro
 
Auto
Fiat Punto natural power 188 1.2 8v del 2006/Punto 188 1.2 8v Gpl Romano 2003
Alla fine basta fare sapere alla centralina dov'è il centro e il tutto destra\sinistra,poi il resto dovrebbe gestirselo da sola
 

TronicTrue

Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.3 mjt 90cv 2006 - Modus 1.2 75cv 2006
inoltre trovo utile la tua esperienza sul fatto che inserendo il sensore fino al fondo si sposta nuovamente,
dovrò prestare molta attenzione
In un video ho visto un tipo che spiegava come fare la calibrazione del sensore con un suo centratore e dopo aver portato il sensore vicino allo zero, dopo averlo inserito fino in fondo la lettura di quello strumento era cambiata ancora . Infatti succedeva anche a me, però al tipo nel video la "misura" si era spostata ancora più vicina allo zero e a me si allontanava sempre alla misura che ho scritto sopra e non c'è mai stato verso di muoverla da lì.

sulla misurazione che hai fatto non ho capito molto bene, solo il cavo viola ???
la misura va fatta su entrambi, viola e blu e deve essere per quanto possibile più identica,
oppure come sto facendo io, si collega il multimetro al cavo viola e blu e si deve leggere zero
Per praticità ho letto solo uno dei due cavi perché non avevo tempo e materiale sotto mano al momento (sembra assurdo ma è andata così) per sdoppiare il cavetto che ho usato per inserirlo nel connettore.
IL sensore poi non è altro che dei potenziometri che ridistribuiscono la tensione in entrata sui vari cavi in uscita. Sapendo che la tensione fornita sul rosso e nero è X volts e che mi esce esattamente la metà (escludendo quella tensione che viene limitata dalla resistenza del potenziometro in prova in quel momento), nei cavetti viola e azzurro, mi basta quindi misurare solo uno dei due. Quando sono arrivato perfettamente a metà su uno dei due, lo sono anche sull'altro.
 

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
[CUT] ....
Per praticità ho letto solo uno dei due cavi perché non avevo tempo e materiale sotto mano al momento (sembra assurdo ma è andata così) per sdoppiare il cavetto che ho usato per inserirlo nel connettore.
IL sensore poi non è altro che dei potenziometri che ridistribuiscono la tensione in entrata sui vari cavi in uscita. Sapendo che la tensione fornita sul rosso e nero è X volts e che mi esce esattamente la metà (escludendo quella tensione che viene limitata dalla resistenza del potenziometro in prova in quel momento), nei cavetti viola e azzurro, mi basta quindi misurare solo uno dei due. Quando sono arrivato perfettamente a metà su uno dei due, lo sono anche sull'altro.
devo contraddire questa parte del tuo ragionamento,
come ho già esposto nei post precedenti,
questo ragionamento "sembra funzionare" solo dal punto di vista teorico,
in pratica i risultati che mostra sono poco accurati per diverse ragioni:
- la tensione teorica di alimentazione è di 5V, in pratica può oscillare per svariati motivi per cui a centro corsa è molto difficile trovarsi 2,5V esatti
- neanche misurare con due multimetri assicura l'equivalenza delle due uscite T1 e T2 in quanto (a meno che non stiamo usando dei costosi Fluke) quelli cinesi hanno troppa tolleranza

l'unico metodo valido è usare lo stesso che usa la centralina servosterzo, cioè misurare la differenza di tensione ai capi di T1 e T2,
se è positiva stai ruotando lo sterzo da un lato, se è negativa lo stai ruotando dall'altro lato,
solo se è nulla (zero volt) il sensore di coppia dello sterzo è centrato è fermo



ps guarda caso che i "centratori commerciali" hanno un solo display e misurano portando a zero,
sono convinto che questo lo avrai notato !
 

