• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Procedura di rodaggio impianto frenante

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Parlando del futuro cambio di pastiglie e dischi freno all'avantreno, ho detto al buon @ElCaimanDelPiave di prepararsi ad un lungo periodo con pessime frenate.

Questo perchè per la mia esperienza, cambiando assieme entrambi i consumabili ci vorrà un bel po' prima che diano il massimo.
Oltre alla necessaria pulizia dei dischi dal lubrificante protettivo (secondo qualcuno è inutile), dopo l'installazione pastiglie e disco cominciano un processo di accoppiamento. E prima di dare il massimo ci possono mettere anche 300km, sempre per la mai esperienza.

Qui raccontiamo come provvediamo a ri-rodare l'impianto ;)
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
L'ho scritto in diverse discussioni ormai.
Ma dato che questa è dedicata, mi dilungo un po' di più.
Dove ho imparato il metodo che uso?
Dal foglio di istruzioni del disco Brembo oro che ho messo sulla moto, qualche anno fa. La procedura si è sempre rivelata ottima, sia con le moto che con le auto.

Premessa: togliere il grasso protettivo sarà pure inutile, ma se lo si toglie, imho, si riducono ulteriormente i tempi di assestamento/rodaggio.

Come faccio io: per il primo giretto, diciamo 10 km, piazzo tre brevi frenate leggere, seguite da una più intensa (ma non prolungata). Percorro qualche centunaio di metri, per far raffreddare tutto, poi di nuovo tre più una. E questo finché non mi stanco.
Se si è impossibitati ad eseguire questa procedura, consiglio sempre frenate brevi, mai prolungare il contatto disco pastiglia. Ed evitare staccatone da dischi roventi, magari consecutive.

Con questi accorgimenti ho sempre avuto tempi velocissimi di rodaggio dei freni.
 

Gabbo

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Ford Fiesta 2008 - 1.2 16V 75CV
GRAZIE, ne avevo proprio bisogno.. domani devo cambiare dischi e pastiglie.. e lo faccio io!!LOLLOL
Che dite lo faccio un videozzo?
 
Ultima modifica:
S

Sergio34

Ospite
L'ho scritto in diverse discussioni ormai.
Ma dato che questa è dedicata, mi dilungo un po' di più.
Dove ho imparato il metodo che uso?
Dal foglio di istruzioni del disco Brembo oro che ho messo sulla moto, qualche anno fa. La procedura si è sempre rivelata ottima, sia con le moto che con le auto.

Premessa: togliere il grasso protettivo sarà pure inutile, ma se lo si toglie, imho, si riducono ulteriormente i tempi di assestamento/rodaggio.

Come faccio io: per il primo giretto, diciamo 10 km, piazzo tre brevi frenate leggere, seguite da una più intensa (ma non prolungata). Percorro qualche centunaio di metri, per far raffreddare tutto, poi di nuovo tre più una. E questo finché non mi stanco.
Se si è impossibitati ad eseguire questa procedura, consiglio sempre frenate brevi, mai prolungare il contatto disco pastiglia. Ed evitare staccatone da dischi roventi, magari consecutive.

Con questi accorgimenti ho sempre avuto tempi velocissimi di rodaggio dei freni.
San Brembo è vangelo.
 

Gabbo

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Ford Fiesta 2008 - 1.2 16V 75CV
Niente video mi sono reso conto che non ho gli attrezzi..
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Alur... Dopo il walzer del 16 pollici sulla Zafira, con cambio del filtro abitacolo, ieri mi sono divertito nel cambio pastiglie della Panda. E cambio filtro abitacolo.

Auto presa in carico a 112.000km con il kit pastiglie destro a grattamiento de diskos, comprata una scatola di StarLine (marchio generalista di Rhiag) in quanto l'unica disponibile. Dopo 1000km che sgratticchiava il sinistro, ieri è stato "pareggiato" il kit, a 157.000km ca.

Docciato (con detergente freni) il disco, le placchette metalliche dello scorrimento, le viti di fissaggio del pompante alla pinza, docciati e pulito con carta gli scorrevoli del pompante.
Dopo la pulizia sono stati ingrassati gli scorrevoli con vaselina tecnica e aggiunto un velo leggerissimo di vaselina anche attorno al foro di centraggio del cerchione. Niente pasta di rame..
Goccia di frenafiletti sulle viti di fissaggio del pompante.

Non avendo limato i bordi pastiglia ed essendo vecchi i dischi sono stato un animale... Quanto sta per seguire non è un modo intelligente di rodare i freni, è molto brutale e poco attento alla nuova pastiglia o al disco. Se lo prendete ad esempio ecco una esperienza di come non fare per rodare con attenzione le pastiglie.

