• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Pulizia cerchi in lega

Auto
Lancia y 1.216v 2003 80 cv Renaul Clio 1.2 16v Tce 103 cv 2011
Sappiamo bene quanto si sporchino i cerchi delle auto, ebbene come tutte le altre volte anche in questo caso ho provveduto a ripulire la schifezza che vi si è accumulata nel tempo, come in precedenti occasioni ho usato un prodotto mafra, il mafrasol pulitore concentrato molto potente che viene usato anche nei lavaggi automatici e del fai da te, questo prodotto si puo' usare sia puro che diluito fino a 50 volte, dipende dallo sporco su cui si sta lavorando e dal tempo che si ha a disposizione, per pulire questi cerchi l'ho diluito 3:1 perchè ne avevo poco e per farmelo bastare ho abbondato con la diluizione tramite acqua, i cerchi in questione sono della nuova arrivata quattro..cinque mesi fa'..una clio tce 101 cavalli, ben tenuta per l'ex proprietario, naturalmente non per me, fino ad oggi ho provveduto a fare detailing completo di ogni singola parte o pezzo che meritasse tale trattamento, i cerchi è solo l'ultimo dei tanti step e l'ho eseguito questa settimana, di seguito qualche foto

IMG_20210314_155847.jpg IMG_20210314_160043.jpg IMG_20210314_160058.jpg
condizioni iniziali

il prodotto va lavorato con il pennello fino a quando si inizia a vedere la superficie pulita ci vogliono 2..3 minuti dopodiché va preso uno straccio e tolto tutta la robaccia che si è tolta insieme al prodotto, la seconda foto l'ho fatta subito dopo la prima passata, quindi di nuovo un'altra mano e di nuovo pulire il tutto come la quarta foto

IMG_20210314_160625.jpg IMG_20210314_160701.jpg IMG_20210314_160817.jpg IMG_20210314_161539.jpg


ora non resta che andare avanti fino alla fine

IMG_20210314_175613.jpg IMG_20210314_161853.jpg IMG_20210314_161910.jpg


il nome di questi bei cerchi, io lo sapevo gia' ma non pensavo fosse scritto

il nome

IMG_20210314_162809.jpg

il prodotto usato

IMG_20210314_173612.jpg

ho impiegato 40 minuti a cerchio, le razze sono quelle che portano via più tempo, non ho ancora passato cere o quant'altro ai cerchi spero di farlo al più presto, spero sia utile. Grazie
 
Ultima modifica:

Ivan66

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 155 Q4 2.0 turbo 186cv 1 serie 1993 , Toyota Paseo 2 serie 1.5 90cv 1996
Meglio usare i guanti ad usare quel prodotto togliendolo con lo straccetto
perchè è un acido , sarebbe consigliabile una lavata con l'idropulitrice od anche
solo col getto dell'acqua a fine pulizia perchè residui di prodotto non rimossi
ossiderebbero lo smalto ed il trasparente dei cerchi .
Comunque bel lavoro 👍
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Sicuramente è migliorato tanto il cerchione, però per sfizio farei la prova con i decontaminanti di residui ferrosi.
 

Max 69

Utente Avanzato
Auto
Fiat Punto 188 1.2 - 8 v. cng 2005. Fiat Panda 312 1.2 - 8 v lounge 2018
Gran lavoro. Sicuramente hai tolto lo sporco di 10 anni
 
