• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Giulietta QV 1750 TBI 2010 - Elaborazione

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Dada

Utente Avanzato
Auto
Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
Ciao a tutti,
in passato ho fatto rimappare la centralina della Giulietta QV portando la potenza a 253 cv al banco; il preparatore mi aveva suggerito di sostituire l'intercooler con uno maggiorato perchè secondo lui quello di serie è un "giocattolo" (ossia troppo piccolo), mettere un down pipe e catalizzatore 200 celle. A suo dire in questo modo si raggiungerebbero i 300 cv; non ho capito se a quel punto sarebbe necessario rimappare di nuovo o meno. Io ho lasciato perdere perchè la macchina va già forte così, ma vorreri un vostro parere sul potenziale incremento di cv, cioè se è realistico con gli interventi indicati o il preparatore l'ha sparata grossa. Naturalmente poi potrebbero sorgere problemi di eccessivo stress per la tutta la trasmissione, ma questo lasciamolo da parte per non mettere troppo carne al fuoco.
 
Auto
Fiat Punto 1.9 JTD Sporting 03
Non ha detto una cosa sbagliata. Anzi, si è tenuto anche basso, credo per la sua idea di hardware che ha la macchina.
Si raggiungono i 270 solo con mappa e filtro ma sono ovvi i rischi del caso.
Andando a sostituire quanto detto puoi arrivare a 300 ma sei al limite fisico del turbo
 
Auto
Toyota Yaris HSD Style MY18 / Citroen C3 1.2 PureTech 12V 82Cv 2016
Ciao Dada,
conosci la potenza effettiva al banco della Giulietta QV originale?

In ogni caso guadagnare 70 Cv circa agendo solo su intercooler e scarico rimappando nuovamente potrebbe essere possibile. Dipende dalla portata massima del turbo e dalla portata massima della pompa della benzina per rispettare il giusto rapporto stechiometrico e non rischiare di raggiungere temperature troppo alte nei cilindri.
 

Dada

Utente Avanzato
Auto
Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
La potenza originale al banco è di 221 cv, con la sola mappa ne ha guadagnato 31, senza aumentare la pressione massima del turbo, che è rimasta a 1,5 bar relativi. Dite che con intercooler e cat 200 celle potrebbe prendere altri 50 cv?
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Andrebbe rimappata ma non ti costerebbe come la prima perché una volta mappata la prima volta il tuo preparatore la può rimappare tutte le volte che vuoi.. ora ha i permessi per entrare in centralina..
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Che modificare una mappa di serie per far rendere al 100% la meccanica del motore senza distruggerla è parte scienza e parte esperienza.
C'è chi tocca il meno possibile per non creare problemi, c'è chi se la reinventa da zero, chi comprende quanto il motore può dare e si regola anche in base a quello.
 

Palio16V.

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Stilo Mw Dynamic 1.8 16V. 2006 - GrandePunto Starjet Emotion 1.4 16V. 2007
Scusate: ma siamo sicuri che " manipolare " una macchina con già dei bei cavalli ( la Quadrifoglio 1750 turbo benzina ha già un bel motore e delle ottime prestazioni ) ed un bel motore, comporti lati positivi ?
Io, nell'esperienza familiare, ho guidato nel crescere vetture di una certa " entità ": dalla Dedra 2.0 ( 116 Cv. 8 valvole ), alla Lybra 2.000 ( 5 cilindri 20V. 150CV 20Valvole, che poi Eper, in base al telaio la dava per 155 ) e vi posso assicurare ( per chi non ha guidato vetture del genere, non che siano il massimo, ma la Lybra camminava da paura ) che spesso mi rendevo conto della velocità raggiunta, quando mi trovavo a 180 Km./H senza rendermene conto, tanto era la " tranquillità di come li raggiungeva.
Spesso e dico spesso, mi sono trovato a " combattere " con altre vetture, di pari cavalli i poco più ( A4 170Cv. W Passat 170Cv. ) e " passati i pochi secondi del loro effetto turbo, per loro " finiva tutto " mentre la Lybra spingeva ( e intendo dire che accelerava, anche oltre i 180 Km./ H., in modo incredibile ) fino ai 7.000 giri e riuscivo a superarli con loro estremo stupore.
Ora è vero che un 5 cilindri ha una risposta differente da un quattro ( e l'ho notato più volte, nelle riprese da i 150Km./H. in poi, che la Lybra 2.000 aveva una ripresa incredibile ) di pari cavalli, ma il 1750 turbo benzina con i suoi cavalli non ha una ottima ripresa ?, perchè cercare ( anche se ognuno ha i suoi gusti ) oltre ?, non avete timore che il motore ( inteso come meccanica ) non possa supportare del tutto o in parte, lo sforza che gli si vuole imporre ?
Io sapevo che i progettisti " limitavano " per modo di dire, i cavalli dei motori per renderli affidabili nel corso degli anni e dei chilometri.Premesso che ognuno fa ciò che vuole, ci mancherebbe altro, io sapevo che modificare un motore ( che, nel caso della Giulietta è già di per se un motore molto potente ) significa renderlo più delicato di quello che sia già ?
 

