• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Renault Modus e Clio3 1.2 16v e 1.5dci - Sostituzione olio e filtro.

S

superfede

Ospite
Con questa guida vedremo come effettuare il cambio dell'olio motore e del relativo filtro sui motori 1.2 16v e
1.5 Dci montati sulla Modus; non verranno trattate invece la sostituzione delle candele, del filtro gasolio e del
filtro aria aspirazione Dci, tema di un prossimo articolo tecnico. La procedura per i 1.2 benzina e 1.5 dci è
identica, cambia solo la posizione di filtro e foro di riempimento dell'olio.
COSA CI SERVE?
L'attrezzatura richiesta è ridotta e comune per i cambi olio di ogni autovettura, avremo bisogno di:
guanti di protezione per le mani;
qualche straccio/carta assorbente e dei giornali vecchi;
una chiave da 10 per rimuovere il pannello di protezione del fondo vano motore;
una chiave apposita per il tappo coppa olio;
una chiave apposita per i filtri a cartuccia;
un recipiente per raccogliere l'olio esausto capiente 5 litri;
una lampada per illuminare la zona di lavoro;
per i 1.5dci, chiavi e cacciavite per rimuovere la fascia sottoparabrezza (vedi apposita guida);
per i 1.2 16v, cric o sollevatore e sostegni per lavorare senza la ruota ant.dx.
Oltre a questo, ovviamente, dovremo procurarci :
4litri d'olio (4,5 per il dci) di tipologia adatta al motore (non importa la marca bensì le specifiche ACEA);
il filtro olio a cartuccia;
una rondella in rame per il tappo della coppa olio.

upload_2018-4-26_15-6-29.png


Qui sopra vediamo l'occorrente:
1. dei guanti in lattice;
2. la tanica aperta su un lato per raccogliere l'olio esausto;
3. la chiave per allentare il filtro olio a cartuccia;
4. la chiave per il tappo olio sulla coppa;
5. lachiave da 10mm per il pannello alla base cofano;
6. un cacciavite piatto;
7. la tanica di olio fresco;
8. rotolo di carta assorbente;
9. il filtro olio a cartuccia;
10. la rondella per il tappo olio sulla coppa;
11. il filtro antipolline.

Poniamoci a lavorare su un fondo stabile e in piano, innestiamo la prima o la retromarcia, tiriamo il freno a
mano e indossiamo i guanti di protezione; se il motore è un 1.5 dci rimuoviamo la fascia sottoparabrezza, sul 1.2 16v non sarà invece necessario.
Rimuoviamo ora la paratia posta a protezione della parte inferiore del motore svitando i 7 bulloni che
l'assicurano al telaio della Modus;

upload_2018-4-26_15-7-35.png


Nella precedente immagine vediamo la paratia del 1.5dci già rimossa, le frecce rosse mostrano la posizione
dei bulloni di fissaggio mentre il numero indica l'ordine da seguire nello smontaggio. Da osservare anche le
frecce blu e verdi: le blu indicano dei "pioli" che sorreggono la paratia anche priva dei bulloni (per non farla
cadere mentre i bulloni vengono avvitati o svitati), le frecce versi indicano due ganci previsti allo stesso scopo
dei piolini; ricordiamocene quando rimonteremo la paratia a cambio olio terminato.
Quindi svitiamo i 7 bulloni, tiriamo verso il basso la paratia e sfiliamola da sotto l'autovettura.
A questo punto possiamo stendere i fogli di giornale per non sporcare il pavimento e preparare sotto alla coppa dell'olio il recipiente di raccolta; al proposito lo potremo ricavare tagliando opportunamente una tanica vuota, teniamo solo conto della capienza perchè dalla coppa potranno colare anche 4,5 litri d'olio esausto. A questo punto possiamo svitare il tappo sul fondo della coppa dell'olio, facendo attenzione che non cada nel contenitore di raccolta:

upload_2018-4-26_15-8-19.png


upload_2018-4-26_15-8-26.png


Lasciamo scolare per bene (se il motore è tiepido l'olio scende meglio), dopodichè rimettiamo il tappo con la
nuova guanizione in rame e stringiamo bene per evitare perdite.
Una volta serrato il tappo passiamo a sostituire il filtro olio, vediamo come stringerlo con l'apposita chiave:
dobbiamo avvolgerlo nell'asola di metallo e poi girare il pomello per serrarlo;