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
OPERAZIONI DI SMONTAGGIO SERVOSTERZO
per iniziare è NECESSARIO staccare la batteria, togliendo solo il connettore rapido del polo negativo,
poi si passa a togliere AirBug, sterzo, devioluci, coppette di protezione, ecc.
da buon "parassita" non vi descrivo ne mostro nulla di questa parte, ...................................................................... scherzo :Shamefully:
preferisco rimandarvi ai video fatti da chi è più capace di me,
vi sono quattro bellissimi video di The Homemade Man proprio su questa parte della procedura, godetevi quelli,
PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO,
aggiungo solo una foto dell'AirBug, ci vuole un tondo di 6/7 mm di diametro altrimenti è facile che sfugga la molletta da sganciare
01_aurbug.jpg
dopo passo allo smontaggio del bloccasterzo, afferrando con una buona pinza i due bulloni dal lato filettatura,
basta allentarli anche di solo 1/4 di giro, poi si prosegue dalla parte della testa, io mi sono aiutato con una bussola da 11mm che calzava bene
(per rimontarlo ho fatto due intagli sulla testa per cacciavite piatto, altrimenti mettete due brugole da 8mm)
02_bloccasterzo.jpg
allento i due dadi da 13mm che tengono in posizione il cannotto di sterzo e lo rimuovo per cui ora è accessibile il servosterzo
03_cannotto.jpg _ 06_servosterzo accessibile.jpg
ora passo a misurare anche per il vecchio sensore, sia le resistenze che la DDP (differenza di potenziale) su T1 e T2 per la coppia
in modo da avere un confronto con le precedenti misure fatte sul nuovo sensore (penna rossa nel foglietto)
MISURAZIONI DELLE RESISTENZE DEL SENSORE NUOVO
non che poi servano a molto queste misurazioni, ma per avere un riferimento di confronto con quello da sostituire,
tra positivo e negativo alimentazione 543 ohm, tra T1 e T2 2652 ohm, tra P1 e P2 1501 ohm,
tra il positivo di alimentazione e T1 1862 ohm, e T2 1069 ohm, e P1 1096 ohm, e P2 947 ohm
tra il negativo di alimentazione e T1 1826 ohm, e T2 1073 ohm, e P1 1089 ohm, e P2 396 ohm
ovviamente il sensore non è centrato ma solo posizionato grossolanamente

MISURAZIONI DELLE RESISTENZE DEL SENSORE DA SOSTITUIRE
tra positivo e negativo alimentazione 489 ohm, tra T1 e T2 -- ohm, tra P1 e P2 -- ohm,
tra il positivo di alimentazione e T1 1167 ohm, e T2 906 ohm, e P1 1541 ohm, e P2 976 ohm
tra il negativo di alimentazione e T1 1172 ohm, e T2 923 ohm, e P1 1442 ohm, e P2 1276 ohm
04_resistenza_old.jpg _ 05_ddp_mV_old.jpg _ a sterzo libero la DDP della coppia è 13mV

OPERAZIONI DI SMONTAGGIO SERVOSTERZO INTEGRAZIONE

la zona del servosterzo ove è inserito il sensore di posizione e coppia è libera, pertanto si potrebbe procedere alla sostituzione,
io mi sono trovato in difficoltà per la mancanza di una pinza adeguata per la rimozione del grosso anello Seiger,
occorre una pinza grande DRITTA a chiudere, ed io ne ho si una grande ma ad aprire e quella a chiudere che ho,
oltre ad essere media è anche con i becchi RICURVI (e non ci passa per il poco spazio),
andare a comprare una pinza adatta al volo ?
costruirsi un attrezzo adatto allo smontaggio come ha fatto TronicTrue ?
NO, considerato che posso cogliere l'occasione di cambiare anche l'interruttore FRENO+STOP
decido di smontare tutto il servosterzo e lavorare poi al banco
non è poi complicato, basta rimuovere il bullone E12 di fermo della crociera che comanda la scatola di sterzo,
poi due bulloncini laterali al servosterzo da 13mm e i due connettori elettrici al servosterzo
07_crociera scatola sterzo.jpg _ 08_bussola E12.jpg _ 09_bussola 13.jpg _

segue ...
Messaggio doppio unito:

UNO SGUARDO ... FUORI E DENTRO
con il servosterzo smontato colgo l'occasione per qualche foto con le etichette servosterzo e motore elettrico,
e perchè no, uno sguardo alla scheda elettronica interna, che comunque a vista appare perfetta
10_servosterzo.jpg _ 11_servosterzo.jpg _ 12_servosterzo.jpg _ 13_servosterzo.jpg _

