• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite canali ufficiali, e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere in caso di qualunque necessità!

Benvenuti sul forum de ilpuntomanutenzione.it!

Stai navigando nella nostra community come Ospite.

Avere un account sul nostro forum ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni, visualizzare e scaricare eventuali file, vedere le immagini in formato intero, iniziare conversazioni personali con gli altri membri del forum e di utilizzare tutte le altre funzioni e le aree riservate agli utenti registrati.

Condividi la tua passione per la manutenzione auto!

Registrati ora

Nota Bene: Per attivare l'account, dopo la registrazione, è richiesta una breve presentazione agli altri utenti registrati.

Liquido antigelo: ce ne fanno vedere ..... di tutti i colori

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#1
Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un cambiamento radicale per quanto riguarda il liquido antigelo, ed è molto importante quindi, capirne l'esatto utilizzo onde evitare danni al motore.
Ad oggi esistono 3 tipi principali di antigelo e sono:

IAT= Inorganic Additive Technology (antigelo standard a base di glicole etilenico)
OAT= Organic Acid Technology (antigelo con additivazione di inibitori organici)
HOAT= Hybrid Organic Acid Technology (antigelo ibrido, utile per sostituire il tipo IAT)

IAT: è il glicole etilenico (paraflù normale di colore blu, per intenderci) e ha proprietà di andare in ebollizione oltre i 110° e resiste al congelamento (a seconda della miscelazione) da -20° a -40° ma, per effetto del calore a lungo andare rilascia acidi corrosivi e quindi, gli vengono aggiunti additivi anticorrosione, anticavitazione, antiruggine e lubrificanti per preservare i metalli del motore. Sostituzione consigliata ogni 2 anni o 60k km

OAT: Antigelo con glicole monoetilenico con inibitori di tipo organico atto a preservare i motori di nuova generazione, per la precisione quelli con basamento in alluminio e canne in ghisa o con testata di alluminio e basamento in ghisa.La loro particolare formulazione permette di preservare molto di più i metalli, in particolare sono meno aggressivi con le masse radianti (come non dimenticare il radiatore interno dell'abitacolo ad esempio) che per sostituirlo bisogna smontare tutto il cruscotto, con un esborso non indifferente. Sono meno aggressivi anche verso i manicotti, meno rigonfiamenti e meno depositi, poi permettono di eliminare il fastidioso difetto della cavitazione e elettrolisi sulle teste. Punto di ebollizione più alto, arriva a 125° e di congelamento a -40°. Sostituzione consigliata da un minimo di 4 ad un massimo di 6 anni.

HOAT: Antigelo ibrido per permettere ai motori nati con antigelo standard di poter usare liquidi meno aggressivi e hanno la peculiarità di essere miscibili sia con antigelo di tipo IAT che OAT e la sostituzione è prevista in un arco temporale che va dai 2 ai 5 anni.

In quanto al discorso sulla sostituzione prescritta, tenete presente che al 99,9% nessuno sostituisce il liquido di raffreddamento nei limiti temporali consigliati (me l'ha confermato anche il meccanico) perché considerata un operazione troppo "fastidiosa" dai più. C'è da considerare che nei motori con antigelo standard, l'antigelo andrebbe sostituito effettivamente dopo 2 anni in quanto, c'è un decadimento di "prestazioni" del liquido stesso che può portare ad inconvenienti (soprattutto nei motori vecchi o con molti km) tenendo presente che l'antigelo si occupa tra l'altro della "lubrificazione" della pompa dell'acqua e della valvola termostatica.

Alcune cose però ritengo importantissime:
  1. Nel caso si acquisti antigelo puro, miscelarlo solo e sempre con acqua demineralizzata.
  2. La cosa più importante da ricordare è che con l'avvento dei nuovi antigelo ogni produttore utilizza una colorazione diversa in base agli additivi organici da lui usati (e non è un fatto di marketing per distinguersi da altri fabbricanti).Non miscelare antigelo di colore diverso (anche se sono tutti e due di tipo organico) perché il colore identifica additivi diversi.
  3. Usare esclusivamente il tipo di antigelo prescritto dal costruttore (o uno con le stesse specifiche e lo stesso colore) in quanto, può decadere la garanzia in caso di guasto.Ho visto togliere la garanzia (per una rottura della pompa dell'acqua) di una Punto evo per aver messo 300 ml di paraflù normale al posto del paraflù up che inevitabilmente ha cambiato la colorazione di tutto il liquido.
  4. Non e ripeto, NON MISCELARE ASSOLUTAMENTE l'antigelo tradizionale con quello di tipo organico Il liquido rosso contaminato col blu forma depositi consistenti e prende una colorazione marrone, in tal caso va sostituito immediatamente.
Personalmente mi è capitato mesi fà di dover sostituire a distanza di un mese, prima la pompa dell'acqua e poi il radiatore interno dell'abitacolo.In tutte e 2 le occasioni ho chiesto al meccanico di sostituirmi tutto l'antigelo paraflù con il paraflù up e per 2 volte si è rifiutato di farlo sostenendo che lui usa solo l'antigelo per cui è nato il motore e non si fida a mettermi quello di tipo organico mentre io, anche se il radiatore interno è durato 13 anni, volevo l'antigelo di tipo rosso che è meno aggressivo.
 

