• Ciao, se sei un appassionato di manutenzione auto e ti piace sporcarti le mani unisciti alla nostra community!
    (oltre alla registrazione è richiesta anche una breve presentazione)

  • Ti ricordiamo che i contenuti presenti su questo Forum sono perlopiù frutto di opinioni ed esperienze personali e devono quindi essere presi come tali.

    Sei sempre e comunque invitato ad informarti ulteriormente, tramite altri canali, prima di eseguire qualsivoglia procedura e/o di rivolgerti ad un professionista del mestiere!

Additivi olio motore anti attrito/anti usura su motori non proprio nuovi

Auto
Fiat Punto Mk2 1.2 8V 60 cv del 2002
#1
Salve a tutti e grazie per avermi accolto . Volevo raccontare la mia esperienza diretta riguardo
quelli che apparentemente e teoricamente potrebbero rappresentare una manna dal cielo per chi come me e come molti
di voi.... credo, desiderino allungare la vita del proprio motore ed esaltarne le
prestazioni : Additivi olio motore anti attrito/anti usura e magari chiedere consigli utili in merito . Non è mia intenzione
alcuna screditare i vari prodotti ma almeno nel mio caso è stata una spesa non
indifferente del tutto inutile nonchè dannosa . Come un mulo, ignorando da emerito ignorante e "sognatore" il
consiglio del mio meccanico di fiducia... dopo aver rifatto il motore alla
cara vecchia Fiat Tipo 1600 a carburatore di famiglia (è stata la mia prima auto appena patentato)
ad agosto ho deciso di aggiungere all'olio Shell 10w40
un additivo anti attrito (del quale non so se posso proferirne la marca) nella convinzione di preservarne la salute
facendomi condizionare dai tantissimi test al frizionometro presenti su Youtube
.
Il primo mese tutto ok motore più fluido , silenzioso , brillante , partenze a freddo da formula 1 ,
anche la frizione ne ha giovato ma .........MA !!! Dopo 2 mesi fumosità allo scarico anomala
e preoccupante e consumo di olio accentuato . Mi è crollato il mondo addosso perchè dopo tutta
l'odissea tra meccanico , carburatorista , elettrauto , radiatorista e denaro , tempo e denaro
la macchina andava divinamente e lo scarico sostituito in toto partendo dal collettore era
di una lucentezza disarmante poi ......l'oblio . oGGI ho rimediato scaricando tutto il
"liquame" e sostituendo l'olio con un comunissimo 15w40 MINERAL standard ed attiguo filtro olio
nuovo . Pare e dico pare che vada nettamente meglio, fumosità abbattuta anche se l'auto borbottava
e ho dovuto far settare ancora una volta il carburatore
ma ho il timore di aver rovinato i paraoli
guidavalvole e peggio ancora i segmenti dei pistoni comunemente chimate fasce elastiche
raschiaolio . Avevo intenzione di fare un flush ma non me la sono sentita poichè l'additivo aveva già liquefatto tutte le morchie. Concludo dicendo che.... chi volesse provare questi costosissimi additivi
e che promettono miracoli, su motori non proprio nuovi faccia molta attenzione affinchè
poi non se ne possa pentire irrimediabilmente come ....me .
Qualcuno ha consigli tecnici a riguardo ? La mia analisi è errata ?
Grazie in anticipo e cordiali saluti a tutti .
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
#4
Ciao @Luigi Pellegrini, grazie per aver raccontato la tua esperienza.
Riportare quanto è successo di solito non è "un problema", al di là della suscettibilità che possono avere alcuni marchi/importatori rispetto ad altri. Basta evitare maleducazione, sospetti e minacce... e di solito è sempre possibile dire "ho comprato il prodotto A, non mi sono trovato bene, ho avuto questi problemi".
