• I contenuti presenti in questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali, condivise tra automobilisti, e devono quindi essere prese come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, e di rivolgerti ad un professionista in caso di qualunque necessità!

  • La registrazione al forum è chiusa.

Disposizione delle valvole a fungo

Auto
Fiat Palio Weekend 1.2 8v FIRE 75cv marzo 2000
salve vedendo su Wikipedia,le valvole a fungo,ho notato che ci sono varie "posizioni"di quest'ultima,cioé:
  • Semplice, configurazione classica in molti motori a 2 valvole per cilindro o in molti motori ad accensione spontanea, dove le valvole si muovono perpendicolari al cielo del pistone o sono poco inclinate, ma sempre parallele tra loro.
  • Flussi incrociati o Cross-Flow, disposizione comune, dove le valvole d'aspirazione o di scarico sono confinanti tra loro e poste ai lati opposti del cilindro e con una determinata inclinazione, per aumentare il diametro delle valvole e avere i flussi dei gas aspirati ed espulsi che s'incrociano, utilizzata su molti motori aspirati e sulla quasi totalità dei motori sovralimentati.[5]
  • Diametrale o valvole incrociate, dove le valvole d'aspirazione non sono posizionate tutte dallo stesso lato sul cielo della camera di combustione e quindi affiancate, ma disposte in modo alternato, in modo da avere ogni valvola d'aspirazione posta a 180° rispetto al centro del cilindro e affiancata da valvole di scarico e viceversa.
    Questo sistema è utilizzato soprattutto per i motori sovralimentati da competizione.[6][7][8]
in pratica,ho compreso solo quello di tipo semplice:):):),ma per il resto niente:cry::cry::cry::cry:,mi aiutereste cortesemente a comprendere queste posizioni?
ma l'ultima,cioè le valvole incrociate,è per caso la famosa trifluix o come si scrive?
 
Ultima modifica di un moderatore:

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
ok...
guarda:
testata a quattro valvole "cross flow"
aimg167.imagevenue.com_loc116_th_60022_t1_122_116lo.jpg

testata a due valvole cross flow:
aforum_quattroruote_it_upload_2013_9_2_a470520e1ac721606610b6eed868f943_381_jpg__thumb_.jpg

Schema triflux:
acaver80.altervista.org_Rally_prototipi_trifluxcilindro.jpg

Testata triflux:
ai7.photobucket.com_albums_y262_DogW_4a517298f5f571d72ee6b7426dd89874_orig2_zps47b1e39d.jpg

Questa e' di una moto guzzi, che non sapevo nemmeno utilizzasse questo sistema.
Nota che le valvole di scarico e aspirazione sono alternate e non allineate a due a due.
 
Auto
Fiat Palio Weekend 1.2 8v FIRE 75cv marzo 2000
ok,ho letto il funzionamento su wikipedia,in pratica i vantaggi di questo sistema sono questi?
-data l'assenza di zone fredde e zone calde,permette una dilatazione dei materiali più omogenea
-un miglior smaltimento di calore
-e una maggiore potenza sviluppata dal motore grazie alle doppie turbine
 

The Homemade Man

Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
migliore turbolenza in camera di combustione con conseguente miglior combustione.
Infatti la testa da moto che ho postato non ha turbine. ;)
 
Auto
Fiat Palio Weekend 1.2 8v FIRE 75cv marzo 2000
molto bene,il triflux l'ho compreso,però è da svariate settimane che cerco su internet (ma invano)le valvole cross flow,cioè ho compreso che hanno una certa inclinazione ma non ho compreso due punti:
  1. perchè hanno questa inclinazione
  2. perchè flusso incrociato
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
alex, guarda che le risposte alle ultime 2 domande sono spiegate bene nel link di wikipedia che ti ha messo stefano e in ogni caso, è sufficiente guardare l'immagine per capire il perchè aveva bisgno di incrociare i flussi per ottenere una disposizione bilanciata delle turbine e per eliminare i difetti possibili della disposizione standard del lato aspirazione e scarico della testa.

triflux.jpg

Un progetto che ancora oggi fa sognare a occhi aperti, per la potenza che riusciva ad esprimere un semplice 1.8 di cilindrata, con una raffinatezza di progetto incredibile.
 
Auto
Fiat Palio Weekend 1.2 8v FIRE 75cv marzo 2000
scusami,ma quello raffigurato non è il triflux,perchè come ho accennato in un messaggio precedente l'ho compreso
 
Ultima modifica di un moderatore:

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
quella foto è lo schema del triflux Ale, triflux= tre flussi, cioè uno di aspirazione in ingresso unico grazie alle farfalle di alimentazione alllineate e due flussi separati di scarico per alimentare singolarmente le turbine.
 
Auto
Fiat Palio Weekend 1.2 8v FIRE 75cv marzo 2000
chiedo scusa,ho sbagliato a scrivere,quello che volevo dire è che quello è il triflux e questo sistema è stato abbastanza facile da comprendere in quanto ho interpellato il sito dell'ECV (sarebbe un sito dove si elogia la mitica Delta ECV 1 e ECV2),ma non sono riuscito a trovare informazioni riguardanti al cross-flow,chiedo scusa ancora una volta per il mio grave errore
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
Ale il cross flow è molto più semplice, perchè comporta la disposizione dei flussi di aspirazione e scarico sulla stessa linea, in disposizione trasversale rispetto all'asse della testa.
In pratica è la banalissima disposizione dei condotti di aspirazione e scarico che conosciamo su tutti i motori che vediamo ogni giorno.
E' la disposizione più consona per i motori pluri valvole, ma è comunque utilizzata anche per i semplici 8v.
 
Alto Basso