• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Honda Jazz 1.3 2017 - Lubrificante motore

S

superfede

Ospite
Buongiorno a tutti, son qui in cerca di consigli ed opinioni.
Partiamo dal principio: posseggo una Jazz 1.3 16v I-Vtec ipippì ipappà che in un anno si è sciroppata 20000km tondi tondi, lasciata a benzina, e per la quale era giunto il momento del primo tagliando.
Il libretto d'uso e manutenzione recita quanto segue:


Il mio caso è il primo, quello del modello europeo con promemoria manutenzione e, per chi non li conosca, gli olii Honda MOT #1.0 e Honda Green sono entrambi degli 0W20, con specifiche ignote visto che Honda non le dichiara sulle confezioni.
Perchè scrivo tutto ciò? Perchè ho portato l'auto per il primo tagliando, concessionaria ufficiale, raccomandandomi che venisse messo lo 0w20 (mi par di capire che sia la prima scelta), mentre mi è stato messo del 5w30.
Ora tralasciando gli aspetti di correttezza e trasparenza dell'officina, vorrei analizzare con voi l'aspetto tecnico della scelta olio:
-ho per le mani un 1.3 aspirato da 102cv, limitatore a 6500rpm (quindi non il vtec classico da 8000giri), dotato di S&S la cui modalità si inserisce ad ogni riavvio e che sinora ho generalmente utilizzato.
-l'auto è stata assemblata in Giappone, e ritengo verosimile che sia stata riempita con lo 0w20
-dalla lettura del manuale, ciò che io capisco è che in quel motore ci vada dello 0w20, preferibilmente della casa o comunque ACEA A1/B1, A3/B3, A5/B5 o almeno API SM (per quei motori negli States indicano solo 0w20 Api >=SM) e che se non si trova quanto sopra, si può mettere dello 0w30 o 5w30 con le Acea indicate.
Innanzitutto cosa faccio? Mi tengo il 5w30 per un altro anno oppure in qualche modo (mano concessionaria o mia) oppure conviene andare subito di 0w20?
Nel caso sia preferibile lo 0w20, cosa si mette?
Liqui Moly 0w20
API SN e ILSAC GF-5,
raccomandazioni Chrysler MS-6395, Daihatsu, Ford WSS-M2C 946-A, GM 6094 M, Honda, Hyundai, Isuzu, Kia, Mazda, Mitsubishi Dia Queen, Nissan, Subaru, Suzuki, Toyota
Densità a 15 °C 0,845 g/cm³ DIN 51757
Viscosità a 40 °C 46,0 mm²/s ASTM D 7042-04
Viscosità a 100 °C 8,8 mm²/s ASTM D 7042-04
Viscosità a -40 °C (MRV) < 60000 mPas ASTM D 4684
Dati Tecnici Viscosità a -35 °C (CCS) <= 6200 mPas ASTM D 5293
Indice di viscosità 174 DIN ISO 2909
HTHS a 150 °C >= 2,6 mPas ASTM D 5481
Punto di scorrimento -48 °C DIN ISO 3016
Perdita per evaporazione (Noack) 13,1 % CEC-L-40-A-93
Punto di infiammabilità 224 °C DIN ISO 2592
Numero totale di basicità 7,3 mg KOH/g DIN ISO 3771
Fattore colorimetrico (ASTM) 2,0 DIN ISO 2049
Cenere di solfati 0,85 g/100g DIN 51575

Mobil1 0w20
API SN ILSAC GF-5
Grado SAE 0W-20
Viscosità, a 100ºC, cSt (ASTM D445) 8,7
Viscosità, a 40ºC, cSt (ASTM D445) 44,8
Indice di viscosità 173
Ceneri solfatate, wt% (ASTM D874) 0.8
Viscosità HTHS, mPa•s a 150ºC (ASTM D4683) 2,7
Fosforo (ASTM D4951) 0,065
Punto di infiammabilità, ºC (ASTM D92) 224
Numero di basicità totale (ASTM D2896) 8,8
MRV a -40ºC (ASTM D4684) 9200
Densità a 15,6ºC g/ml (ASTM D4052) 0,841

