• Ciao, se sei un appassionato di manutenzione auto e ti piace sporcarti le mani unisciti alla nostra community!
    (oltre alla registrazione è richiesta anche una breve presentazione)

  • Ti ricordiamo che i contenuti presenti su questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali e devono quindi essere presi come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, prima di eseguire qualsivoglia procedura e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere!

Come riverniciare i cerchioni

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#1
Ciao
Pubblico un tutorial che ho creato a suo tempo per Apriliaontheroad.com nel quale descrivo come ho verniciato i cerchioni della moto. E' perfettamente applicabile anche ai cerchioni per auto, quindi ho pensato che potrebbe essere utile anche qui.
Lo lascio tale e quale, anche se, ovviamente, molti passaggi sono specifici per i cerchioni moto e non vanno applicati per quelli dell'auto, ma se qualcuno avesse anche una due ruote da restaurare... ;)

Elcaimandelpiave su Apriliaontheroad ha scritto:
Come molti sanno, ho cambiato il colore dei cerchioni.

Il blu, che tanto mi piaceva all'epoca dell'acquisto, mi aveva stufato. E poi, nell'ambito della caratterizzazione della mia Arcadia, ll blu non c'entrava più nulla. Lavoro eseguito interamente home made, nel classico modus operandi da cantinaro che mi contraddistingue. lol
E come promesso nella discussione sulla mia cafè racer, metto (finalmente) un piccolo lol tutorial delle fasi del lavoro, nel caso qualcuno fosse così pazzo da volermi imitare. o_O
Questo tutorial e' stato un parto, ma alla fine eccolo... :)

Attrezzatura necessaria: un compressore con aerografo a serbatoio superiore, bicchiere graduato, stecca per miscelare, meglio se in metallo, opportuni supporti per il pezzo da verniciare (spiego in seguito), taglierino ben affilato.
Materiali di consumo: petrolio bianco, fulcron o comunque un potente sgrassatore, multiuso tipo glassex, carta vetrata da 600 (o anche da 1200 se dovete fare finitura lucida), paglietta da carrozzieri (si compra a pochi euro nei colorifici, ma va bene anche quella per le pentole, purche' non metallica), diluente universale o nitro (due o tre litri almeno), 2 o 3 teli di plastica leggeri da imbianchini (puo' basterne anche uno solo, dipende dalle dimensioni dell'ambiente di lavoro), nastro carta per mascherare, un bel rotolone di carta per pulire, e ovviamente la vernice.
Quale vernice? Io ho usato una acrilica bicomponente professionale che aderisce su tutti i materiali o quasi, senza bisogno di primer, ma se volete il massimo dovreste dare anche il trasparente dello stesso tipo. Il fatto e' che il trasparente costa una follia e se volete fare il pezzo opaco non e' necessario.
Ambiente; cosa molto importante, un ambiente polveroso e' garanzia di un risultato...polveroso lol . Poi, caldamente consigliato avere tanta luce, una buona aerazione ma senza correnti d'aria che solleverebbero polvere e farebbero svolazzare i teli di protezione. Altra precauzione: il telo di plastica si riempie di residui di vernice, che dopo un po' tendono a staccarsi e andare, guardacaso, a finire sulla vernice fresca. Se il lavoro dovesse prolungarsi per piu' di un giorno, e' il caso di mettere un telo nuovo.
Non lavorate in una stanza chiusa pero'. Altrimenti vi ritroverete in acido in men che non si dica! :Dead:
ambiente.jpg