Dada

Utente Avanzato
Auto
Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
@Palio16V sono d'accordo che elaborando un motore inevitabilmente se ne accorcia la vita, perchè con una potenza specifica (cv/litro) più alta è più sollecitato. Infatti la mappa che ho fatto è piuttosto conservativa e consiste principalmente nel modificare la curva di coppia e rendere più reattiva la turbina, la quale arriva alla pressione max (1,5 bar) in un attimo, mentre prima era decisamente più lenta a salire di pressione; tuttavia la pressione massima non è stata toccata, quindi la turbina non lavora diciamo "fuori giri". Ovviamente anche in questo modo la sollecitazione della turbina è maggiore, ma è una cosa che bisogna mettere in conto se si vuole elaborare un motore. Per es. i vecchi motori Volkswagen della Golf II 1.6 avevano 75 cv, quindi una potenza specifica bassissima e grande robustezza, ma erano degli autentici paracarri.
Per quanto riguarda la QV, ho sentito molti "esperti" che sostengono che quel motore ha ampi margini di incremento di coppia e potenza, perchè è stato progettato con una certa prudenza, ma potrebbe dare molto di più.
Le mie domande su intercooler e cat 200 celle sono motivate dal desiderio di capire se davvero con quelle due modifiche si possano guadagnare altri 50 cv, ma prima di farle valuterei ampiamente i costi e quello che rischierei di perdere in affidabilità, per il momento non ho deciso nulla, anche se la cosa mi stuzzica.
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
Tutto dipende dalle modifiche che si apportano.. Io avevo il Fiat coupé 20v turbo e lo avevo portato a poco meno di 300 cv senza cambiare ne turbina ne interculer ma con uno scarico completo , un filtro aria sportivo e una bella mappatura.. l'ho venduta che aveva 125.000 km senza avere mai avuto problemi e la macchina è ancora in circolazione e una volta ho avuto occasione di fare due chiacchiere con il nuovo proprietario e mi ha detto che ha fatto solo la frizione e revisionare la turbina ma il resto è ancora come quando l' ha comprata.. Ora ha 240.000km..
 

Dada

Utente Avanzato
Auto
Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
Ah che macchina fantastica il coupè 20v turbo, perchè l'hai venduta?! ;)
A parte gli scherzi, anche io penso che restando entro certi limiti non dovrebbe esplodere il motore da un momento all'altro, il problema è trovare un preparatore competente ed onesto che sappia quali sono questi limiti.
Comunque capisco che tu l'abbia dovuta vendere, sono auto piuttosto costose da mantenere e in certi periodi della vita ci possono essere altre priorità.
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
Due peculiarità sui motori turbo e sul confronto 4-5 cilindri...
  1. Il motore turbo ha un intervallo ottimale di funzionamento di regime di rotazione dipendente da vari fattori;
    In base alla portata in metro-cubo/secondi, la mappatura di aspirazione, anticipo accensione, incrocio valvole ed iniezione debbono essere resi concordi, per capire se ottenere una potenza inusitata in un range ristretto (vedi i turbo dei primi anni '80) oppure una maggior ampiezza di sfruttamento con minore potenza.
    Questo però entro certi limiti non può essere aggirato senza cambiare turbina, modificare meccanicamente la fasatura o modificare il funzionamento dei condotti di aspirazione e scarico.
    Mediamente un turbo quindi funziona in un range massimo di 3000-4000 giri. Poi ci sono le eccezioni moderne, ma si tratta anche di motori pensati secondo altre logiche (antiinquinamento per primi) e con altre elettroniche disponibili...
  2. Se aumentano i cilindri, si sposta verso l'alto (del contagiri) l'erogazione di potenza (aumentandola) e coppia; in tal senso, a pari cilindrata, un 4 cilindri sarà più progressivo di un 5 a salire dal basso, ma sarà più "vuoto" in alto.
 

Palio16V.

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Stilo Mw Dynamic 1.8 16V. 2006 - GrandePunto Starjet Emotion 1.4 16V. 2007
Esatto.Infatti questo fatto io lo notai subito, passando tra la Dedra 2.000 alla Lybra 2.000, ma nessuno mi seppe mai spiegare la motivazione.
 
Ultima modifica di un moderatore:
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto Basso