ALTRE MISURE SUL VECCHIO SENSORE
sul bancone tolgo il Seager e non è facile,
quindi con un gancio e lentamente tiro su e sfilo il vecchio sensore,
ne approfitto per misurare la DDP sui contatti di coppia T1 e T2 nelle posizioni estreme,
l'anello che misura la coppia è quello superiore di colore scuro con una piccola freccia,
nella prima foto è ruotato tutto a destra DDP= +4,135V
nella seconda foto è ruotato tutto a sinistra DDP= -4,119V
muovendo lentamente in modo micrometrico ci si porta al centro e vedete che si azzera la DDP, sotto ad un milli Volt

14_coppiaSX(+4).jpg _ 15_coppiaDX(-4).jpg _ 16_coppia centrato.jpg _

segue
Messaggio doppio unito:

ERRATA CORRIGE

nella prima foto è ruotato tutto a sinistra DDP= +4,135V
nella seconda foto è ruotato tutto a destra DDP= -4,119V
Messaggio doppio unito:

SOSTITUZIONE DEL SENSORE CON IL NUOVO
quando ho iniziato a smontare il tutto, ho posizionato le ruote diritte ed il volante al centro,
quindi tolto AirBug, volante, devioluci, bloccasterzo e cannotto cercando di mantenere ferma la posizione dell'asse di sterzo,
posizionato il servosterzo al banco ho torto l'anello Seager ed il coperchio che protegge il sensore di sterzo e coppia,
a questo punto era visibile il casso sul piantone ed risultava olientato verso il basso, diciamo ad ore 6,
questa posizione però non è compatibile con l'inserimento del nuovo che avendo una spinetta di blocco posizione,
per la centratura del disco sensore di coppia, necessita di una posizione diversa,
ho dovuto ruotare l'asse di sterzo in senso orario di circa 120° portandolo verso ore 10,
in modo che fosse possibile inserire il nuovo sensore di posizione e sterzo,
17_casso assi sterzo.jpg
quindi ho inserito il nuovo sensore cercando di tenere ferma e centrata la spinetta di blocco rotazione (ha un piccolo gioco)
poi riporterò indietro girando in senso antiorario fino ad ore 6 con il casso rivolto in basso

VERIFICA CENTRATURA DEL SENSORE E MONTAGGIO DEFINITIVO
18_new_molletta.jpg
già si vede una DDP molto piccola, sotto ai 10mV
poi aiutandomi con una attache, e facendo piccoli monimenti ho cercato di ridurre al mino la DDP avvicinandomi allo zero
con il sensore inserito completamente si leggono 6 centesimi di mV, praticamente ZERO
19_new_0,06mV.jpg
vi dico subito però che questa precisione è inutile e NON mantenibile perchè anche un minimo scuotimento fa variare la DDP minima di alcune decine di mV,
ritengo comunque che anche starature di +/-100mV siano ininfluenti e comunque azzerabili dal SW in diagnosi

OPERAZIONI DI RIMONTAGGIO SERVOSTERZO
inizio quindi tutta la serie inversa di operazioni, lubrificando dove è possibile e dove è utile,
rimetto la protezione del sensore e blocco con l'anello Seager,
rimonto il servosterzo sulla GP, avvito i due bulloni da 13mm ed il bullone di fermo della crociera E12 e riattacco i due connettori elettrici,
provo di nuovo al volo a misurare la DDP per la centratura e rilevo valori intorno ai 40/50mV ma ripetendomi, non sono preoccupato per questi valori,
proseguo con il cannotto regolabile, il bloccasterzo, il devioluci, il volante,
ed approfitto a questo punto per una pulizia dei comandi al volante sinistro e destro che difettano per la sporcizia,
20_comandi volante.jpg _ 21_comandi volante.jpg _
dovrei ora riattaccare l'AirBug ma preferisco fare una pre-prova se va tutto bene, nel caso dovessi rismontare mi evito la noia di sganciare l'AirBug
(questo non montaggio dell'AirBug mi causerà poi errore in centralina)
attacco quindi la batteria, accendo il quadro, avvio il motore e .......................
lo sterzo non fa alcun movimento anomalo :thumbsup: operazione riuscita ed il paziente è ancora vivo!! ,
ricordo che l'auto è con le ruote anteriori sollevate, per cui se ci fossero reazioni anomale dello sterzo sarebbero subito evidenti