Fasi preliminari (importantissimi i preliminari lol lol ):
Smontaggio:
ovviamente i cerchi devono essere smontati e privati di ogni altro componente: dischi, corona, valvole... Tralascero' lo smontaggio dei cerchi, a meno che non interessi espressamente. (nel caso lo aggiungero' in seguito ).
Pulizia:
la parte più lunga, antipatica, noiosa e faticosa e' la preparazione dei pezzi.
Prima di tutto i cerchi devono essere puliti come non lo sono mai stati, e attenzione a togliere i pesi di bilanciatura e la rognosissima colla che li fissa. Io ho usato uno spray togli etichette. Non mi sono fidato ad usare benzina perche' modifica la stabilità chimica della vernice, che io dovevo conservare come fondo. Per pulire ho passato prima il petrolio bianco per eliminare il grasso più macroscopico, poi li ho portati all'autolavaggio per pigrizia, poi ulteriore sgrassaggio col fulcron. Il petrolio bianco lascia sempre residui un po' oleosi, per questo e' bene usarlo solo in prima battuta ma mai per il passaggio finale.
Carteggio:
ora inizia la vera rogna, armarsi di pazienza e carteggiare. Ho usato la carta 600 bagnandola con il multiuso spray (non ho l'acqua corrente in garage lol ), ce ne vogliono diversi fogli perché si usura subito e si impasta con la polvere di vernice, secondo me meglio tagliarla in riquadri di cira 10x5 cm e cambiarli spesso (si riesce a ripulire la carta vetrata un paio di volte spruzzandoci il multiuso prima di doverla buttare). Va passata su tutta la superficie per togliere il lucido e rendere ruvida la vernice preesistente, ma anche per eliminare eventuali residui di colla e quant'altro avesse resistito ai precedenti trattamenti. Nel mio caso c'era il residuo dei profili adesivi perimetrali del quale non mi ero reso conto. Nei punti più irregolari si usa invece la paglietta da carrozziere. Occhio ai residui di gomma e poltiglia presenti lungo il diametro di contatto col pneumatico, vengono via solo con la paglietta.
carteggio rid.jpg
carteggio e pulitura.jpg

Pulizia finale:
finito il carteggio va ripulito tutto il cerchio dalla polvere di vernice prodotta. Occhio che l'unico modo per capire se il pezzo e' realmente pulito sono i residui blu lasciati sulla carta. Quindi va seguito un ordine e mantenuto per non rischiare di lasciar fuori delle parti. Una parte di cerchio sporca e' vernice che non attacca. :(
Quando la carta non esce piu' blu, possiamo ragionevolmente pensare che il cerchio sia pulito come si deve.

Mascheratura:
tutte le parti del cerchio rettificate (si riconoscono perche' sono quelle color alluminio naturale, abrasioni a parte lol ), vanno schermate. Si tratta soprattutto delle sedi dei dischi e della corona. Va da se' che uno strato anche minimo di vernice comprometterebbe il perfetto allineamento del disco.. :( Vanno altresì schermati i cuscinetti. Ho schermato anche la sede dei tamponi parastrappi, perche' rimane nascosta alla vista dal portacorona e perche' pulirla sarebbe stata una rogna immane e totalmente inutile.. :whistling:
Per schermare ci vuole del nastro di carta e i profili vanno poi rifiniti con il taglierino seguendo con precisione gli spigoli. Taglierino ben affilato per evitare smadonnamenti e lavori mal fatti ;)
Ah, ovviamente ai cuscinetti non piace essere verniciati lol , quindi vanno coperti. Un sistema semplice per schermarli con precisione e facilmente e' estrarre i parapolvere e rivertire questi ultimi di nastro carta. Poi li si inserisce di nuovo in sede (non entreranno ovviamente, ma basta che entrino quel poco per star fermi, e si mettono tante striscioline di nastro tutt'attorno tipo petali, che entrino nel foro e proteggano il cuscinetto.
mascheratura.jpg


