• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Omologazione e normativa luci H4 LED

Auto
Fiat tipo easy 5 porte 1.4 95 cv 2016
è la solita storia ormai vecchia, si vedono per strada auto con sistemi di illuminazione a led di ultima generazione accattivanti e si vorrebbe che anche la nostra auto con anni sulle spalle(la mia solo un'anno e mezzo)con qualche lampadina a led che si trova sopratutto su internet diventi come le auto che vediamo per strada,i forum sono pieni di queste discussioni ormai consumate, lampadine a led omologate per fari h4/h7 non esistono semplicemente perché le due tecnologie non sono compatibili e restano illegali oltre che probabilissimamente danno fastidio agli automobilisti che incrociamo....io ho una tipo 2015 con tutte le lampadine alogene e così le lascio per non avere problemi con il codice della strada e le future revisioni,non sono sensibile a queste mode, piuttosto preferisco che la macchina non mi dia problemi, poi ognuno faccia come meglio crede ovviamente.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Un attimo...
Finchè si parla di accrocchi come certe produzioni cinesi niente da dire: meglio non montare.

Ma prodotti come Philips Ultinon onestamente a me girano le pagnotte il non poterli usare.
14W di assorbimento (contro 55), 1100 lumen (contro gli oltre 3000 di certe installazioni fatte con i piedi), è un "prodotto" pienamente usabile sul mercato e sulla circolazione, a cui manca una legislazione che consenta di sfruttarle, riducendo consumi di carburante e abbassando il tasso di sostituzione (8 anni di vita utile)...
 
S

superfede

Ospite
@Pike dobbiamo attendere che l'evoluzione tecnologica aumenti il rendimento dei punti luce LED, che così dovranno dissipare minori quantità di calore potendo perciò esser montati in posizione corretta (su una piastra conduttiva di spessore e dimensioni ridotte), in modo da ottenere fasci di luce correttamente orientati anche associando queste lampade ad ottiche progettate per l'alogeno.
Altrimenti possiamo trasferirci nel sud-est asiatico, dove diverse H4 Led hanno invece ricevuto l'omologazione e possono esser montate senza problemi legali.

adiy_carmaintenance.com_wp_content_uploads_2016_03_koito_p214kwt_3.jpg


Con quell'evoluzione di cui sopra, fra l'altro, potremo avere delle H4 che accenderanno entrambi i "filamenti" in modalità abbagliante, coniugando l'ampiezza della parte anabbagliante alla profondità di quella abbagliante, mentre ora attivando l'abbagliante tocca rinunciare alla prima pena fusione della lampada...
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Credo che per come sia fatta la lampada non si possa fare... La H4 è pensata in modo specifico per avere le due emissioni di luce.
 
S

superfede

Ospite
Dal punto di vista ottico non ci sarebbero problemi: il filamento anabbagliante insisterebbe sulla parte superiore del riflettore, dedicandosi all'ampiezza, mentre il filamento abbagliante insisterebbe principalmente sulla parte inferiore, profondità, e sulla parte superiore pur contando lo spostamento dal fuoco (le due parti del riflettore hanno "fuochi" diversi). Attualmente nelle H4 si evita che in modalità abbagliante si accendano entrambi i filamenti perchè 115 watt concentrati in un volume così ristretto causerebbero problemi di calore alla lampada (addirittura nella mia Jazz pure il lampeggio prevede lo spegnimento dell'anabbagliante, mentre sulle Fiat funzionano entrambi contando sulla brevità della cosa), e lo stesso motivo impedisce alle lampade LED il funzionamento simultaneo... Ma se i led arriveranno a dover dissipare meno calore oppure a resistere a temperature superiori al centinaio attuale, nulla potrà vietare alla lampada di accendersi in FULL POWAHHHH
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
sono andato a fare un giro di prova sulla nuova polo e come mi ha detto il venditore, se si vogliono i led su tutti i fari bisogna aggiungere un pacchetto apposito, ma mi ha anche detto che se poi scasso un fanale a led, il solo ricambio costa come tutto il pacchetto; segno evidente che c'è un insieme di parabole e led altamente studiato e ottimizzato.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Il faro full led non c'entra niente con il cambio lampadine di cui si parla ora...
Il full led è tutt'uno con il body computer, segue istruzioni software impartite dal body computer, da ABS/ESP/Quelchel'è e dalla ecu.

E ad ora come ricambio costa delle fucilate... I tamponamenti con queste dotazioni di serie sono ancora più salati che con i fari allo Xeno.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Per me c'entra invece, visto che non vogliono proprio capire che il vantaggio nell'avere i led sta nel fatto di avere un sistema interamente dedicato e non continuare a credere che il miracolo sta solo nella lampadina.
 