The Homemade Man

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#2
Domanda: se svuoto il circuito riempito col blu e metto il rosso senza lavare il circuito o magari fare un pieno intermedio con acqua, cosa rischio?
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#3
Non te lo consiglio, quello blu a contatto con quello rosso lo degrada e si formano dei grumi che possono intasare gli spazi di passaggio. Se si vuole effettuare il cambiamento bisogna svuotare e lavare molto bene tutto il circuito. Ti metto un link che ha usato un mio amico e che la procedura mi ha detto, ha funzionato egregiamente.

[link non valido]
 
Ultima modifica di un moderatore:

The Homemade Man

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#4
Allora ho già fatto danno. Sulla moto, che ha il motore di alluminio, ho messo il rosso ma senza lavare il circuito.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#5
Il "lavaggio" è una cosa che è meglio fare perchè ci sono dei fattori da considerare. Tieni presente che è obbligatorio farlo dal momento che se sai che l'antigelo che hai è antico e potrebbe essere ancora di tipo etilenico ma con additivi non recenti, mentre le recenti formulazioni (anche dell'antigelo tradizionale blu) sono più vicini come additivazioni a quelli nuovi di tipo rosso, in favore di una minore aggressività sui metalli. Ci potrebbe essere anche la possibilità che nonostante la colorazione tradizionale blu il glicole sia di tipo polipropilenico (in favore di una minore tossicità). Il lavaggio del circuito cmq è da farsi senz'altro anche solo per il fatto che se il liquido è all'interno da anni nel circuito, è scaduto di capacità "reattive" e quindi ci saranno sicuramente dei sedimenti di calcare che il liquido nuovo (in funzione di una formulazione diversa) potrebbe rimuovere. Quindi per non rischiare è molto importante effettuare un ottimo lavaggio (anche doppio) e caricare poi il liquido nuovo. Non è detto che tu possa avere dei problemi col motore della moto, perchè a differenza dell'auto, anche se fosse un 4 cilindri hai cmq tubazioni molto più corte che tengono in circolo più velocemente il liquido evitando meno ristagno del liquido stesso. Mi permetto di consigliarti cmq (non sapendo che tipo di additivi aveva quello che c'era prima) di scaricarlo ancora e di effettuare un riempimento di nuovo con quello rosso.:D
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#8
@Loryz ti ringrazio, ma cerco solo di chiarire determinati aspetti che possono essere utili visto che negli ultimi 2 anni, ho visto gente che ha cambiato auto (dopo parecchi anni) e nel tentativo di comprare i liquidi per eventuali rabbocchi sono andati a comperare oli e antigelo con specifiche di 20 anni fà. Uno mi ha persino detto: Ho preso quest'olio perchè va benissimo, lo usava mio padre nella 131 fiat:Nailbiting: e se te le raccontassi tutte ne uscirebbe un libro.
 
Auto
Fiat Seicento Abarth 1.1 FIRE SPI '99
#9
Posto qua che mi sembra il topic più appropriato.

Ho un porter piaggio 1.3 e mi esce dal libretto con AGIP PERMANENT SPEZIAL (che dovrebbe essere Rosa).

Adesso devo rabboccare ma non mi è ancora chiaro se il rosa è il Rosso puro diluito. Due autoricambisti mi hanno detto che il rosa è il rosso annacquato, mentre uno mi ha detto che il rosa e il rosso sono due liquidi differenti. C'è qualcuno che ne sa parlare?
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#10
il dover scegliere un antigelo in base al colore è una delle cose più sbagliate che si possano fare e non solo da adesso che siamo zeppi di colori diversi, ma anche prima, quando l'antigelo in vendita era al 95% solo di colore blu, se non andavi a vedere la cosa primaria cioè le specifiche, rischi di mettere roma per toma.
Nel caso del porter piaggio ti viene consigliato quello perchè è studiato per un uso prettamente su motori di tipo motociclistico e anche se è di tipo OAT (come il Paraflù UP) resta il fatto che presenta caratteristiche diverse e basta guardare la scheda tecnica per vedere la cosa:
http://travel.eni.com/catalog/products/documents/007148_1_it_IT_2_201.pdf
Se noti nonostante sia un OAT dichiara un punto di 110° in ebollizione a differenza dell'UP che arriva a125° e quindi questa è già la prima differenza dopodichè, ci sono tutta una serie di specifiche di costruttori e di istituti che vengono rispettati per questo tipo di prodotto. Tutte queste sigle non saranno di sicuro combacianti con quelle del paraflù UP e ne con altri tipi di antigelo per auto. Per quanto riguarda i colori, sono solo una precisa scelta dei produttori stessi per voler "marchiare" il loro prodotto e non è quindi, una questione di "annacquato" o meno.
Quindi di solito, è meglio attenersi alle specifiche richieste dal costruttore e solo se non ne fa questioni lui, allora si potrà rabboccare con un altro marchio (avente però le stesse specifiche) in modo da non alterare l'equilibrio chimico del prodotto.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#12
mettiamola così, dovendone scegliere uno a caso in vendità, senza scontentare la Piaggio, cercane uno che abbia le stesse carattistiche fisiche:
punto di ebollizione
punto di congelamento
PH e cosi via.
Oppure un antigelo di un marchio aftermarket che sia compatibile o con i motori del gruppo Piaggio, oppure con i motori di tipo motociclistico che utilizzano lo stesso antigelo di tipo OAT di colore rosso.
 