Castrol Edge Professional 0w20 H (Honda approved)
API SN, ILSAC GF-5
Density @ 15C, Relative ASTM D4052 g/ml 0.85
Viscosity, Kinematic 100C ASTM D445 mm²/s 8.9
Viscosity, CCS -35C (0W) ASTM D5293 mPa.s (cP) 3860
Viscosity, Kinematic 40C ASTM D445 mm²/s 39
Viscosity Index ASTM D2270 220
Flash Point, PMCC ASTM D93 °C 220

Shell Helix ultra 0w20
API SN; ILSAC GF-5; ACEA A1/B1

upload_2018-4-20_17-21-28.png


Fuchs Titan Gt1 Evo 0w20
ACEA A1/B1
Il resto ignoto

Motul 8100 EcoLite 0w20
API SN; ILSAC GF-5;
Grado di viscosità SAE J 300 0W20
Densità a 20°C ASTM D1298 0.842
Viscosità a 40°C ASTM D445 45.2 mm²/s
Viscosità a 100°C ASTM D445 8.4 mm²/s
Viscosità HTHS a 150°C ASTM D4741 2.6 mPa.s
Indice di viscosità ASTM D2270 162 Pour point ASTM D97 -42°C / -44°F
Flash point ASTM D92 223°C / 433°F
Ceneri solfatate ASTM D874 0.84% in peso
TBN ASTM D2896 8.4 mg KOH/g
Oppure altro Motul 0w20 specifico per una qualche marca VW, Porsche, JLR, con anche l'acea A1/B1

Kroon Oil Enersynth FE 0W-20
ACEA C5, A1/B1, Volvo VCC RBS0-2AE
Densità a 15°C, kg/l 0,843
Viscosità -35°C, mPa.s 5570
Viscosità 40°C, mm²/s 45,90
Viscosità 100°C, mm²/s 8,70
Indice di viscosità 173
Punto di infiammabilità COC, °C 220
Punto di scorrimento, °C -45
Numero base totale, mgKOH/g 7,7
Cenere solfatata, % 0,80
Noack, % 12,5

Bardhal Technos XFS 0w20
ACEA C5 – A1-B1 / Volvo VCC RBS0-2AE
Il resto ignoto

PETRONAS Syntium 7000 0W-20
API SN; ILSAC GF-5;
Densità 15°C ASTM D 4052 g/cm2 0,852
Viscosità a 100°C ASTM D 445 cSt 8,6
Indice di viscosità ASTM D 2270 - 165
Punto di infiammabilità Cl. O. C ASTM D 92 °C >200
TBN ASTM D 2896 mg KOH/g 8,5
Punto di scorrimento ASTM D 97 °C <-40
Schiumatura a 24°C ASTM D 892 cc/s 0/0

O altro ancora che conosciate e vogliate proporre?
Grazie in anticipo.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
@terzimiky è la volta buona che si consiglia uno 0W16? ;)

@superfede ci sono due tipi di Honda Green. Uno per ibridi, uno per diesel. Non so se cambi realmente qualcosa... e magari avevi già anche questa informazione.
 
S

superfede

Ospite
Aggiungo altro candidato:
ENI SINT 0w20

API SN RC, ILSAC GF-5
Densità a 15°C ASTM D 1298 kg/m³ 849
Viscosità a 100°C ASTM D 445 mm²/s 8,3
Viscosità a 40°C ASTM D 445 mm²/s 43,8
Indice di viscosità ASTM D 2270 - 171
Viscosità a -35°C ASTM D 5293 mPa·s 6000
Punto di infiammabilità (COC) ASTM D 92 °C 216
Punto infiammabilità P.M. ASTM D93 °C --
Punto di scorrimento ASTM D 97 °C -36

Altrimenti mi faccio spedire dagli USA uno di questi..