Auto
Fiat tipo easy 5 porte 1.4 95 cv 2016
quoto in pieno il pensiero di terzimiky,un faro full led o a matrice di led è totalmente progettato per il funzionamento a led e ci sono stati anni di progettazione e sviluppo per raggiungere i risultati odierni e i costi restano elevati rispetto ai sistemi di illuminazione tradizionali
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
Io però continuo a chiedermi se tra qualche anno saremo costretti a sborsare cifre astronomiche per ogni guasto o bottarella.
O se la diffusione dei led porterà ad un progressivo ridimensionamento dei costi.
Tecnicamente, se si potesse realizzare un led delle dimensioni del filamento di tungsteno e con la stessa luminosità, a quel punto l'intercambiabilità con le alogene e la conseguente omologazione, sarebbero cosa fatta.
Se però nessuno avesse interesse a sviluppare questa tecnologia, allora si rimarrebbe inchiodati alle attuali categorie e restrizioni.
 
Auto
grande punto emotion 1.3 diesel da 90 cv , anno 2009
Le case automobilistiche ormai si ingegnano solo per far sborsare più soldi possibili al mal capitato cliente, un mio amico ha dovuto cambiare l' intero faro posteriore di una punto evo dopo 2 anni dall' acquisto, sostituire le lampadine bruciate è molto più facile economico e rapido
 
S

superfede

Ospite
Per me c'entra invece, visto che non vogliono proprio capire che il vantaggio nell'avere i led sta nel fatto di avere un sistema interamente dedicato e non continuare a credere che il miracolo sta solo nella lampadina.
E' lo stesso anche per gli xenon. Anche qui la gente crede che basti cambiare la lampada, non considerando che un proiettore allo xenon differisce dal corrispettivo alogeno anche per altri aspetti, forma del riflettore in primis.
Il problema, tanto per led quanto per xenon, è la tolleranza da parte delle autorità nei confronti dei kit montati su gruppi faro alogeni. Basterebbe un giro di vite in quel senso per eliminare il problema...

--- Messaggio doppio unito ---

Il faro full led non c'entra niente con il cambio lampadine di cui si parla ora...
Il full led è tutt'uno con il body computer, segue istruzioni software impartite dal body computer, da ABS/ESP/Quelchel'è e dalla ecu.
Non è detto. Full Led significa che tutte le componenti del faro sono a led (illuminazione), quindi anabbaglianti ed abbaglianti, e queste possono esser anche "stupidamente" passive, azionate come i normali alogeni... Altra cosa sono invece gli adaptive led, che hanno bisogno di diverse informazioni per funzionare (velocità, angolo di sterzata, altezza sugli assi e, quando il sistema osserva l'ambiente, telecamera per rilevare altri utenti della strada). Devo invece rileggermi i regolamenti ECE, mi pare che nei LED il regolatore di altezza automatico sia sempre obbligatorio, mentre il lavafari solo oltre i 2000lumen.

E ad ora come ricambio costa delle fucilate... I tamponamenti con queste dotazioni di serie sono ancora più salati che con i fari allo Xeno.
Direi comprensibilmente. Un dispositivo ad alte prestazioni (quantità e distribuzione della luce, rapidità di accensione, costanza e durata nel tempo, design) è giusto che costi di più rispetto al corrispettivo meno raffinato.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Non concordo molto...
E' vero che il faro "Full led" include tanto lampadina quanto proiettore, e che di certo c'è più ricerca, ma il monolite (dal punto di vista del ricambio) che ne risulta viene venduto a prezzi a dir poco enormi.
Enormi perchè ad ora è un "accessorio" che viene proposto a prezzo premium (profitto, e per carità ci sta)
Enormi perchè il numero di pezzi (auto) su cui viene montato porta ad un basso numero di pezzi (ricambio) prodotti, e questo non aiuta ad abbatterne industrialmente i costi.

Infine, con l'andazzo standard del restyling, in 3 anni il faro viene sostituito con qualcosa di leggermente diverso in caso di restyling o fortemente diverso in caso di nuovo modello. Il che porta il parco circolante che ha bisogno di questi fari a non essere enorme. E quindi a ridurre la possibile profittabilità di chi produce un ricambio di concorrenza.
Infine sarebbe estremamente carino sapere se, come penso, non basta affatto cambiare il faro per fare un upgrade da alogeno + led a full led in un'auto che lo prevede come accessorio... Magari necessitando o una centralina apposita di dialogo e gestione piuttosto che un cablaggio elettrico specifico.

Insomma, per quanto il faro full led davanti e dietro ha i suoi vantaggi tecnici, tecnologici e forse pure di sicurezza, mi domando quanto in realtà ad ora possa essere frutto di moda e di appeal estetico...