Auto
Lancia y 1.216v 2003 80 cv Renaul Clio 1.2 16v Tce 103 cv 2011
buongiorno.. rispondo alle ottime osservazioni e suggerimenti....per chi non conosce il prodotto e non lo ha mai usato, i guanti sono molto consigliati, io stesso come si vede nella prima foto ho usato quelli standard in lattice che durano il giusto, ovvero il tempo di dare un paio di mani di prodotto e poi vanno sostituiti, ho detto per chi non conosce il prodotto in quanto se usandolo viene a contato con le dita o intera mano non accade nulla se non si insiste per qualche minuto..dopodichè la pelle dei polpastrelli inizia a dare qualche segno di cedimento... :Smuggrin: ma nulla di traumatico non è che arriviamo all'osso...corretto il suggerimento di ivan nel voler fare un risciacquo con getto di acqua potente come quello di una idropulitrice , per togliere qualsiasi residuo rimasto,nel box questo non è possibile per cui bisogna avere pazienza e fare tutto a mano, anche il risciacquo con acqua e spugnetta tipo dei piatti, una volta montati sull'auto nulla vieta di fare un salto al self ad agire con la lancia ad alta pressione, come ho scritto sopra a tutte le mie auto ho fatto questo scherzetto e nessun cerchio almeno fino a quando sono rimaste in mio possesso si è rovinato, stiamo parlando pero' di cerchi verniciati e non diamantati o peggio ancora..riguardo un possibile uso della famosa barretta clybar per la decontaminazione ferrosa arrivati a questo punto sarebbe superflua in quanto il mafra è veramente molto forte e non credo che la clay bar lo sia altrettanto avendola usata in passato per altre correzioni..di prodotti utili allo scopo ce ne sono molti, ad esempio come ironX.. dato con lo spruzzino in dotazione scioglie parecchie contaminazioni ferrose senza troppa fatica, basta usare per la pulizia finale la solita.. idropulitrice, con questo prodotto pero' occorre fare attenzione in quando va usato la maggior parte delle volte con i cerchi montati proprio per velocizzare il tutto, ma su qualche auto ha fatto dei scherzi di cattivo gusto a livello di pinze freni o vicinanze parti meccaniche con macchie varie che non sono piu' andate via.. è vero Max, ho tolto giusto 10 anni di sporco:geek:
Per chi volesse cimentarsi nell'impresa...come vedete è fattibilissimo basta avere pazienza,passione e un po' di pazzia, Le 3 P......Grazie per la..pazienzaLOL
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Alur... mia personalissima e discutibile opinione...
I detergenti a base acida, come quelli a base basica, cercano di disgregare chimicamente il "pacchettone" di roba appiccicato alle rugosità del metallo. Se l'efficacia della soluzione è buona, si ha la disgregazione "entro certi limiti" sia della patina che avvolge il metallo sia di un po' dei materiali conficcati nel metallo stesso.
La claybar può fare un altro mestiere, aiutando la rimozione di elementi conficcati del cerchio o nella vernice, indipendentemente dalla natura degli stessi (metallo, residui di freno, asfalto, polvere abrasa) tramite viscosità.
Il decontaminante ferroso dovrebbe "mangiare" solo i residui metallici e di ferodo...

Tirati via schifo, olii, grassi, metalli e quant'altro, l'obiettivo potrebbe/dovrebbe diventare di fare una superficie liscia e dura che non possa essere facilmente adesa da sostanze di diverso tipo, aiutandone il dilavamento appena arriva il primo getto d'acqua.
 

Palio16V.

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Stilo Mw Dynamic 1.8 16V. 2006 - GrandePunto Starjet Emotion 1.4 16V. 2007
Bel lavoro, profondo, intenso e ben " presentato " al forum :thumbsup:.Io, per pulire i cerchioni della Palio, ho usato questo:
20210315_113030[1].jpg 20210315_113038[1].jpg 20210315_113201[1].jpg
Ha funzionato molto bene, certo....non ho smontato e pulito i cerchioni all'interno come hai fatto tu, ma esternamente il risultato è stato ottimo.
 
Auto
Lancia y 1.216v 2003 80 cv Renaul Clio 1.2 16v Tce 103 cv 2011
ho dimenticato di far notare un particolare, spesso si parla di globalizzazione.. di trovare kit dove al suo interno c'è una sorta di multinazionale del ricambio, anche questi cerchi montati in origine dalla renault non sfuggono...hanno fatto un sacco di strada, va bene che sono cerchi e fatti apposta per macinare chilometri, pero'............


IMG_20210315_171723.jpg
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Stessa nazione dove Fiat fa la Tipo 356 e Sevel fa Fiorino in tutte le incarnazioni stellantis.
 
Auto
Lancia y 1.216v 2003 80 cv Renaul Clio 1.2 16v Tce 103 cv 2011
In questa occasione mi sembra giusto a livello di spiegazione, corredata anche da alcune foto scattate proprio quest'oggi andare avanti a completare il discorso su come si deve preparare una superficie prima di essere sottoposta a lucidatura e finitura finale, anche per spezzare una lancia a favore di pike che tanto reclamava l'uso della claybar :) (corretto il suo concetto anche se manca la parte finale...) dicevo che mi è sembrato corretto andare avanti e non lasciare il lavoro a meta'..