oils.png

--- Messaggio doppio unito ---

@superfede ci sono due tipi di Honda Green. Uno per ibridi, uno per diesel. Non so se cambi realmente qualcosa... e magari avevi già anche questa informazione.
Sì lo sapevo, cambia la gradazione SAE, l'Honda Green diesel è un 5w30, lo Hybrid è invece 0w20.
Mi mancano invece info sulle differenze fra l'Honda Type 1.0 prescritto per Jazz e il Type 2.0 prescritto ora per le nuove Civic sovralimentate.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
la società Honda non produce direttamente gli oli motore, ma si limita solamente a farli imbottigliare con il proprio brand da altri produttori. Queste partnership, possono durare anni o meno e non è detto che il produttore di olio sia sempre il medesimo a seconda del continente.
Se si va sul fai da tè è molto più utile comprare oli di altre marche piuttosto che scervellarsi a trovare oli honda, perchè sono molto criptici nel nascondere le differenze degli oli brandizzati con il loro nome.
A livello europeo, non mi meraviglierei se il loro "imbottigliatore" fosse la castrol, date le lunghe ricerche sviluppate sui loro motori (mentre potrebbe entrarci anche la Total se si rifornissero dallo stesso produttore di Toyota).
In ogni caso però, non c'è da meravigliarsi se il loro primo riempimento sia con olio 0w20, viste le loro ricerche più che ventennali, sull'utilizzo di oli a basso rapporto d'attrito, sommate alle ultime necessità introdotte dalle nuove norme euro 6.
Il fatto che al primo cambio ti abbiano messo il 5w30, è una prassi abbastanza normale nelle officine, vuoi perchè non hanno gli 0w20 come gradazione di ricambio e sia perchè con il 5w30, si ferma un pò il consumo d'olio che lo 0w20 potrebbe innescare qualora il motore iniziasse ad andare oltre i 50k km.
Se l'officina avesse "esagerato" nel metterti il 5w30 troppo in anticipo, te ne accorgeresti da un eventuale aumento dei consumi carburante, in maniera abbastanza marcata; l'importante però è che ti abbiano messo olio 5w30 a specifiche esatte per quel motore.
Con un motore così recente è utile stare su oli Api SN-ILSAC GF5, dove la ILSAC GF5 è una normativa (per i mercati giappo-americani) basata su specifiche API SN con modifiche apportate principalmente nelle voci "fuel economy".
Tant'è che nello scegliere uno 0w20 o un 5w30 è utile rispettare il fatto che siano oli A1/B1 - A5/B5 e per informazione aggiungo anche la recente Acea C5 (che ha sostituito la deprecata A1/B1 dalle norme Acea 2016) mentre la A3-B3 viene menzionata come specifica full saps possibile, ma che in ogni caso tende ad innalzare l'attrito.
Se in quel motore è possibile mettere gli oli oli honda green, significa che quel motore può digerire oli per motori ibridi (o che possono diventare ibridi (come i Volvo drive E ad esempio).
In questo caso oltre al Motul 8100 EcoLite 0w20, viene buono anche il Motul Hybrid 0w20 , molto utile quest'ultimo quando il motor sfrutta spesso lo start&stop.
L'altro candidato che proverei è lo shell helix SN 0w20, utile per testare la bontà della base GTL.
L'idea progettuale che gira con le normative euro 6 è quella di contenere il più possibile gli attriti, motivo per cui utilizzano oli 0w20 o 5w30 con basso HTHS e nel caso di oli 0w20 con HTHS così basso, c'è da considerare che il noack dell'olio, fatica a restare al di sotto del 13%; motivo per cui svariando tra diverse marche si possono vedere consumi di olio differenti.
 