Va da sè che nel prossimo futuro non si vedranno molte elettriche pure prive di fari a led... son troppo golosi energeticamente parlando.
 
S

superfede

Ospite
Per l'upgrade ogni casa fa storia a sè. Per esempio, Jazz Gk3 (l'attuale serie) ha due tipologie di faro led: la prima, venduta solo in Giappone, Australia e sud est asiatico (con guida dalla parte sbagliata) è un gruppo ottico misto

2.jpg


Gruppo faro con anabbagliante LED ed abbagliante alogeno, posizione e direzione ad incandescenza. Sistema passivo, ovvero le lampade ad incandescenza ricevono corrente in maniera tradizionale, per la parte LED viene invece alimentato il controller avvitato dietro al gruppo faro con lo stesso schema di un gruppo xenon.
I maledetti non lo importano in europa, e comunque il cut-off sarebbe da girare, ma si fa. Peccato costino un botto, e ancora non hanno tolto i dazi, perchè potrei sostituirlo al mio H4 in una giornata compreso cablaggi.
Con il restyling invece hanno pensato di mettere il full led qui sotto:

c3.jpg


tre sorgenti LED poste in alto che illuminano ciascuna un riflettore, dovrebbero esser due per anabbagliante ed una per abbagliante, una sorgente per le DRL mentre posizione e direzione restano le vecchie ad incandescenza. In conce ho ovviamente analizzato l'esterno del connettore, e stavolta ci son parecchi cavi perchè il controller non sta sul faro ma da qualche altra parte, quindi ciccia. In ogni caso qui niente adattività in più rispetto alla mia alogena, che ha giusto accensione automatica e automatismo sul passaggio anabba-abba (comodissimo), quindi se trovassi dove sta il controller potrei far l'upgrade; se qualcuno cerca un rene, ne avrei uno da vendere...
Altro esempio, diverse Toy con il Bi-Led usano questo modulo qui fatto dalla Koito
koito-biled.jpg

Quel connettore ha 4 pin:
Massa,
+12v,
+12v per elettromagnete abbagliante
+12v per drl
E negli states chi fa il retrofit lo alimenta con i cavi per l'alogeno...
 
Auto
grande punto emotion 1.3 diesel da 90 cv , anno 2009
Parere personalissimo: me ne sono sempre fregato dell'aspetto "vecchio". Ho usato, con grande soddisfazione le Osram Nightbreaker Unlimited, e quando si sono bruciate, per carenza di dindi ma anche per fare esperimenti, ho messo delle lampadine a 2700 K economicissime, trovandole comunque onorevoli nelle prestazioni.

Ho provato le pilot a luce fredda, sebbene in formato H7, e non illuminavano una mazza.
Stefano posso chiederti come mai sei scomparso da youtube in questo periodo ?
 
S

superfede

Ospite
E' vero che il faro "Full led" include tanto lampadina quanto proiettore, e che di certo c'è più ricerca, ma il monolite (dal punto di vista del ricambio) che ne risulta viene venduto a prezzi a dir poco enormi.
Enormi perchè ad ora è un "accessorio" che viene proposto a prezzo premium (profitto, e per carità ci sta)
Enormi perchè il numero di pezzi (auto) su cui viene montato porta ad un basso numero di pezzi (ricambio) prodotti, e questo non aiuta ad abbatterne industrialmente i costi.
Ci sono anche altri fattori.
Da un ricambista generico, una coppia di fari per punto 188 2004 ti costa poco più di 100€, ovviamente ricambio non originale. Quanto ti costerebbe invece il ricambio originale nuovo? Ipotizzo una sassata: ok che Jazz gk3 è poco diffusa, ok quel che si vuole, ma l'unico annuncio sulla baia per gruppi ottici anteriori completi Jazz 2015 riporta 245€ per UN SOLO fanale, originale ed usato. Originale nuovo non oso chiedere; parliamo di un gruppo per alogena H4, quindi monoparabola, equivalente a quello di una Grand Punto. Il problema è quindi anche questo, che per la sostituzione di un gruppo fari LED o Xenon non ci si può rivolgere al circuito della concorrenza ma tocca andare sull'originale, e lì ti pelano anche per le rondelle. Si limitano i danni cercando ricambi usati in rottamazione, ma questo canale dipende dalla diffusione del modello.
Eviterei comunque discorsi da bar sulle case che si ingegnano a far pagare il più possibile ai malcapitati clienti.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Non è un discorso da bar... E' un fatto.
L'unico obiettivo di una azienda è fare profitto il più a lungo possibile, altrimenti non sopravvive. Per fare profitto pian piano la casa automobilistica (e le propaggini di commercio che hanno nei vari paesi).
Per fare più profitto negli anni hanno inglobato commercio, finanziamento, assistenza, leasing, accessori, servizi esterni (gommista), commercio di usato (i programmi "come nuovo"), la formazione e le attrezzature specifiche per diagnosi e riparazione dei propri prodotti.
A volte imponendo al fornitore del "ricambio" l'accordo di esclusiva per la vendita: o alla rete d'assistenza ufficiale oppure andiamo dal concorrente. Non credo sia possibile trovare filtri olio per maserati "non a marchio Maserati". (e poi c'è sempre il decreto europeo sulla concorrenza... mavabbèdettagli).
 