Ci siamo quasi... lol
FINE PRIMA PARTE
 

Allegati

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#2
SECONDA PARTE
Elcaimandelpiave su Apriliaontheroad ha scritto:
Montaggio della "scenografia" :)
ovviamente va creato un "set" opportuno in cui eseguire la verniciatura. Nel mio caso ho creato un separe' in garage con il foglio di plastica appendendolo ai ripiani presenti ai lati in modo da creare tre lati e coprire anche il pavimento. Se l'ambiente e' piu' grande sevono piu' fogli, fino a tre. E' importante che la plastica sia un po' tesa per non svolazzare. Il compressore crea abbastanza vortici d'aria e non bisogna rischiare che i teli si muovano andando magari ad attaccarsi sulla vernice fresca :incavolato:
Il cerchio va tenuto in qualche modo sospeso. MAI appoggiare a terra i pezzi da verniciare. Devono SEMPRE essere ad almeno 60 cm da terra, altrimenti e' matematico che raccoglieranno polvere :x (in passato mi e' successo... sbagliado s'impara :wink: ). Nel caso del cerchione si puo' sfruttare il foro del perno ruota. Ho fissato un'asta orizzontale (di quelle che tengono le tende a vetro) ad un banchetto da lavoro pieghevole, ho forato il telo che avevo appeso in modo che il banchetto stesse dietro e spuntasse solo l'asta e ci ho infilato il cerchio. Piccola furbizia, sfruttando uno dei fori filettati per il disco freno, ci ho avvitato un bullone in modo da avere una "maniglia" per far girare il cerchione e non dover assumere posizioni strane o scomode per poter verniciare tutti gli anfratti. Permette inoltre di avere un buon appiglio per girare il cerchio e verniciare l'altro lato senza dover aspettare che il primo lato sia asciutto (La vernice bicomponente indurisce nel recipiente abbastanza in fretta... :unsure: )
Nel cerchio anteriore ci sono i fori da ambo i lati, e basta rimuovere un tappino di plastica per scoprire la filettatura dal lato opposto al disco freno.
Nel cerchio posteriore la filettatura e' da una parte sola, ma dall'altra c'e' la parte cava destinata ad ospitare i parastrappi, che rimarrà nascosta una volta montato il cerchio e quindi puo' essere usata come "maniglia".
Altro suggerimento: cercate altri due posti, poco lontano da dove vernicerete, per appendere i pezzi già fatti intanto che lavorate sugli altri. In tutto i pezzi da trattare sono tre: due cerchi piu' il portacorona. In questo modo opererete senza intoppi e sfruttando tutta la vernice preparata.
Qui si vede il bullone..
Vedi l'allegato 2637


Preparazione della vernice:
i colorifici hanno le schede tecniche delle vernici e le forniscono col barattolo. Attenendosi alle istruzioni non si sbaglia. Il prodotto che ho usato io prevede le seguenti proporzioni: 100 parti di vernice; 20 parti di catalizzatore; 30/40 parti di diluente. Significa che per preparare 100 cc (sufficienti a dare la prima mano a entrambi i cerchioni) bisogna mettere 100 cc di vernice; 20 cc di catalizzatore e 30/40 cc di diluente, a seconda di quanto la si vuole liquida. Ovviamente piu' e' liquida e piu' e' facile che coli.
Piu' la vernice e' densa e piu' il lavoro sarà lungo (ne esce di meno dall'ugello), ma perdonerà piu' facilmente errori o indecisioni, scongiurando il rischio di macchie piu' lucide e smadonnamenti vari.

