• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite canali ufficiali, e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere in caso di qualunque necessità!

Benvenuti sul forum de ilpuntomanutenzione.it!

Stai navigando nella nostra community come Ospite.

Avere un account sul nostro forum ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni, visualizzare e scaricare eventuali file, vedere le immagini in formato intero, iniziare conversazioni personali con gli altri membri del forum e di utilizzare tutte le altre funzioni e le aree riservate agli utenti registrati.

Condividi la tua passione per la manutenzione auto!

Registrati ora

Nota Bene: Per attivare l'account, dopo la registrazione, è richiesta una breve presentazione agli altri utenti registrati.

Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2.9 510 cv - Quale olio motore

Dada

Utente Avanzato
Auto
Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
#1
Ciao a tutti, domanda rivolta principalmente a @terzimiky ma anche ad altri che abbiano informazioni su questo argomento: ho letto che la Petronas ha sviluppato un nuovo olio motore per il 2.9 V6 Alfa Romeo; prima era raccomandato il Selenia Digitek 0w40, ora questo: https://www.alvolante.it/news/petro...ter&utm_medium=email&utm_campaign=nu-20180312 .
Sorvolando sul prezzo che sa di presa in giro ( 33 euro al litro), sarà veramente un miglioramento rispetto al precedente? Soprattutto mi chiedo perché siano passati da uno 0w40 ad un 5w40, quando il primo è di solito più prestazionale, ed in ogni caso il motore era stato progettato per lavorare con uno 0w40.
Grazie.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#2
essendo fresco di uscita (parallela allo 0w16 Petronas che promette miracoli) non ho ancora informazioni in merito.
Il sangue però, mi dice che probabilmente può essere una riformulazione del selenia star 5w40.
Il motivo per cui si metta un 5w40 al posto di uno 0w40 (che chimicamente è più prestazionale) penso sia dovuto ad una necessità di "irrobustire" fisicamente l'olio onde farlo reggere quando i suoi attributi migliori vanno a farsi benedire, per sorreggerlo sino al tagliando successivo. Con una cavalleria del genere associata ad una fonte di calore non indifferente, può darsi che abbiano preso questa decisione per evitare che lo 0w40 crolli (fisicamente parlando) e perda quindi la resistenza al taglio necessaria per la protezione dei metalli (e in questo centra il rapporto tempo/prestazioni richiesto all'olio).
Del resto è ancora una leggerezza minima salire dallo 0w al 5w40 in un motore del genere, se si pensa che in un turbo con 510 cv, 20 anni fà ci avrebbero messo un 10w60 per farlo reggere (e al confronto un 5w40 è acqua).
Quindi a pensarci il salto tecnologico è notevole (è un confronto secolare in pratica) e se hanno avuto l'accortezza di usare basi di tutto rispetto, allora anche il 5w40 reggerà bene.
Non sò se sia vero il prezzo al lt, ma mi sembra esagerato, a meno che non si intenda la classica latta da 2 lt come per gli oli abarth.
 

Dada

Utente Avanzato
Auto
Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
#3
Il motivo per cui si metta un 5w40 al posto di uno 0w40 (che chimicamente è più prestazionale) penso sia dovuto ad una necessità di "irrobustire" fisicamente l'olio onde farlo reggere quando i suoi attributi migliori vanno a farsi benedire, per sorreggerlo sino al tagliando successivo.
Ma ragionando in generale, uno ow40 non dovrebbe in linea di massima reggere di più nel tempo rispetto ad un 5w40?
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#4
uno 0w40 è migliore di un 5w40 e su questo non ho dubbi. La base è migliore, ma necessità di un maggior lavoro dei modificatori di viscosità; in pratica l'olio risulta più difficile da mantenere stabile alle alte e basse temperature e se la base è "economica" viene fuori un olio non molto lineare. Viene migliorata anche la velocità di pompaggio dell'olio con lo 0w40 e di solito si ottiene pure un IV ben più alto dei 5w40.
Il problema però, può nascere dal fatto che l'olio possa essere troppo stressato dalle prestazioni del motore e quindi quando avrà solo il 50% della sua viscosità originale, può succedere che il velo d'olio risulti troppo sottile. Ecco perchè si interviene aumentando la viscosità e se solo si aumenta la viscosità a freddo (come nel caso dallo 0 al 5w) si aumenta pure lo spessore a caldo. Non è un problema utilizzare uno 0w40 anche su una macchina così sportiva e ricca di cavalli (ci sono anche Ferrari che utilizzano questa viscosità) ma, il sistema deve essere tutto equilibrato; in sostanza l'olio deve combattere una potenza specifica e tutto lo smaltimento di calore generato da esso. E' sufficiente quindi un calcolo errato nello smaltimento del calore nel vano motore e viene a meno tutto il lavoro sulla fluidodinamica del motore stesso.
Faccio notare che per una volta, hanno fatto le cose secondo metodo e cioè che prima si parte con un olio di viscosità inferiore e in caso di problemi (fossero anche solo di un consumo di olio troppo elevato) sono passati alla viscosità superiore.
Quindi resta da chiedersi se hanno alzato la viscosità solo perchè il loro 0w40 quel motore se lo beve alla grande (quindi si potrebbe dubitare sulla qualità del loro 0w40) oppure hanno dovuto alzare per prevenire rotture da stress meccanico.
Bisognerebbe avere la tds del nuovo 5w40 per poterla confrontare con la pur scarna tds del digitek 0w40, tanto per vedere di quanto cambiano le viscosità cinematiche, onde verificare che le viscosità cinematiche dello 0w40 non siano superiori a quelle del 5w40 .
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
#7
Intanto grazie, piksi. Nella mia enorme ignoranza, tuttavia, quella TDS sembra essere una patetica scusa.
 

Dada

Utente Avanzato
Auto
Giulietta Qv, 1750 TBI, 2010, Alfa 156 1.6 T.S. '98 GPL,Renault R19 1.4e '93 GPL
#8
Grazie @piksi , in effetti la tds è un po' stringata.
Tra l'altro sono passati da un A3 a un C3.
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#9
il paradosso è che se aspettano per pubblicare una tds praticamente presente già da almeno cinque anni, non è che ci fanno la stessa figura di chi espone una novità; è in pratica la fotocopia del selenia sport power 5w40 C3 GH-2.
Se hanno mantenuto la stessa formulazione dello sport power, si tratta di un olio con alta dose di ETRO 6/8 (gruppo III+). L'ETRO è altamente isoparaffinico e mantiene una viscosità più elevata (ecco il perchè dei 15,2 cSt a 100°) mantenendo una bassa volatilità. Ci hanno aggiunto 100 ppm di moly trimmer (molibdeno) e 50 ppm di Vanderbilt Vanlube W-324 (riduttore di attrito EP).
Non so se nel frattempo abbiano corretto la quota di ZDDP che con i suoi 900 ppm originari, lo mandava fuori scala in fatto di ceneri, ma rimane in ogni caso una forte evoluzione della S2 precedente.
 

Manga97

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Polo 1.4 16v 2003
#10
Piccolo ot. C’è da dire che le latte dei selenia “premium” sono bellissime se non costassero così tanto sarebbero già su qualche mensola in casaLOL
Magari apriamo un topic dedicato
 
Alto Basso