Auto
Fiat Seicento Abarth 1.1 FIRE SPI '99
#13
Fai conto che non è più in garanzia quindi non scontento piaggio lol

Quindi trovandone uno simile, anche se mischio rosa con rosso non rischio nulla giusto?
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#14
rosa con rosso non c'entra niente, devi solo trovare un altra marca che abbia le stesse caratteristiche.
Una delle situazioni più stupide la si trova ad esempio nel fatto che il paraflù UP dice che non può essere mischiato a nient'altro, mentre quello rosso dell'arexons è venduto come prodotto aftermarket e dice che può essere mischiato con qualsiasi altro antigelo rosso in commercio.
Abbastanza strana la cosa visto che le 2 aziende (paraflù e arexons) sono entrambe della Petronas.
 
Auto
Fiat Seicento Abarth 1.1 FIRE SPI '99
#15
Ti faccio questo esempio pratico:

Ho preso il "New Generation Red" della Frigair e mi dice che contiene "glicole etilenico". Quindi sono molto confuso, perchè dalla guida avevo capito che era il classico blu, e che i colori indicano i tipi di additivi inseriti e per questo non vanno miscelati tra di loro.

Poi he ho un altro che è il "Gelox Red" della Unichem snc, ma non trovo nulla scritto riguardo a ciò che contiene.

Quindi nel caso del primo, visto che contiene glicole etilenico dovrebbe essere un IAT, e se al momento il porter ha quello rosa che non ho idea quale sia (perchè il meccanico più di un anno fa lo ha messo/rabboccato), ho paura che si formino i grumi come la classica miscelazione tra Blu e Rosso.

Insomma, nonostante guide ecc, sono molto più confuso di prima. Perchè cavolo non utilizzare i colori in base alle caratteristiche e non mischiare Francia e Roma!!
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#16
cerca di capire questo:

1)oramai tutti gli antigelo sono a base di glicole etilenico che viene preferito al propilenico nella preparazione degli antigelo.

2) i colori sono: Blu antigelo di tipo IAT
Verde scuro: antigelo di tipo HOAT (ibrido)
Rosso, rosa, giallo, viola, antigelo di tipo OAT

Quindi ok guardare i colori, ma solo per capire di primo acchito se stiamo mettendo quello della stessa famiglia ma poi, bisogna in ogni caso guardare se stai mettendo un OAT o che altro; quindi evita almeno di perderti via tra un rosa e un rosso, chiaro?
Purtroppo sto casino è nato perchè i principali costruttori di auto hanno voluto differenziare con i colori i loro antigelo di tipo OAT per difendere le loro composizioni ad es. Giallo per le auto francesi, Viola per le tedesche del gruppo VW e rosso per le italiane e chiunque altro non ha voluto sbattersi e cercarsi un colore diverso.
E lo hanno fatto perchè se al controllo dei liquidi durante il tagliando ti trovano con l'antigelo messo a casaccio ti fanno decedere la garanzia in caso di guasto ..... capito perchè del rebus dei colori?

Quei 2 prodotti che hai scritto, non mi dicono niente di particolare, visto che non ci sono informazioni complete a riguardo delle loro caratteristiche e questa, è una cosa che mi fa scartare a priori un prodotto, qualsiasi esso sia.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#19
@Johnny Dorelli addirittura una volta l'anno, mi pare esagerato. Che antigelo usi?
 

gioe

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Grande Punto 1.2 Dynamic 2006 - Punto mk2b 1.2 8V 2007
#20
Grazie per la risposta.. anche l'antigelo lo cambio almeno una volta all' anno.. tanto ha un costo irrisorio...
Mi sa che non usi il Paraflu.
Per 4 litri di Paraflu up più fusto da 5 litri di acqua deminerlizzata ho pagato 32 euro.
 
Alto Basso