Per cui.. dopo aver tolto tutta quella schifezza ho pensato bene di utilizzare una claybar verde medio aggressiva per togliere ciò che restava dei residui ferrosi e contaminazioni varie dalla superficie del cerchio, (dalla foto non si vede nulla, in effetti anche dal vivo la clay bar era totalmente bianca) in particolare sul trasparente delle razze che sono le più facili da poter lavorare.
Sulla superficie da trattare va spruzzato un prodotto che serve per far scorrere e lubrificare la barretta di argilla (claybar) aiutandola a farla scorrere senza impuntamenti strani che non aiuterebbe la barretta stessa a compiere in modo corretto il lavoro di rimozione, in mancanza del prodotto specifico si può usare shampoo diluito in acqua che assolve bene il lavoro di lubrificatore, da sottolineare che la claybar serve esclusivamente a togliere contaminazioni e lisciare la superficie per essere pronta alla successiva fase di lucidatura e non per togliere graffi o segnacci vari.

Dopo aver passato la barretta è d'obbligo fare un risciacquo per togliere completamente ogni piccola impurità rimasta compresi i residui lasciati dalla stessa claybar..ora la superficie è pronta per essere lucidata, per questa operazione ho usato una rotorbitale di media potenza abbinata ad un tampone verde da 80 mm con capacita' di taglio medio/aggressivo e un polish, meglio dire compound anch'esso dal taglio medio alto, su una ipotetica scala da 1 a 10 siamo a 9..dopo un primo step di lucidatura dove ogni passata dell'accoppiata tampone polish può avere una durata massima intorno ai 90 secondi ( dopo tale tempo gli abrasivi del compound tendono a degradarsi attenuando di molto il lavoro di rimozione difetti) si passa alla fase di controllo superficie con lampada apposita a led..che io pero' non ho, per cui mi affido alla "controluce" oppure al cellulare.. se soddisfatti del proprio lavoro si sgrassa la superficie dagli oli lasciati dal compound con un prodotto dedicato e si da vita alla fase detta di "chiusura lavoro" ovvero proteggere la superficie appena lucidata alla perfezione con cera naturale, che come ingrediente principale ha la carnauba, o sigillanti simili alle cere ma creati artificialmente con resine e polimeri che simulano proprio la base della cera sopra citata.

A questo punto il lavoro svolto sulla parte metallica è concluso, si tratta solo di renderlo duraturo nel tempo con lavaggi frequenti ma non troppo aggressivi per evitare di togliere anzitempo la protezione, per evitare ciò si può ridare forza alla protezione se lo si ritiene opportuno, dopo ogni lavaggio con lo stesso prodotto o con prodotto di mantenimento, controllando visivamente il beading e lo sheeting (scivolamento e effetto gocce dell'acqua) della superficie appena rinnovata.

Un trattamento diverso va adottato per la parte in gomma, ovvero la spalla dello pneumatico, quest'ultima va sgrassata e asciugata prima di passare su di essa un prodotto dal doppio scopo, il mantenimento della gomma e donare nuovamente vivacità al colore nero reso opaco dal tempo.
Penso di avere espresso quasi per intero il concetto di lucidatura di una superficie metallica applicata in questo caso solo ai cerchi in lega, ma quasi la stessa tecnica (va affinato il concetto di lucidatura) si applica sulle grandi superfici rappresentate dai pannelli delle nostre automobili.. anche in questo caso come dico spesso serve passione pazienza... e fantasia, si perché le auto non sono tutte uguali e per capirle serve fantasticare un po'

Ho finito (per ora) spero sia apprezzato ma soprattutto utile per chi si volesse cimentare nell'impresa di iniziare......Grazie

borchietta
IMG_20210316_160612.jpg

passaggio claybar
IMG_20210316_161546.jpg IMG_20210316_161606.jpg

tampone con 4 gocce di compound
IMG_20210316_162345.jpg

prima della lucidatura
IMG_20210316_162843.jpg

lucidatura con rotorbitale
IMG_20210316_162413.jpg

fine lucidatura
IMG_20210316_162916.jpg

spruzzatura prodotto pulizia oli
IMG_20210316_164327.jpg

asciugatura
IMG_20210316_164839.jpg

chiusura tramite sigillante spray
IMG_20210316_164639.jpg

fase asciugatura sigillante conclusa
IMG_20210316_164121.jpg

spalla pneumatico
IMG_20210316_165420.jpg IMG_20210316_170049.jpg IMG_20210316_170820.jpg

le ultime due foto è il risultato finale e come erano i cerchi, quello sporco è l'ultimo rimasto
 
Ultima modifica di un moderatore:
Alto Basso