S

superfede

Ospite
Ok.
Ciò che contesto è una visione dei costruttori come un'associazione a delinquere legalizzata tale per cui al cliente non rimanga che pagare, pagare, pagare. E' un discorso ricorrente, a qualsiasi innovazione tecnica, a qualsiasi variazione dei regolamenti la risposta "da bar" è sempre la stessa, è un complotto per farci pagare di più. Regolarmente si trascura il fatto che, rispetto ad una Uno, le varie innovazioni tecnologiche e regolamentari abbiano portato confort, sicurezza attiva e passiva, facilità d'uso, minor impatto ambientale, e non solo costi e complicazioni. Due settimane fa ero dalle parti di Andalo, un pomeriggio risalendo da Trento mi son trovato dietro alla A112 di un locale. 903, carburatori, non vi dico la tanfa che lasciava dallo scarico.... Erano anni che non la sentivo, oramai siamo abituati al massimo a qualche zaffata da diesel ma le benzina catalizzate hanno alzato parecchio l'asticella. Mi stavo godendo un pò di fresco e di aria buona quando, già prima di arrivar sotto alla scatoletta, ho dovuto alzar finestrini e mettere il ricircolo. Eppure 30 anni fa questo era la norma, e in certe zone del sud lo è tuttora vista la diffusione di vecchi mezzi a carburatore. E anche qui, quando arrivò l'iniezione elettronica con catalizzatore pilotato, giù di lamentele perchè la Uno 1.1ie cat costava più della 1.1 fire a carburatori, perchè la prima te la regolava Peppiniell' o meccanico mentre per questa ci vuole il meccanico studiato, perchè ora consuma di più e se si rompe la marmitta costa un botto.
Parliamo di fari? Torniamo agli anni '80 quando la lampada alogena era un optional da richiedere per non trovarsi le R2 su zoccolo P45t come nelle Fiat 126? Incandescenza pura, vetro sferico e non il cilindro delle alogene, che all'epoca costavano mica poco e già facevano dire è un complotto per farci pagare di più ? E che luce facevano? Vi inviterei a provare un giro in notturna con un auto dotata di Adaptive Led Matrix, roba che Opel sta mettendo anche su delle segmento C come l'Astra: costeranno un botto da acquistare, da riparare o da sostituire, ma di fatto tu guidatore viaggi come se avessi gli abbaglianti sempre su (e che abbaglianti, mica quelli della Panda...) che tanto ci pensa la macchina ad oscurare la parte di fascio di luce che investirebbe chi ti precede o chi stai incrociando, per non abbagliarli, lasciando il resto ben illuminato. Ma di cosa stiamo parlando?? Ma benvenga l'OBBLIGO dei led nelle nuove immatricolazioni, altrochè..
 
Auto
Fiat tipo easy 5 porte 1.4 95 cv 2016
ben venga tutto ovviamente, anche che ormai con 15 mila euro che equivalgono poi a circa trenta milioni delle vecchie lire non ci compri più quasi nulla e sicuramente non una segmento c decente mentre 30 anni fa con 20 mlioni di lire e poco più ci compravi una lancia thema 2.0 16v che era un gran bel macchinone e ben accessoriato per l'epoca ora con 10 mila euro l'equivalente di circa 20 milioni di lire ci compri una panda 1.2 a km0, quindi se vogliamo anzi se esigiamo le raffinatezze tecnologiche dobbiamo anche accettare di mettere pesantemente mano al portafoglio, e non penso che chiunque possa investire 30/40 mila euro in una macchina hig tech che poi comunque dopo 5/6 anni sarà superata e varrà molto meno della metà, è una questione di portafoglio e stop non giriamoci molto attorno e non tutti hanno disponibilitá stellari, quindi ben vengano le lampadine alogene nel 2018 che posso sostituire io se si bruciano con 10 euro e poco me ne importa della luce gialla che invecchia su una macchina nuova o recente,le macchine stanno sempre di più diventando un lusso non più alla portata di tutti proprio perché sempre più sofisticate.
 
S

superfede

Ospite
Guarda che in rapporto al valore del denaro di trent'anni fa, le macchine le pagavi parecchio anche allora, eccome se le pagavi, anche se ben più povere di quanto siano adesso.
 
Alto Basso