S

superfede

Ospite
Grazie per le risposte.
Nei primi 20000km il consumo di lubrificante è comunque stato limitato; se vale la regola che fra min e max balli circa 1 litro d'olio, in 20000km ne avrà mangiato mezzo litro visto che alla consegna il livello era a 3/4 fra le tacche e al tagliando è entrata con livello ad 1/4, sempre considerando le frazioni fra min e max sull'astina. Ne ha mangiato un pò nei primi 2-3000km, ma da lì in poi il consumo si è praticamente fermato...
In Uk, paese ove vien venduto il 35% di tutte le Honda EU, diversi store "HondaParts" propongono come 0w20 sia il Castrol Edge Pro H (l'unico ad avere l'approvazione Honda) che il Mobil1, questi per esempio.. https://www.coxmotorparts.co.uk/honda/honda-oils-fluids/ e nessuno dei due riporta il rispetto di specifiche ACEA.
Il Mobil lo vedo molto più diffuso nelle rivendite degli States (forse perchè è roba Exxon?), mentre in EU si equivalgono, sempre valutazioni ad occhiometro... Di certo c'è che Honda sui suoi flaconi scrive a malapena il suo marchio, che negli States l'unica raccomandazione è l'API SM con SAE 0w20 e che nessun 0w20 che ho sinora trovato rispetta le Acea A3/B3 e Acea A5/B5, al massimo le Acea A1/B1 e quando va bene le C5.
Sospetto però che questi motori siano fatti pensando a lubrificanti con specifiche API o ILSAC, visto il numero di esemplari poi venduti in Europa ed i corrispettivi numeri in Giappone e negli States, quindi a me verrebbe da seguire le Api Ilsac, più che le Acea nonostante quanto riportato nel libretto.
Bho, ora come ora sarei propenso al Castrol Edge Pro, in virtù dell'approvazione, oppure il Motul 8100 specifico per JLR, che ha anche la C5
Ho qualche riserva ad usare oli specifici per motori ibridi, ottimi per la protezione negli start&stop ma temo siano fatti più per gruppi termici toyota con basse potenze e coppie specifiche (1.5 da 75cv) che per motori come il mio 1.3 che ha comunque i suoi 102cv e coppie in linea con i normali ciclo otto..
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Anche se avesse consumato 1 lt di olio in 20k km, non sarebbe stato un consumo scandaloso se si considera il motore nuovo.
Considera difatti che se puoi perdere sino al 13% di olio in noack (quindi per evaporazione) il resto dovrebbe essere consumo da attrito.
E cosa da tenere conto negli 0w20, è il ridotto velo d'olio associato a bassi HTHS, che li rendono oli molto volatili, dove inizialmente si perde la %le di noack per lasciare poi il grosso del lavoro alla struttura base dell'olio.
Nel caso di oli acquistati dal mercato americano/giapponese è difficile trovare altre specifiche oltre alle API o alle ILSAC, questo perchè per loro, sono più che sufficienti.
Quando invece si acquista da noantri, ci si deve ricordare che il paragone tra API/ILSAC e ACEA, deve essere riscontrato cercando sempre oli full saps (nel 99% dei casi) dove le Acea A1/B1-A5/B5 e C5 sono oli con HTHS compreso tra i 2,6 e i 2,9 mPas, mantenendo così il velo d'olio più sottile pur abbassando la resistenza al taglio.
Ecco il motivo per cui gli 0w20 a specifiche Ford (cioè le A1-B1/A5-B5) vengono impiegati nei motori ibridi, vista la loro bassa resistenza allo scorrimento pur avendo un numero più elevato di saps rispetto agli oli acea Cxx, che li rendono più resistenti.
Quindi se non c'è controindicazione da parte del costruttore ad utilizzare quel tipo di olio, non è certo la dicitura "per motori ibridi" a farlo diventare uno 0w20 meno protettivo degli altri 0w20 e la prova, è l'analisi del Motul Hybrid 0w20 dove vi è uno spiccato utilizzo di basi HC di tipo VHVI associate ad un buon 25% di PAO.
Non è tanto quindi un discorso di potenza per questi oli, ma è piuttosto il corretto accoppiamento olio/metalli a farli diventare utilizzabili o meno; pensa che gli 0w20 vengono utilizzati persino nelle competizioni e che la honda stessa utilizza già da quasi un decennio motori caricati addirittura con 0w10.
Prova al limite con il castrol dedicato ai motori honda e poi vedi come va, considerando che 20k km non sono proprio una passeggiata per questi oli.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
ho dei vaghi ricordi e non trovo più l'articolo, ma se non mi sbaglio, era sui motori serie dove testavano l'olio 0w10 mentre sui motori da gara lo 0w20. E' un "vizio" consolidato da più di due decenni quello di assemblare auto con motori modificati da testare in condizioni normali, pur essendo "cammuffate" come auto normali.
Strano dirlo, ma se così non fosse, non si sarebbero scomodati a fare degli 0w20 da corsa e non sono gli unici, perchè sia la Redline e la Penrite, fanno degli 0w20 tosti.
 