Però personalmente sono piuttosto... confuso.
Io ho letto...
dopo aver rifatto il motore alla cara vecchia Fiat Tipo 1600 a carburatore di famiglia (è stata la mia prima auto appena patentato) ad agosto ho deciso di aggiungere all'olio Shell 10w40
un additivo anti attrito nella convinzione di preservarne la salute
Ma non mi è chiaro se lo Shell 10W40 (a proposito... quale?) è stato messo come primo olio dopo il lavoro di rifacimento.
Inoltre, era la prima volta che usavi questo olio?
Il primo mese tutto ok motore più fluido, silenzioso, brillante, partenze a freddo da formula 1, anche la frizione ne ha giovato
Spero che questo non sia il normale comportamento al primo carico d'olio dopo un motore rifatto.
E' vero che non tutto il materiale d'attrito viene sostituito, ma (nel caso in cui qualcuno legga queste pagine) le partenze a freddo da formula 1 e lo sfruttare il motore e la sua brillantezza dopo un rifacimento dello stesso è il modo peggiore di sbriciolare i soldi spesi nel lavoro.
Quale che sia il componente metallico sostituito all'interno del motore e del circuito di lubrificazione (fasce elastiche, bronzine, raschiaolio, spinotti, pistoni, camicie, alberi a camme, bicchierini, valvole, guidavalvole, punterie) il trattamento dell'auto deve essere fatto con i guanti...
Motore in moto e partenza "immediata", senza chiedere potenza e dando gas in modo dolce e regolare, "accompagnando" il funzionamento del motore con il pedale e non "anticipandolo" affondando e chiedendo potenza.
Solo a motore in temperatura d'esercizio andare oltre il 3000 giri (stiamo parlando di un'auto a benzina), e "tirare" l'auto senza esagerare e senza chiedere molto solo a motore ben caldo (oltre 30 minuti di marcia). Prevedere inoltre un cambio olio anticipato, in modo tale da scaricare eventuali sfridi, polvere di metallo consumata, residui di detergente per metalli all'interno del circuito di lubrificazione e il lubrificante di montaggio componenti.
E visto che il pieno d'olio è stato fatto da chi ha fatto il lavoro, chiedere che olio è stato messo e tra quanti km cambiarlo. Se il lavoro fosse importante, io più di 6.000km in pancia al motore non li farei fare. Non per "demeriti" del lubrificante, quanto per togliere quanto ha pulito da tutto il motore il prima possibile.
Notate bene: se il lavoro è stato fatto da un meccanico degno di questo nome ha sicuramente fatto un primo giro di "flush" con lubrificante per tirare via il grosso di sporco e residui. Ma 6.000km ai 60 orari sono 100 ore di funzionamento del motore. Un meccanico che fa un risciacquo post-rifacimento motore lo terrà in movimento per 30 minuti al massimo, cioè meno dell'1% del tempo rispetto alle 100 ore di prima.
Oggi ho rimediato scaricando tutto il "liquame" e sostituendo l'olio con un comunissimo 15w40 MINERAL standard ed attiguo filtro olio nuovo . Pare e dico pare che vada nettamente meglio, fumosità abbattuta anche se l'auto borbottava e ho dovuto far settare ancora una volta il carburatore ma ho il timore di aver rovinato i paraoli guidavalvole e peggio ancora i segmenti dei pistoni comunemente chiamate fasce elastiche
Hai aumentato la densità a freddo dell'olio, se fumava e consumava olio prima, mentre ora non fuma, forse non stai più mangiando olio.
E' "coerente" il cambio di carburazione, aspettati anche un aumento di consumi di carburante. Ma se il cambio è stato fatto solo oggi, tieni d'occhio il livello nei prossimi giorni.
Non parli delle candele... le hai ispezionate? Con la fumosità riscontrata si sono imbrattate o sono state sostituite?