upload_2018-4-26_15-8-51.png


nei 1.5Dci il filtro si trova sul lato anteriore del motore, dietro al radiatore; nella prossima immagine lo notiamo visto dal basso, infilando la testa sotto al paraurti:

upload_2018-4-26_15-9-23.png


nel 1.2 16v si trova nel lato posteriore del motore, davanti ai piedi del passeggero anteriore; nella prossima
immagine lo vediamo visto da sotto:

upload_2018-4-26_15-9-45.png


Oppure possiamo levare la ruota anteriore destra (non lasciamo l'auto sul cric per lavorare ma usiamo dei
sostegni): nella prossima immagine vediamo il filtro già serrato dalla chiave, pronto per esser svitato:

upload_2018-4-26_15-10-11.png


Allentiamo di mezzo giro il filtro e poi svitiamolo completamente; attenzione che il filtro molto probabilmente sarà pieno d'olio quindi non rovesciamolo prima di esser sopra al recipiente di raccolta dell'olio esausto per svuotarlo adeguatamente. In particolare il filtro del 1.5dci, mentre lo si svita, lascerà colare dell'olio all'esterno, provvediamo perciò per tempo stracci o un imbuto per raccogliere quanto uscirà.
A questo punto prendiamo il nuovo filtro e togliamone la guarnizione di gomma, ungiamola con olio fresco,
riposizioniamola nella sede del filtro che andrà infine avvitato al posto della vecchia cartuccia filtrante;

upload_2018-4-26_15-12-25.png


normalmente è sufficiente stringere il filtro con le mani perchè la guarnizione terrà lo stesso; per sicurezza
comunque diamo un ulteriore mezzo giro di stretta con la chiave.
Se precedentemente rimossa, rimontiamo la ruota anteriore destra; risistemiamo il pannello di protezione del fondoscocca seguendo l'ordine inverso rispetto allo smontaggio. Se vogliamo verificare il funzionamento del sensore elettronico di livello olio possiamo accendere il quadro elettrico, se il sensore funziona correttamente il cruscotto dovrà visualizzare l'allarme di insufficiente livello olio.
A questo punto siamo pronti per rifornire il motore di olio fresco: sfiliamo l'astina di controllo del livello olio, apriamo il tappo di riempimento e cominciamo a versare l'olio.

upload_2018-4-26_15-13-27.png
 
S

superfede

Ospite
Inseriamo circa 3/4 della capacità totale (che è 4,5l per il dci, 3,75l per il 1.2 16v), attendiamo circa un minuto
e poi controlliamo il livello raggiunto mediante l'astina; eventualmente rabbocchiamo ulteriormente ponendo
attenzione a non superare il livello massimo.
Una volta immesso l'olio, chiudiamo il tappo sulla testata, posizioniamo correttamente l'astina di controllo livello
e avviamo il motore lasciandolo girare al minimo per qualche decina di secondi al fine di riempire d'olio fresco
tutte le parti del propulsore, cosa assai importante soprattutto per la turbina dei turbocompressi. Nei Dci
riposizioniamo la fascia sottoparabrezza come spiegato nella guida su come aprire il cofano motore.
Ultima operazione, resettiamo il contatore del cruscotto: con il quadro inserito, azioniamo i pulsantini
sull'estremità della levetta tergicristalli fino a visualizzare la seguente scritta:

upload_2018-4-26_15-14-24.png


A questo punto teniamo premuto uno dei tastini; dapprima vedremo la scritta lampeggiare, poi apparirà la
nuova scadenza chilometrica che lampeggerà per qualche secondo per poi diventare fissa, a quel punto rilasciamo il pulsante.
Una volta terminato il cambio olio/filtro dovremo smaltire adeguatamente i rifiuti prodotti, filtro, olio, stracci e
quant'altro sia stato contaminato con l'olio motore; questo materiale non va gettato nei bidoni dell'immondizia
comune o colato nelle fognature in quanto rifiuto tossico ma portato senza ulteriore spesa alle isole ecologiche
predisposte dal comune, l'olio potrà esser conferito in una delle sedi del Consorzio Obbligatorio Olii Esausti.
Non è poi male controllare il livello nei giorni successivi come ultima verifica dell'operazione andata a buon fine.

Si intende che chi ha redatto la seguente guida non deve essere ritenuto responsabile di eventuali danni a
persone o cose derivanti da l'uso di queste procedure.
 
Alto Basso