Pompato alla morte prima di mettere in moto (per recuperare il pistoncino), spostato dalla zona di lavoro con una pompata di freno ogni 2 secondi, e ancora il freno che non ne voleva sapere di tornare a lavorare dignitosamente.
Circolato per strade di campagna attorno a mezzogiorno, quasi nessuno in giro, ogni 300mt una pompatina di freno.
Trovata una stradina dritta e senza nessuno in giro, tirata l'auto ai 70 e poi fermata con pinzate progressive, sino a serrare forte. Fatta inversione, altre 4 o 5 frenate in progressione, poi ripresa la velocità standard di circolazione, con frenate panic-stop sino a percepire distintamente che in frenata l'auto continuava a tirare a destra.
Panic stop al punto tale che il telefono dal sedile passeggero si è fiondato sul parafiamma ed è rimbalzato sul pavimento.

Stamattina ho circolato facendo circa 50km tra autostrada, extraurbano e cittadino. Ho usato normalmente l'auto, sapendo che la frenata non era la solita, e quindi anticipando la maggior pressione sul freno. A media pressione ancora manca qualcosa, ma stasera già il mordente nel primo pezzo di corsa era distintamente migliore, azzardo anche rispetto alla condizione pre-cambio-pastiglie.

Come ho scritto, questo è un trattamento d'urto e poco rispettoso dei materiali.
Delle pastiglie non mi frega nulla (sono economiche e non mi piacevano, ma meglio queste nuove che le ferodo che c'erano su, visto che erano finite), i dischi sono vicini al loro limite, non so se andranno oltre l'estate.
In circa 120km di strada di cui solo 20 fatti con intenti di adattamento sono al 70% dell'efficacia frenante pre-cambio.
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Pike! "Con i freni non si scherza!" Hai provato a lavarli con il sapone e risciacquare con la lancia ad alta pressione?

--- Messaggio doppio unito ---

LOLLOLLOL
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Visto che lo citi...
un paio di settimane fa li ho lavati con la lancia a pressione puntata ai cerchioni ma non con il sapone. Questo per forzare un risciacquo dei residui di materiale frenante tanto dai cerchioni quanto da pinze e dischi. A volte il residuo di materiale d'attrito distaccato e appiccicato al disco freno fa surriscaldare l'impianto senza ottenere un corretto attrito.

Dopo questa operazione ero perfettamente conscio del fatto che l'auto non avrebbe frenato correttamente, ed in tal senso uscendo dall'autolavaggio mi sono assicurato di asciugare dischi e pastiglie tenendo premuto il pedale del freno delicatamente e costantemente, prima di finire sul passo di uscita dall'autolavaggio. Visto che c'era un piazzale di distributore chiuso prima di arrivare in strada ne ho approfittato per un paio di pinzatine più forti.
Se leggete questo sappiate che immediatamente dopo il risciacquo l'auto non frenerà come prima, perchè i materiali che la rallentano sono bagnati quindi prestate molta attenzione prima di re-immettervi in strada!

Tale "problematica" è ancora più evidente se i vostri dischi freno (come quelli della Panda 169 Natural power) sono "pieni" e non forati (rompe prima il velo d'acqua) o baffati (consentono una espulsione ancora più veloce di acqua perchè "radono" la pastiglia con la baffatura).
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Lo so che tu sai (scusa il gioco di parole) però da dopo che ho letto quel post la, quando si parla di freni, non riesco a non citarlo!! È più forte di me!! Ahahahahaahahahah!!
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Spero che queste indicazioni su come ho fatto e sul che cosa comporta servano a qualcuno... Perchè veramente sui freni non si scherza, e prendere rischi o fare manovre senza averne coscienza può far fare brutte esperienze.

L'ho scritto in presentazione: "Se ti stampi contro un platano per i freni almeno è colpa tua e non di un ****** di meccanico sbadato" è la frase con cui mio padre mi ha messo sui miei/suoi freni. Sulle auto che uso io ci metto le mani. Ma anche se son certo di fare bene il lavoro, se fosse auto altrui manco dietro fior di quattrini.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Io mi accontento di non aver fatto fesserie e di non aver scordato nulla.
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
Quando ho cambiato le pastiglie sulla bmw, scordai come te di smussarle.
Ma con la solita procedura 3+1 più volte descritta, recuperai il contatto ottimale in poco tempo, senza troppi patemi.
Diciamo che ti do ragione quando scrivi che il rodaggio non va fatto così. LOL
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Quanti KM? ;)
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Sinterizzata, Organica, Metallica...
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto Basso