Infine: hai scritto E' possibile avere le specifiche di questo olio?
Ho un conoscente che ha una tipo dalla metà degli anni '90, ed ha sempre messo il Selenia 20k. E per quanto (citando @terzimiky) ai 20.000km non ci dovrebbe arrivare perchè 10.000 km in su questo Selenia sta vivendo l'incubo, è pur sempre un onesto API SL/CF ACEA A3...
Insomma... il 15W40 Minerale onestamente non mi sembra per niente la scelta adatta al motore, anche se sembra ti abbia ridotto la fumosità...
 
Auto
Fiat Punto Mk2 1.2 8V 60 cv del 2002
#6
La cosa delle partenze da formula 1 a freddo, mi era sfuggita... spero sia solo un esempio per dire che il motore andava in moto al primo colpo... LOL o_O
Certamente non sono cosi' sprovveduto da far girare il motore ad altimi regimi appena messo in moto dopo una nottata al freddo del giardino , quindi volevo solo esaltare le "potenzialità" dell'additivo Rothen Extra ...neanche mezzo giro di chiave e il motore già era già attivo e arzillo .
Per lo Shell 10w40, magnifico olio che io ho rovinato additivandolo al 10 % come raccomandato dalla stessa Rothen .
Per motore "nuovo" poi s'intende un trapianto da una Lancia Dedra 1600 90 cv del 1994 con appena 38 mila km tutti percorsi in autostrada e tagliandata in maniera maniacale di un privato amico di famiglia 60enne .
Voi mi direte ma non facevi prima a rottamare la Tipo e a prendere la Dedra visto che il proprietario voleva solo le spese per il passaggio di proprietà ?!
No non è la stessa cosa , la versatilità da utilitaria pura della Tipo la elegantissima Dedra se la sogna e poi a mio padre che lavora nei campi non piaceva affatto .
Detto questo, il MINERAL che ho adesso è un Mannol 15w40 Universal SG/CD . Colgo l'occasione per raccomandarlo visto anche il costo irrisorio all' amico dell'utente che utilizza il 20k Selenia che notoriamente dovrebbe essere un 10w40 .
Ho messo questo lubrificante primo per la la densità (visco) , secondo come olio di lavaggio per eliminare ulteriori tracce di Rothen Extra che ha praticamente lucidato tutti i componenti meccanici meglio dell'acido .
Se si comporta bene e le fumate rimangono solo un brutto ricordo ripassero' FORSE di nuovo allo Shell Helix anche se vivendo in Puglia un 15w40 NON crea alcun problema poi era tra le prime scelte sul maunale d'uso sia della Dedra sia della Tipo 1600 .
Per le candele ...come nuove , pensate che avevo gia' comprato il ricambio ma le tengo come scorta . Neanche io ci credevo .
Ragazzi prima che facessi la cavolata del Rothen il motore era una favola , puzzava di piu' la mia Punto per via del catalizzatore che la Tipo con lo scarico nuovo e senza filtri ecologici .

--- Messaggio doppio unito ---

Ho dimenticato l'aspetto piu' importante , ringraziarvi tutti per il cordiale interessamento alla mia disavventura fantozziana .

--- Messaggio doppio unito ---

Ciao @Luigi Pellegrini, grazie per aver raccontato la tua esperienza.
Riportare quanto è successo di solito non è "un problema", al di là della suscettibilità che possono avere alcuni marchi/importatori rispetto ad altri. Basta evitare maleducazione, sospetti e minacce... e di solito è sempre possibile dire "ho comprato il prodotto A, non mi sono trovato bene, ho avuto questi problemi".
Però personalmente sono piuttosto... confuso.
Io ho letto...

Ma non mi è chiaro se lo Shell 10W40 (a proposito... quale?) è stato messo come primo olio dopo il lavoro di rifacimento.
Inoltre, era la prima volta che usavi questo olio?

Spero che questo non sia il normale comportamento al primo carico d'olio dopo un motore rifatto.
E' vero che non tutto il materiale d'attrito viene sostituito, ma (nel caso in cui qualcuno legga queste pagine) le partenze a freddo da formula 1 e lo sfruttare il motore e la sua brillantezza dopo un rifacimento dello stesso è il modo peggiore di sbriciolare i soldi spesi nel lavoro.
Quale che sia il componente metallico sostituito all'interno del motore e del circuito di lubrificazione (fasce elastiche, bronzine, raschiaolio, spinotti, pistoni, camicie, alberi a camme, bicchierini, valvole, guidavalvole, punterie) il trattamento dell'auto deve essere fatto con i guanti...
Motore in moto e partenza "immediata", senza chiedere potenza e dando gas in modo dolce e regolare, "accompagnando" il funzionamento del motore con il pedale e non "anticipandolo" affondando e chiedendo potenza.
Solo a motore in temperatura d'esercizio andare oltre il 3000 giri (stiamo parlando di un'auto a benzina), e "tirare" l'auto senza esagerare e senza chiedere molto solo a motore ben caldo (oltre 30 minuti di marcia). Prevedere inoltre un cambio olio anticipato, in modo tale da scaricare eventuali sfridi, polvere di metallo consumata, residui di detergente per metalli all'interno del circuito di lubrificazione e il lubrificante di montaggio componenti.
E visto che il pieno d'olio è stato fatto da chi ha fatto il lavoro, chiedere che olio è stato messo e tra quanti km cambiarlo. Se il lavoro fosse importante, io più di 6.000km in pancia al motore non li farei fare. Non per "demeriti" del lubrificante, quanto per togliere quanto ha pulito da tutto il motore il prima possibile.
Notate bene: se il lavoro è stato fatto da un meccanico degno di questo nome ha sicuramente fatto un primo giro di "flush" con lubrificante per tirare via il grosso di sporco e residui. Ma 6.000km ai 60 orari sono 100 ore di funzionamento del motore. Un meccanico che fa un risciacquo post-rifacimento motore lo terrà in movimento per 30 minuti al massimo, cioè meno dell'1% del tempo rispetto alle 100 ore di prima.

