• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

informazioni su autovelox

Auto
fiat punto 1.2 8v 2000 seconda serie, peugeot 207 hdi 1.6
come da titolo volevo qualche informazione sul funzionamento degli autovelox, praticamente volevo sapere se un autovelox ti fa la foto su tutti e due i sensi di marcia, perché in questi giorni ci sono passato piu volte davanti un po fuori limite ma sempre nella corsia opposta e mi é venuto un qualche dubbio. in rete ho trovato qualche informazione e da quello che ho letto solo l autovelox 106 funziona su ambo i lati. grazie in anticipo
 
Auto
Alfaromeo Mito 1.4 16V del 2009 - 78 CV metano
Parlando di postazioni MOBILI e non fisse. Se ti riferisci all'autovelox classico, cioè quello anche mobile che ha 2 fotocellule e macchina fotografica , dipende. I più vecchia facevano la foto solo in una direziona me N.B. non è detto fosse quella del lato in cui era posizionato poiché gli strumenti coprivano anche 3 corsie quindi, potevi trovalo dal tuo lato ma magari fotografava quelli che arrivavano in senso inverso.
Poi, i più moderni hanno 2 macchine fotografiche e possono scattare in automatico nei due sensi di marcia .
Tutti fanno la foto SOLO DOPO che il veicolo è passato, quindi non si vede il volto del guidatore.
Il volto del pilota è fotografato solo con i sistemi mooooolto più moderni con tecnica tele-laser. In partica ti beccano molto prima che tu raggiunga la postazione , prima che tu possa vedere gli sbirri e ti fanno la foto mentre arrivi e poi dopo appena passato.
Sono tutto un altro mondo ed usano il sistema "tutor" ; serve un grosso computer , un server mobile di solito dentro un monovolume posteggiato vicino allo strumento che appartiene a società private questi vengono noleggiati a ore dagli enti che li vogliono usare. Ci sono dubbi di regolarità per le note distanze di avvisi e cartelli... poiché spostano indietro il punto di rilevazione che non è più il vecchio "palo" ma il cono dove il laser ti intercetta
 
Auto
fiat punto 1.2 8v 2000 seconda serie, peugeot 207 hdi 1.6
grazie bender per la spiegazione molto esaustiva, io sto parlando di autovelox fisso e non mobile comunque dipende tutto da che tipo di macchina fotografica li viene messo dentro, e non é da escludere che abbia preso un paio di multe ! ma sono fiducioso perché quella é una strada abbastanza trafficata e non é detto che mi abbia fatto la foto
 
Auto
Alfaromeo Mito 1.4 16V del 2009 - 78 CV metano
se è fisso (a parte NON è per la Z.T.L . o per un Semaforo), senza presenza degli agenti possono essere usati SOLO in strade extraurbane (primarie e secondarie) e autostrade/eurostrade, ma mai in zona urbana. In pratica nelle zone urbane non possono rilevare in automatico puro la velocità, anche se usano vari mezzi, serve sempre la presenza fisica degli agenti .
Quelli extraurbani per il rilievo delle velocità possono essere generalmente quelli classici con 2 fotocellule magari dentro un apposito box oppure ....
il più comune è il modello denominato ENVES EVO vari modelli . E' un tele laser che misura la velocità dopo che sei passato e subito fa la foto; quindi solo dietro , non si vede il conducente. Di solito sono montati sopra un palo e sembrano una telecamera quadrangolare. Sul palo c'è il cartellino segnaletico bianco e nero con il simbolo dell'agente accertatore. Non necessitano di presenza degli agenti .
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
possono essere usati SOLO in strade extraurbane (primarie e secondarie) e autostrade/eurostrade, ma mai in zona urbana. In pratica nelle zone urbane non possono rilevare in automatico puro la velocità, anche se usano vari mezzi, serve sempre la presenza fisica degli agenti .
Per mia esperienza ci sono molti comuni che mettono postazioni autovelox only in zona urbana.
 
Auto
Alfaromeo Mito 1.4 16V del 2009 - 78 CV metano
Lo so, fanno un po come gli pare e piace confidando in 2 fattori. 1, non conviene fa ricorso per 50 euro ... 2 il ricorso va fatto nel luogo della sanzione, quindi, se abiti a Km di distanza è una spesa enorme andare almeno 2 volte dal Giudice. Il ricorso al prefetto è gratis ma... annulla solo in caso di erorre madornale e palese, cose da spiegare il 20 righe, non entra nel merito interpretativo delle leggi.
Comunque ...
In zona urbana è previsto il loro uso SOLO in strade definite " a scorrimento" e come sempre autorizzati dal prefetto.
La strada urbana si considera “a scorrimento” ha delle caratteristiche di sicurezza specifiche e precise che la rendono all'apparenza un extraurbana principale con eventuali semafori.
Deve essere sempre una strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico e ciascuna con almeno due corsie di marcia ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici; inoltre deve servire anche i pedoni con banchina pavimentata a destra e un marciapiedi ; ovvio possono esserci le eventuali intersezioni semaforiche a raso. Non si puo parcheggiare liberamente sui lati delle corsie ma per la sosta sono previste apposite aree o fasce laterali esterne alla carreggiata, entrambe con immissioni ed uscite concentrate in precisi posti in modo da evitare le immissioni a caso.
Se la strada NON ha tutte queste caratteristiche viola la legge, pertanto l'uso di autovelox SENZA personale è illegittimo ed annullabile. Se NON è "a scorrimento" servono gli agenti a fare le belle statuine vicino all'autovelox.
 

gioe

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Grande Punto 1.2 Dynamic 2006 - Panda Twinair turbo 4x4 2014
Il prefetto può benissimo (anzi deve) includere anche tratti urbani di qualsiasi strada, purché rispetti l'art. 4 del D.L. 121/2002 (convertito in legge).
In particolare, lo deve fare previa consultazione degli organi di Polizia Stradale competenti per territorio e su conforme parere dell’ente proprietario, per l’individuazione delle strade (o di singoli tratti di esse), diverse dalle autostrade o dalle strade extraurbane principali (i tratti autostradali e le strade extraurbane principali non necessitano di alcun provvedimento prefettizio), nelle quali non è possibile il fermo di un veicolo, ai fini della contestazione immediata delle infrazioni, senza recare pregiudizio alla sicurezza della circolazione, alla fluidità del traffico od all'incolumità degli agenti operanti o dei soggetti controllati e ciò sulla base della valutazione del tasso di incidentalità nonché delle condizioni strutturali, plano-altimetriche e di traffico.


A titolo di esempio linko il decreto del Prefetto di Piacenza del 2011. Il più evidente è quello al n. 47 che ricomprende tutto il tratto che attraversa la frazione dei Casoni di Gariga (tratto sicuramente urbano, perché delimitato dai cartelli) che, nonostante sia stato teatro di numerosi incidenti, vede parecchi automobilisti e camionisti che sfrecciano a velocità sicuramente pericolose.
 
Alto Basso