PROVE SU STRADA
esco a fare un giretto e lo sterzo normalissimo, in un piazzale faccio cerchi tutto a sinistra e tutto a destra perfetti, provo il City ed è leggerissimo lo sterzo,
provo in rettilineo, dritta come su un binario, a conferma che poche decine di mV di DDP non interferiscono minimamente,
penso ansi che la centralina abbia una soglio di NON intervento probabilmente posizionata sopra 150/200 mV di DDP
cioè al di sotto di tale voltaggio non percepisce coppia sullo sterzo
(un po' come dire che tutti quei spauracchi sulla centratura sono leggende metropolitane, e che se si mantiene in posizione la molletta di blocco con cui arriva il sensore, si ha già una centratura meccanica che equivale ad una centratura elettrica sufficientemente precisa)

il sole del sabato inizia a scendere, per cui rimando la diagnosi ed il resto all'indomani mattina :Shamefully:
 
Ultima modifica:

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
ANALISI E DEL SENSORE SOSTITUITO
sono troppo curioso per resistere e passo al lavoro al banco con illuminazione artificiale per vedere le condizioni interne del vecchio sensore,
lo smonto nei minimi dettagli e faccio delle foto di anteprima,
per comprenderle considerate che ogni "strato" che apro, poi lo capovolgo per fotografare anche il sotto

22_old_reverse.jpg 23_old_reverse.jpg 24_old_reverse.jpg 25_old_reverse.jpg
26_old_reverse.jpg 27_old_reverse.jpg 28_old_reverse.jpg 29_old_reverse.jpg _

sulla sesta foto si legge MEXICO
poi con calma tenterò una pulizia ed un rimontaggio per valutare gli effetti
 
Auto
Fiat tipo easy 5 porte 1.4 95 cv 2016
un LAVORONE davvero,ti faccio i miei complimenti io non sarei riuscito neanche a smontare l'airbag probabilmente 👍😉
 
Auto
Fiat Punto natural power 188 1.2 8v del 2006/Punto 188 1.2 8v Gpl Romano 2003
Questa dello smontaggio è una chicca ,si vede palesemente che smette di dare il segnale della posizione in maniera intermittente perché si usura quella parte strisciante e si intasa con lo sporco
 

edesmo

Autore di Tutorial
Auto
fiat grande punto 1200 benzina 65cv 2006
VERIFICA CENTRALINE CON DIAGNOSI
domenica mattina, bella giornata, prendo la ELM327 BT ed il cavetto giallo per dare uno sguardo a tutte le centraline,
utilizzo AlfaOBD su un notebook 486 che ho lasciato solo per questo scopo,
il cavo GIALLO (3) serve per leggere AirBug TRW, Quadro Strunebti Marelli EP, Body Computer Delphi EP,
mentre è sufficiente la semplice ELM327 BT per leggere Motore Marelli IAW5sf3, ABS Bosch 8, Servosterzo Delphi EP2

tralasciando dove non ci sono errori, trovo:
- AirBug TRW
B0103 - resistenza airbug guida 1°liv
B0113 - resistenza airbug guida 2°liv
errori che mi aspettavo di trovare in quanto avevo ricollegato la batteria per le prove al servosterzo senza mettere l'AirBug
- Body Computer Delphi EP
U1726 - NAB Nodo AirBag – nodo assente intermittente (stesso motivo di sopra per AirBug)
B1010 - interruttore pedale freno (sostituito)
B1023 - luci targa corrente troppo alta intermittente (due W5W sostituite)
B1026 - terzo stop corto intermittente (una W2,3W difettosa sostituita)
- Servosterzo Delphi EP2
c1002 - sensore posizione e coppia piantone fuori range intermittente

ovviamente sono gli errori presenti in quanto memorizzati precedentemente,
faccio un ovvio reset - azzeramento di tutti gli errori,
poi sempre collegato a Servosterzo Delphi EP2, passo alle operazioni di taratura elettronica,
metto le ruote e lo sterzo diritti, non esercito coppia al volante ed avvio:
- taratura posizione sterzo
- taratura coppia sterzo
con questa operazione la centralina dovrebbe riallinearsi e/o azzerarsi ai valori che legge considerandoli ZERO

nei prossimi giorni, dopo aver utilizzato l'auto, farò una nuova verifica con diagnosi e spero di non trovare alcun errore,
solo questa sarà la conferma che ho fatto un buon lavoro :Shamefully:

DELPHI EP3 E DELPHI EP4
come accennato prima, volevo specificare qualcosa riguardo Delphi EP3 ed EP4, in quanto tutto quello precedentemente illustrato,
di sicuro è utilizzabile per Delphi EP1 e EP2 ma non per EP3 e EP4

le motivazioni che riporto, non sono farina del mio sacco, ma quanto letto ed ascoltato in rete,
sembra che con Delphi EP3 in FIAT abbiano deciso di montare i sensori "non centrati" ma in posizione casuale
e che poi l'azzeramento sia fatto solo scrivendo dentro la centralina via SW,
per cui in qualsiasi posizione sia montato il sensore e con qualsiasi tensione questo presenti,
alla centralina viene "detto" che quella tensione è lo ZERO

la complicazione viene in fase di sostituzione del sensore perchè il nuovo andrebbe posizionato facendogli produrre la stessa tensione del vecchio,
tensione che non si conosce e che poco affidabilmente si può misurare in un sensore guasto,
per cui si rischia che dopo il montaggio lo sterzo ruoti a destra o a sinistra

e sembra che i nostri SW di diagnosi non siano in grado di azzerare le centraline Delphi EP3, ma su questo forse c'è spazio di manovra,
ho visto in vendita, pur se a molte centinaia di euro, "centratori professionali" anche per Delphi EP3

DELPHI EP4 non so nulla al momento, ma certo sarà peggio di Delphi EP3 :(

ANALISI DETTAGLI E PARTICOLARI DEL SENSORE SOSTITUITO
ho fotografato dei particolari del sensore così come li ho trovati dopo 177ooo km

30_pre_pulizia.jpg 31_pre_pulizia.jpg
31b_pre_pulizia.jpg


notare il particolare dei contatti di POSIZIONE

ho anche provato a pulire le piste a secco con un foglietto, disastroso il risultato per la quantità impressionante di polvere di carbone

32_pre_pulizia.jpg 33_pre_pulizia.jpg _
per cui mi sono attrezzato con pulitore freni, cleaner elettronico, alcol isopropilico (che poi sono tutti prodotti a base di isopropilico)
e non mi sono fatto mancare lo strumento da "vero artista", il pennellino Fila GIOTTO ;)

e sotto con il lavaggio .....
34_post_pulizia.jpg 35_post_pulizia.jpg
35b_post_pulizia.jpg
36_post_pulizia.jpg
i componenti sono venuti molto puliti

CONSIDERAZIONI
l'operazione è riuscita ma il paziente era già morto :mad:
se osservate i contatti striscianti che ho ingrandito, si vede chiaramente che sono consumati già nella foto pre pulizia è evidente,
il contatto era molto precario e dovuto ormai alla povere di carbone, ecco spiegato perchè a volte dava errore "sensore piantone fuori range"
poi magari il segnale riprendeva grazie alla polvere di carbone, ma è evidente che il sensore era a "fine vita" per cui la sostituzione era necessaria

Seguono:
  • MISURE SUL SENSORE SOSTITUITO
  • VALUTAZIONI SUL LAVORO
  • SECONDA VERIFICA CON DIAGNOSI
  • PENTIMENTI
 
Auto
Fiat Punto natural power 188 1.2 8v del 2006/Punto 188 1.2 8v Gpl Romano 2003
domanda ot , ma c'è un motivo in particolare per cui scrivi sempre airbug?
a mio parere mettere un contatto strisciante nel punto che non sta mai fermo di tutta la macchina è da idioti , potevano risparmiarsela , una prova interessate sarebbe stata di provare a mettere il tuo sensore non centrato , dargli lo 0 via sw e vedere che faceva.
 
Alto Basso