Hai aumentato la densità a freddo dell'olio, se fumava e consumava olio prima, mentre ora non fuma, forse non stai più mangiando olio.
E' "coerente" il cambio di carburazione, aspettati anche un aumento di consumi di carburante. Ma se il cambio è stato fatto solo oggi, tieni d'occhio il livello nei prossimi giorni.
Non parli delle candele... le hai ispezionate? Con la fumosità riscontrata si sono imbrattate o sono state sostituite?

Infine: hai scritto E' possibile avere le specifiche di questo olio?
Ho un conoscente che ha una tipo dalla metà degli anni '90, ed ha sempre messo il Selenia 20k. E per quanto (citando @terzimiky) ai 20.000km non ci dovrebbe arrivare perchè 10.000 km in su questo Selenia sta vivendo l'incubo, è pur sempre un onesto API SL/CF ACEA A3...
Insomma... il 15W40 Minerale onestamente non mi sembra per niente la scelta adatta al motore, anche se sembra ti abbia ridotto la fumosità...
Hai pienissimamente ragione !!! E mi scuso per aver omesso il particolare che non si tratta di motre rifatto ma di un trapianto di un motore con le stesse specifiche ma usato per 38 mila chilometri .
Per l'olio si trattava del :
Shell Helix HX7 10W-40

--- Messaggio doppio unito ---

Ciao Pike ;)

--- Messaggio doppio unito ---

Se proprio devo, preferisco gli oli già addittivati
Che è la soluzione migliore !!!

Io non trovando nessun conforto in merito e vergognandomi di ritornare dal mio meccanico per confessare la megapataccata che avevo fatto mi sono affidato a questa quida per me molto sensata specie quando si parla di motori anni '90 o datati : http://metaldetectornewgolddream.forumfree.it/?t=59185533
 
Ultima modifica di un moderatore:

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#9
in un motore del genere (considerando anni/km percorsi) l'unica cosa da mettere era l'olio e nient'altro.
Di base poi, è sempre un rischio mettere un additivo nell'olio quando non si conosce la formulazione dell'olio e a volte aggiungendo l'additivo che va in contrasto con l'olio, si rischia di fare danni.
Oltretutto considerare "sicuro" un motore con tutti quegli anni e così pochi km, è un errore da non fare, visto che i pochi km in così tanto tempo, possono essere sintomo di olio che è rimasto fermo troppo a lungo in coppa (però per averne certezza bisognerebbe fare un raffronto tra anni e nr. di tagliandi effettuati).
Quindi è più probabile dire che l'additivo non ha nemmeno trovato l'ambiente ideale per fare il suo lavoro e tuttal'più se si voleva proteggere e ricavare qualcosa di utile dal motore, bastava seguire la gradazione dell'olio utilizzata sino a quel momento e utilizzare oli con specifiche più recenti che di sicuro, avrebbero aiutato a rendere meglio il motore.
Gli additivi nei motori di una certa generazione o con una certa usura, di solito hanno bisogno di additivi per contenere il consumo di olio e difficilmente avranno bisogno di antiattrito, perchè se si volesse abbassare l'attrito, basterebbe abbassare la viscosità dell'olio (ad es. da 15w40 a 10w40).
 
Auto
Fiat Punto Mk2 1.2 8V 60 cv del 2002
#10
Grazie Terzimiky , molto chiaro , concreto ed esauriente . Il fatto è che tra le "promesse" del Rothen Extra c'è proprio ed anche il : Abbatte l'usura e gli attriti che spesso in motori datati causano un calo delle prestazioni ed un maggiore logorio dello stesso ......e io ho abboccato come un boccalone ;)
 

terzimiky

Moderatore
Membro dello Staff
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Specializzato
Auto
Bravo 1.4 16v 2009 (192B2000) 90cv - Punto mk2b 1.2 8v 60cv - 2006
#11
che sappia io l'unico modo per recuperare qualcosa da un motore usurato è quello di aggiungere hBN (nitruro di boro esagonale) e tutti gli altri additivi sono dei pagliativi momentanei. Ma in ogni caso c'è una regola che vale per tutti e cioè che vanno messi in un motore il più pulito possibile, altrimenti sono più guai che gioie.
E in ogni caso, dato che ce ne sono di diversi tipi (Mos2, hBN, PTFE, Fullerene, Cloroparaffine, ecc.) è sempre meglio sincerarsi cosa porta in dote l'olio che si vuole addittivare, onde evitare un additivo incompatibile.
Una curiosità, hai mai provato a chiedere a quelli che caricano video con la prova del frizionometro, se almeno sanno a che cosa corrisponde come utilità in un motore?
 