Stesura della vernice:
una volta montato il cerchio sul supporto e riempito il serbatoio dell'aerografo si puo' iniziare. Dietro alla pistola c'e' una vite di regolazione. Piu' la si svita e piu' abbondante sarà il getto. Magari fate qualche prova prima. Non premere il grilletto puntando la pistola sul cerchio, perche' la pressione iniziale potrebbe spruzzare gocce piu' grosse e compromettere subito la buona riuscita.
Quindi puntare la pistola sul telo di plastica e premere il grilletto. In questo modo si verifica anche la corretta fuoriuscita del colore.
Senza rilasciare il grilletto dirigere il getto sul cerchio, partendo dalla circonferenza esterna. Mi raccomando, non troppo da vicino. 20 cm circa, non di meno, altrimenti il rischio di macchie e colature e' in agguato. Mano ferma e movimento regolare. Tanti giri stando attenti a non rallentare ma nemmeno andare troppo veloci. Quando si e' formato uno strato di vernice che abbia coperto il colore sottostante (o il metallo), si puo' passare al canale del cerchione. Va cambiata l'angolazione della pistola: il getto deve essere sempre il piu' possibile perpendicolare alla superficie da trattare. In questa fase torna utile il bullone collocato in precedenza: conviene mantenere ferma la pistola e far girare lentamente il cerchione a velocità costante. In questo modo si migliora di molto la precisione del movimento e si puo' mantenere il getto in una posizione illuminata e comoda per la mano.
Piu' complicato trattare le razze e le loro facce interne. Anche in questo caso comunque e' meglio far ruotare il cerchione. Prima si vernicia una faccia di tutte le razze, poi si passa all'altra faccia. Piu' rognoso il trattamento della parte centrale delle razze, dato che tre presentano la faccia liscia e tre sono invece cave (dove sono stampigliati i dati del cerchione per intendersi). Quando si dirige il getto all'interno della cavità la vernice tenderà a schizzarci in faccia... :-? Se non avete la mascherina meglio tenersi laterali in modo da non essere investiti dai vapori poco salubri...
Il mozzo presenta piu' o meno le stesse difficolta'. Altra rogna e' che sugli spigoli si ferma piu' vernice, e non bisogna insistere altrimenti cola o comunque l'accumulo di colore in un solo punto causerà parti piu' lucide.
In questi casi e' impossibile mantenere ferma la pistola. Bisogna orientarla per raggiungere tutti gli anfratti e qui piu' che mai vale la regola delle tante passate sottili.
Da non dimenticare il canale interno del cerchio. Non e' necessario trattare il centro, ma e' fondamentale che le parti esterne, che andranno a contatto con la gomma, siano ben verniciate. Conviene dare diverse mani, facendo girare il cerchio costantemente per parecchi giri. Assieme alla faccia destra del cerchio si vernicia il canale interno sinistro, e vice versa.
Quando il lato del cerchione che stiamo trattando e' coperto uniformemente di vernice, si puo' passare all'altro lato. E qui serve il bullone. Per il cerchio posteriore si afferra il bullone da un lato e l'incavo dei parastrappi dall'altra, per il cerchio anteriore invece si afferrano i due bulloni.
Fatto anche l'alto lato si puo' passare al secondo cerchione, seguendo gli stessi step descritti in precedenza.
Il portacorona, infine, necessita di verniciatura su un solo lato.
Asciugnatura:
Finito un pezzo, appendetelo ai supporti precedentemente preparati e passate al successivo.
La vernice che ho usato io e' asciutta al tatto in 30 minuti, in profondità in 3 ore e stabile in 48 :eek: :eek: e questo per temperature superiori ai 20 gradi. Se ci sono meno di 20 gradi i tempi sono piu' che doppi. Se ci sono meno di 10 gradi rinunciate o riscaldate l'ambiente.

cerchio posteriore finito:
Vedi l'allegato 2641


Cerchio anteriore finito e montato:

Vedi l'allegato 2643


Cos'altro? Ribadisco le regole fondamentali:
Luce
Preparazione
Ambiente pulito
Mano ferma
Nessuna fretta

Qualche altra immagine utile:
anteriore messo ad asciugare:
Vedi l'allegato 2644

particolare del cerchio anteriore:
Vedi l'allegato 2645

cerchio in lavorazione montato sul supporto (si vede il tavolino da lavoro usato come sostegno):
Vedi l'allegato 2646
 

XxOSCAR1994

Autore di Tutorial
Auto
fiat punto 1.2 8v 2000 3p elx in fase di tuning
#3
Bel tutorial! molto utile!
 

Motoradders

Youtuber
Autore di Tutorial
Auto
Fiat Seicento 1.1 8V MPI '02
#5
Mamma che brutti quei cerchi blu, hai fatto bene a riverniciarli di nero, ottimo stefano :thumbsup:
 

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#7
I cerchi blu invece stanno tornando di moda grazie alla Yamaha Mt09 che ha ripreso pari pari il blu delle vecchie Aprilia.
Piu' che altro, avendo cambiato colore a tutta la moto, il blu non c'entrava piu' nulla.