S

superfede

Ospite
Metto giù una tabella comparativa sui vari 0w20 di cui ho reperito le specifiche e le caratteristiche secondo norme confrontabili.


Oils0w20.png
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Io escluderei gli olii non dichiarati ILSAC GF5.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
complimenti per la pazienza nel raccogliere i dati. Comodo anche il report dei produttori (lo avevo visto un paio di anni fa, ma poi me l'ero perso) anche se dubito che tutti i produttori siano quelli effettivi.
 
S

superfede

Ospite
complimenti per la pazienza nel raccogliere i dati.
Grazie...
Dal confronto di cui sopra io noto un certo equilibrio fra i vari oli, fra cui spiccano il Castrol H con un indice di viscosità di 220, ben superiore a quello della concorrenza a parte il Motul BMW specific, l'unico se ricordo male ad avere specifiche LongLife.
Per il resto, sempre prendendo il Castrol come riferimento, vedo che la viscosità a 40° è lievemente inferiore rispetto ai Motul EcoLite e pure dell'Hybrid, mentre la viscosità a 100° è lievemente superiore. Peccato non conoscerne HTHS e TBN, Castrol tace...
Interessanti anche i Penrite, Redline nonchè i due specifici di Motul per JRL e Volvo, quest'ultimo raccomandato per i loro ibridi Drive-E.
Ah, grazie a te per il trattato sui lubrificanti...
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Viene comodo avere a portata di mano tabelle del genere perché poi a distanza di tempo, è utile fare dei confronti rapidi e oltretutto, è possibile affiancare i dati dello stesso olio con le relative riformulazioni che si susseguono negli anni.
Si possono valutare i parametri per passare da un olio all'altro, notando le differenze sulle viscosità cinematiche, per capire in quale direzione si sta andando nella scelta dell'olio. Nel caso degli 0w20 il vantaggio di tali oli è quello di non avere bisogno di chissà quale apporto dei modificatori di viscosità, cosa che li rende oli abbastanza stabili. Nel caso dell'indice IV non sempre un numero elevato è sinonimo di olio stra resistente, perchè il ricorso ad un IV elevato a volte può essere sintomo di una base di olio non ragguardevole, dove si sfrutta l'aggiunta dei polimeri per alzare artificialmente l'IV dell'olio facendo in modo che questo regga, sino a che regge l'additivo. Un conto quindi è partire da una base pregiata che ha bisogno di poche aggiunte e un conto è usare una base meno costosa, ma tenuta in piedi dagli additivi. Ecco perchè a volte, è utile conoscere la storia del produttore.
 
S

superfede

Ospite
Dici che Castrol pompa di additivi per alzare l'IV? Beh, tutto può essere, ma non conosco Castrol per essere un produttore-patacca. Manco Motul, ad esser sinceri. Il fatto che Castrol faccia poi l'unico 0w20 con l'approvazione da parte del costruttore mi farebbe pensare bene, anche se resta sempre il dubbio che dietro questo bollino ci sia una motivazione commerciale.
In ogni caso, nella tabella qui sopra non vedo oli da scartare nettamente, vedo al limite oli da preferire ad altri: Castrol è quello che secondo le ASTM 445 fornisce fra le più basse viscosità a 40° e fra le più alte a 100°, cosa che nessun olio riesce a garantire assieme, unito poi ad un IV elevato (per basi o additivi non lo sapremo mai...). Gli altri si assomigliano abbastanza, con IV fra 165-170, e viscosità comunque adeguate.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Dici che Castrol pompa di additivi per alzare l'IV? Beh, tutto può essere, ma non conosco Castrol per essere un produttore-patacca.
Non è quello che ho scritto sopra. In soldoni ho scritto di fare attenzione agli IV elevati come punto di riferimento per giudicare un olio, senza per questo menzionare Castrol e la mia risposta, non sarebbe cambiata se quel IV così elevato si fosse trovato nella colonna di un altro produttore. Quando un produttore di oli acquista basi per la propria produzione, ha a disposizione la scelta tra A,B,C e D a parità di base e al variare della lettera scelta, cambiano i valori di tabella dove i meno costosi hanno bisogno di una "salutare" botta di additivi per reggere il gioco. Dato che la base occupa la maggior %le di prodotto, è ovvio cercare di guadagnare il franchino, su un acquisto di diverse migliaia di tonnellate annue, motivo per cui tutti i produttori non agiscono nello stesso modo.
Quindi in linea di principio, se si sceglie un olio con viscosità cinematiche basse è buona idea non perdere di vista l'IV ovviamente, ma quando sono così elevati, è meglio tenere d'occhio il comportamento del motore.
E' normale che al perdere della viscosità con il passare dei km, corrisponda anche un decadimento di pressioni e tenuta dell'olio motivo per cui, se l'olio sta in piedi ad additivi, perderà vita attiva in men che non si dica.
Non ho tutte le analisi VOA degli 0w20, ma quelle poche di un paio di anni fà di cono che il petronas 7000 è un 5w20 effettivo e non 0w20 come si dichiara e che il redline, era uno 0w20 con un IV di soli 158 a "causa" di un olio che era totalmente di gruppo V, dove la solidità della base non aveva bisogno di alcun chè per resitere; poi successivamente è stato riformulato e i parametri sono cambiati, così come i costi.
 