Auto
Fiat Punto Mk2 1.2 8V 60 cv del 2002
#12
Io se continua cosi' non mettero' mai piu' nulla oltre all'olio e al filtro .....per i frizionometristi da marketing provero' a chiedere magari fingendomi un interessato futuro acquirente .
Se tutto è rientrato , prossimamente vorrei vivamente tornare al 10w40 che oltre ad essere un lubrificante piu' aggiornato senza additivi era un olio egregio rispetto all'attuale che è un lubrificante da carro agricolo ma che per la viscosità 15w40 rientra tra le opzioni raccomandate dal manuale sia Fiat che Lancia che poi sono la stessa cosa ...cambia solo il logo .
 

Pike

Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Panda 169 1.2 Nat. Power 2008
#13
Il punto uno resta: l'olio non è solo un lubrificante (cioè la scivolosità), ma è anche un veicolo di calore (lo toglie da punti caldi e lo porta in punti meno caldi), una viscosità con resistenza agli attriti radenti (velo d'olio residuo), un detergente, un aggregante di sporco (non dovrebbe rilasciarlo).
E non deve bruciare, sciogliersi, coagulare, cambiare caratteristiche, ossidarsi, diventare acido.

Il test del frizionometro viene fatto a temperatura ambiente, l'aumento di temperatura è localizzato solo nel punto di attrito.
Quanti motori lavorano a 15-30 °C dove passa l'olio?

Il frizionometro è un interessante campo di studio, ma non è... un metro sufficiente per misurare un lubrificante.
Demonizzarlo è sbagliato, ma non bisogna nemmeno metterlo sull'altare.
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
#14
Ero indeciso se mettere un additivo al tagliando che farò la settimana prossima ma ora mi hai tolto ogni dubbio... Però smonto la coppa dell'olio per pulirla visto che la macchina è stata ferma due anni..
 

marcello

Utente Avanzato
Auto
Fiat Tipo 4 porte 1.4 16v 95 cv Easy 2018
#15
Non mettete additivi anti attrito, ma se volete mettete solo olii già additivati ad hoc dalla fabbrica tipo Castrol, Bardhal etc prodotti migliori con anti attrito da aggiungere non ce ne sono.
 
Ultima modifica:

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
#16
Intendi questo video?
effettivamente, se il video è vero, qua il flush e l'additivo hanno fatto un miracolo! Ma sarà tutto vero? Ho provato a vedere sul sito ma non spiega come vanno usati e nemmeno con che tipo di oli, che siano compatibili con tutti i loro oli?
 
Auto
Fiat Punto Mk2 1.2 8V 60 cv del 2002
#17
Ero indeciso se mettere un additivo al tagliando che farò la settimana prossima ma ora mi hai tolto ogni dubbio... Però smonto la coppa dell'olio per pulirla visto che la macchina è stata ferma due anni..
Un buon lubrificante ( secondo le gradazioni specifiche raccomandate dal costruttore ) , una bella pulizia alla coppa che oltre a fungere da serbatoio olio per gravità raccoglie tutti i residui (se non lo hai mai fatto poi mi racconti cosa ci trovi dentro specie agli angoli ) , guarnizione coppa nuova e filtro olio e NON AGGIUNGERE ALTRO !!! Fidati
 

Il Bonna

Youtuber
Utente Avanzato
Autore di Tutorial
Auto
Alfa Romeo 156 1.8 TS del 98, Fiat Panda 169 1.2 dinamyc del 2006
#20
Però la coppa è di alluminio nell'alfa e si cambia solo se si rompe.. lavo per bene poi la rimonto. Non c'è neanche la guarnizione ma solo il mastice. Siccome per smontare la coppa devo smontare anche il pezzo di tubo che va dai collettori al catalizzatore e le viti sono arrugginite, sono già due giorni che ogni volta che passo dal garage ci spruzzo su lo svitol...
 
Alto Basso