Ma non e' il colore che conta, e' il modus operandi. Spero che possa tornare utile a qualcuno che abbia intenzione di rinfrescare i cerchioni.
Io stesso dovrei fare questo lavoro, come scrivevo in un altro post, mi frena il fatto di dover montare e smontare le gomme, che e' una spesa non da poco.

Tra l'altro la riverniciatura si puo' fare anche senza togliere i pneumatici. Basta sgonfiarli e mascherare bene tutto.
La stuccatura e' indispensabile solo in caso di graffi profondi.

Mi piacerebbe il parere di uno del mestiere, nella fattispecie @Evo1995 ;)
 

Evo1995

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 147 1.9 JTDM 2006 , Audi A3 8P 2.0 TDI SportBack.
#8
Hai fatto un buon lavoro l'unico inconveniente è che se i cerchi erano graffiati e stuccati sul bordino il problema è che quando si cambia la gomma e il gommista usa quell'attrezzo si rischia di far volare tutto...
 

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#9
Sì. Mi sono fidato del venditore di vernici che mi ha assicurato che non succederà, ma lo sapro' solo al prossimo cambio gomme.

L'alternativa ottimale e' sabbiatura e verniciatura a polvere, ma partono tanti tanti soldi. :(
 

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#11
Evo, già che ci sei ti chiedo un consiglio: la vernice che ho usato, e' gradazione Matte 6, se non ricordo male, dove 1 e' totalmente opaco e 100 e' lucido.
Ma da pulire e' una vera pena.
Vorrei passare ad un semiopaco, almeno che abbia la consistenza liscia al tatto, mentre ora sembrano carta vetrata.
Per dare la mano di semiopaco devo carteggiare la vernice esistente o e' sufficiente passare con antisiliconico?
 

Evo1995

Autore di Tutorial
Auto
Alfa 147 1.9 JTDM 2006 , Audi A3 8P 2.0 TDI SportBack.
#12
devi togliere lo strato superficiale la vernice deve essere perfettamente opaca altrimenti la vernice sopra non attacca e si "screpola" ti consiglio di usare dello scotch brite grana media o fine poi fai asciugare e controlli se è opaca in controluce ci puoi passare il diluente antisilicone e poi gli dai il semiopaco..
 

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#13
Piu' opaca di come e' ora la vedo difficile. lol
Comunque ho capito.
Lo scotch-brite e' la spugnetta da carrozziere?
 

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#17
La preparazione e' un incubo. lol
Come costi, considera che sono andato in un negozio che vende solo kg interi, e non ci andro' piu' perche' ho saputo che al paese a fianco ce n'e' uno che fa 1/2 kg.
20 euro di vernice, due litri di diluente, piu' che altro per lavare la lancia. Il catalizzatore me lo ha dato il mio carrozza, gratis. Ne basta una sputazzata e un litro costa tantissimo, piu' della vernice forse. Il trasparente costa quanto la vernice. Se li fai lucidi e' meglio darlo.
Poi tra carta vetrata, paglietta scotch brite e teli, ci vanno al massimo altri 10 euro.
Tempo... io per due cerchioni della moto ci ho messo giorni, ma la maggior parte del tempo se ne va ad aspettare che asciughino tra una mano e la successiva.
 

ElCaimanDelPiave

Super Moderatore
Membro dello Staff
Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Grande Punto 1.4 16V Sport '08 / Tipo 1.4 16V Lounge '18
#19
Io invece rifuggo dal phon come la peste!
Non so proprio come tu abbia fatto ad evitare la polvere. Il phon la solleva e la spara sul pezzo verniciato. Anche perché il filtro posteriore ha maglie larghe, che trattengono i capelli ma non la polvere.
 
Alto Basso