S

superfede

Ospite
Pardon, avevo inteso ciò visto che nella tabella soprastante Castrol è l'unico (no, c'è pure il Motul BMW LL) ad avere IV elevato nel novero degli 0w20 esaminati, e non di poco peraltro.
Per il mantenimento delle qualità dell'olio io posso e devo contare sull'OCS della Jazz, che viene sommariamente usata per tratte di 10km di urbano scorrevole bolognese, più alcune tratte autostradali di almeno 200km, quando mi capita di far visita ai miei nel basso piave o nelle vacanze. Sinora ho potuto sperimentare solo l'olio di primo equipaggiamento, verosimilmente lo 0w20 della Idemitsu, che non ha provocato consumi anomali di lubrificante ed ha mantenuto il consumo di carburante a livelli più che dignitosi, con una media di 15-16 in percorso urbano ed autostrada con cruise a 135 e 19-20km/l in extraurbano. Ora vediamo il 5w30 che mi hanno messo, se mostrerà aumenti di consumo: aspetto di metter in fila qualche pieno per dire qualcosa, intanto grazie ancora.
Nel mentre provo a cercare qualche analisi sui vari lubrificanti, ma non essendo del mestiere non so granchè come e cosa cercare di significativo. Intanto è saltato fuori questo, http://pqiamerica.com/PCMO_Sample_Summary_12_15_2016.html
americani, ovviamente, neanche da chiedere se ci sia un ente similare in Europa...
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
mah di solito, bastano le analisi pubblicate su bobbytheoilsguy dove principalmente sono pubblicate le analisi dei laboratori blackstone. Per l'Europa vengono in aiuto le analisi pubblicate su oilclub.de o oilclub.ru, quantomeno perchè vengono da laboratori privati, privi quindi dei "consigli" dei produttori e spesso corredate da analisi spettrografiche. Resta il fatto che le analisi fatte sui sample di oli di produzione americana, possono essere indicativi sino ad un certo punto, visto che alcuni oli possono presentare differenti formulazioni rispetto a quelli europee, a causa della differenza sui carburanti usati in america (di solito più carichi di zolfo).
 
S

superfede

Ospite
Grazie, guarderò sui siti indicati.
Pare infine che il fornitore per Honda USA sia Conoco-Phillips..
 
S

superfede

Ospite
Confronto fra Castrol... I primi due specifici per Honda, gli ultimi 2 messi per confronto anche se non ammessi per Jazz.
Notavo come fra 0w20 e 5w30 non vi sia questa grandissima differenza in viscosità cinematica a caldo, mentre a freddo il divario si acuisca un pò. C'è invece grossa differenza in termini di IV... Domanda, in che senso si intende "stabilità per l'olio" parlando di IV?

Castrol.jpg
 
Alto Basso